Indicatore On Balance Volume: cos’è, strategie e funzionamento

Pubblicato: 4 Gennaio 2023 di Francesco

Se hai aperto il nostro approfondimento, è perché sarai sicuramente alla ricerca di una guida pratica e dettagliata su cosa sia l’indicatore On Balance Volume. Chiamato molto spesso anche OBV, è uno degli indicatori più utilizzati in analisi tecnica.

Può ovviamente essere utilizzato da qualsiasi trader, anche se alle prime armi, a patto di conoscere come funziona, ma soprattutto come gestirlo al meglio. Scopriremo a tal riguardo le sue principali caratteristiche e come sfruttarlo nel trading online.

Contrariamente da quanto si pensi, l’uso degli indicatori è ad oggi ampiamente agevolato dalla presenza delle migliori piattaforme di investimento. Le stesse ti permettono di accedere rapidamente ai tuoi indici di interesse ed utilizzarli su tutti gli strumenti finanziari.

Non sai da dove partire? Un consiglio iniziale è quello di studiare e conoscere le basi dell’indicatore On Balance Volume utilizzando uno dei corsi più completi sul mercato. È una risorsa formativa messa a disposizione dal broker LiquidityX, senza nessun costo.

Ti permette di conoscere i concetti fondamentali dell’indicatore, così come di molte altre attività legate al mondo degli investimenti sul mercato. Puoi successivamente decidere di testare l’OBV su un pratico account demo, a costo zero e senza limiti di tempo.

Clicca qui per il corso di LiquidityX

Tabella di riepilogo sull’indicatore On Balance Volume

🏷️ Cos’è: Indicatore tecnico
👍 Cosa misura: Le variazioni sui volumi dell’asset
⚖️ Su quali strumenti può essere utilizzato: Su tutti i mercati, anche il forex
🥇 Migliore broker per l’OBV: LiquidityX

Indicatore On Balance Volume: cos’è?

L’indicatore On Balance Volume è un indicatore utilizzato per valutare il flusso in entrata ed in uscita, sotto forma di volumi, di uno specifico asset finanziario, in un determinato periodo di tempo. È quindi un potente strumento utilizzato in analisi tecnica.

È stato ideato per la prima volta dall’esperto trader, nonché conoscitore in materie matematiche e statistiche, Joe Granville. Nel suo libro intitolato “Granville’s New Key to Stock Merket Profits” mette in chiara luce come utilizzare e quali supporti può dare l’indicatore.

L’indicatore On Balance mette in evidenza la valenza dell’acquisto e della vendita sul mercato, ossia il volume rapportato agli utenti rialzisti (che sono quelli che puntano al rialzo) ed agli utenti ribassisti (che sono quelli che puntano al ribasso).

Tiene quindi sotto controllo il volume positivo o negativo di uno strumento finanziario durante le contrattazioni, rappresentando un indicatore di Momentum molto interessante per cercare di ottenere ipotetici segnali sulla direzione del trend.

Come funziona l’indicatore On Balance Volume

Cerchiamo a questo punto di comprendere da vicino il funzionamento dell’indicatore On Balance Volume. Essendo un indicatore cumulativo, quando un determinato asset finanziario subisce variazioni, allora il dato generale dell’indicatore deve essere ricalcolato.

La positività o negatività del mercato, è sempre relazionata ai risultati storici:

  • situazioni di mercato in positivo;: sono mostrate quando i prezzi nell’immediato sono superiori rispetto a quelli della giornata precedente;
  • situazioni di mercato in negativo: sono mostrate quando i prezzi nell’immediato sono inferiori rispetto a quelli della giornata precedente.

Si tiene quindi in considerazione la cosiddetta chiusura di prezzo, ossia l’ultimo valore che è stato registrato nella giornata, o nel lasso temporale di interesse. Può inoltre succedere che l’OBV corrente risulti uguale all’OBV pregresso (di chiusura).

In questo caso non si registrano alcune variazioni ed il funzionamento dell’indicatore mostra essenzialmente nessuna variazione dello strumento. La dinamicità del mercato porta l’indice a cambiare sulla base delle variazioni di acquirenti e venditori.

Indicatore On Balance Volume: formula

L’indicatore On Balance Volume ha una vera e propria formula che, contrariamente da quanto si pensi, è molto facile da calcolare. Ottenendo tutte le informazioni sull’asset finanziario puoi tu stesso calcolare il risultato.

Come si calcola l’indicatore On Balance Volume? A seguire la formula:

OBV= OBV pregresso +\- il volume di negoziazione

Come spiegato nel paragrafo precedente, il risultato della formula può essere sia positivo che negativo. All’OBV pregresso andrà aggiunto il volume di negoziazione qualora lo stesso risulti più alto, ossia in aumento. In questo caso la formula indicherà un OBV +.

All’OBV pregresso andrà invece sottratto il volume di negoziazione attuale qualora lo stesso risulti più basso. In questo caso la formula indicherà un OBV –. È chiaro che i dati richiesti sono quindi molto elementari, ma soprattutto molto facili da ottenere sulle migliori piattaforme.

Indicatore On Balance Volume: esempi e strategie

L’indicatore On Balance Volume può essere associato a diverse strategie operative, che cambiano sulla base dell’indicazione di mercato che viene ottenuta. Secondo chi ha ideato il modello, gli andamenti dei prezzi tendono a seguire quelli dei volumi.

Come sappiamo un mercato è caratterizzato da andamenti al rialzo ed al ribasso, ossia di aumento dei prezzi e di discesa degli stessi. Quando il volume degli acquirenti supera quello dei venditori, allora il mercato si definisce rialzista, mente si definisce ribassista nel caso opposto.

Quando il livello di vendita è superato dal livello di acquisto, ad esempio nel forex su una coppia in valuta, allora avviene un Breakout. Lo stesso potrebbe essere più marcato qualora il volume sia valutato al di sopra della media. Stesso discorso può valere anche nell’altra direzione.

Si va quindi a confrontare la linea del trend dell’OBV con la tendenza attuale dei prezzi. A seguire proponiamo in modo dettagliato alcuni esempi, che possono essere associati a diverse potenziali strategie forex, o su altri mercati nel trading online.

OBV: convalida del trend

Il primo esempio che teniamo a precisare è legato alla convalida del trend. L’indicatore On Balance Volume può infatti essere utilizzato per confermare un ipotetico trend, ossia l’andamento positivo o negativo di una coppia forex, o di altri strumenti finanziari.

Parlare di convalida del trend con OBV significa parlare di una correlazione fra l’andamento dei prezzi e l’andamento della linea OBV. In questo caso, l’aumento del volume corrisponde all’aumento dei prezzi, o la diminuzione del volume corrisponde alla diminuzione dei prezzi.

Quando la correlazione è positiva, il trader può ipotizzare che la direzione del trend è forte e che potrebbe quindi continuare su quella scia. Gli esperti utilizzano altri indicatori in associazione per ottenere segnali più precisi.

OBV: divergenze rialziste e ribassiste

Il secondo esempio che proponiamo, è invece basato sulle divergenze OBV, che possono essere positive o negative. Le stesse possono essere utilizzate per anticipare un possibile cambiamento di tendenza. Le due ipotesi possono essere:

  1. divergenza rialzista: si crea su grafici forex quando la linea dell’OBV mostra un trend in aumento, creando quindi minimi crescenti e la linea dei prezzi continua a scendere, generando minimi decrescenti;
  2. divergenza ribassista: si crea su grafici forex quando la linea dell’OBV mostra un trend in diminuzione, creando quindi minimi decrescenti e la linea dei prezzi continua ad aumentare, generando minimi crescenti.

Facendo una rapida considerazione, se il livello dei prezzi aumenta, mentre quello del volume diminuisce, allora l’interesse ed il sentiment del mercato potrebbe essere limitato e quindi essere in controtendenza. I trader potrebbero quindi aspettarsi una rottura e cambio di direzione.

Indicatore On Balance Volume: come si usa?

Arrivati a questo punto, è possibile focalizzare l’attenzione su come utilizzare l’indicatore On Balance Volume. Pur rientrando nella stessa categoria di altri indicatori, come RSI, Deviazione Standard, Bande di Bollinger, MACD, Ichimoku, ADX, TSF, MFI, o medie mobili, non si basa sui prezzi, bensì sui volumi.

Il trading sui volumi è a sua volta molto complesso da analizzare, perché come esposto in precedenza non sempre si riesce ad intuire cosa la linea del volume (se rialzista o ribassista) vuole indicare. Molte volte è infatti in contrasto con il trend dei prezzi.

In linea generale, ciò che è bene tenere a mente è che se il volume indica una conferma del trend, allora lo stesso potrebbe essere sostenuto. Di contro, se il volume è in controtendenza rispetto alla linea dei prezzi, allora ciò potrebbe mostrare una pressione nell’altra direzione.

Utilizzando l’indicatore OBV non si ottengono ovviamente certezze assolute sul trend dello strumento analizzato e la componente del rischio deve sempre essere considerata. I trader esperti utilizzano inoltre più studi associati per ottenere più segnali.

Studiare l’OBV

Il primo passo per utilizzare l’indicatore On Balance Volume è lo studio. Al pari di tutti gli altri indicatori tecnici forex, da poter utilizzare anche su altri strumenti finanziari, anche per l’OBV è richiesta pratica e conoscenza.

Per reperire informazioni base, così come strategie più avanzate, puoi fare affidamento su uno dei migliori corsi sul mercato, messo a disposizione dal broker regolamentato LiquidityX. Si tratta di una risorsa formativa gratuita, che puoi ottenere a costo zero sulla piattaforma.

È scritta da professionisti del settore e ti permette di iniziare dai concetti pillar, fino ad arrivare alle nozioni più avanzate. È quindi un corso adatto sia a trader professionisti che a trader alle prime armi, che vogliono comprendere come utilizzare l’indicatore.

Per fare pratica, hai inoltre a disposizione un ottimo account demo, con capitali virtuali da poter utilizzare a tua discrezione. Non ha limiti di tempo e ti permette di fissare maggiormente i concetti teorici appresi con il corso.

Clicca qui per il corso di LiquidityX

OBV e segnali di trading

Un secondo aspetto importante, vede l’uso combinato dell’indicatore On Balance Volume con altri strumenti, come ad esempio i segnali di trading. Puoi utilizzare gli stessi sia in modo indipendente, qualora non avessi competenze in analisi tecnica, sia in associazione all’indice.

I segnali di trading non sono altro che indicazioni di mercato erogate da professionisti del settore. Anche in questo caso, uno dei migliori broker per segnali è LiquidityX, che propone segnali messi a disposizione dal noto Trading Central, tramite i suoi specialisti.

I segnali possono essere ottenuti in modo gratuito aprendo un account sulla piattaforma. Puoi quindi ricevere notifiche aggiornate sul settore del forex e su tantissimi altri strumenti finanziari, da utilizzare come reale supporto per le tue strategie operative.

Clicca qui per i segnali di LiquidityX

OBV crypto

Come intuito nel corso del nostro approfondimento, l’indicatore On Balance Volume può essere utilizzato su tutte le tipologie di strumenti finanziari, come ad esempio titoli azionari, indici di Borsa, materie prime, o cambi in valuta.

Può essere utilizzato anche con le criptovalute? Sì, anche le criptovalute hanno un proprio mercato ed un proprio andamento, caratterizzato da oscillazioni al rialzo ed al ribasso. Le stesse sono dettate proprio dalla valenza degli acquirenti e dei venditori.

Sulla base di ciò, esistendo un volume pregresso ed un volume attuale, hai sempre la possibilità di utilizzare l’indicatore On Balance in modo autonomo e constatare se la variazione è stata positiva, negativa, oppure nulla.

Indicatore On Balance

Conclusioni

Con la guida odierna abbiamo scoperto nel dettaglio cos’è e come funziona l’indicatore On Balance Volume. Un indicatore di analisi tecnica che puoi utilizzare anche nel forex trading, valutando in autonomia le variazioni dei volumi delle coppie in valuta.

Una rapida introduzione ha lasciato posto alla spiegazione accurata della formula. Tu stesso, in modo del tutto autonomo, puoi calcolare l’OBV, conoscendo semplicemente il dato di chiusura dello strumento di interesse e quello attuale.

Se non hai molte competenze in materia e vuoi ottenere segnali forex, o approfondire l’argomento conoscendo tutte le potenzialità di questo strumento tecnico, puoi utilizzare i servizi proposti dal broker LiquidityX.

Creando un account hai un duplice vantaggio: da una parte ottenere le informazioni per conoscere l’indicatore e dell’altra testare le tue strategie nel concreto con un ottimo account demo, prima di passare alla modalità reale sulla base dei tuoi interessi.

Clicca qui per registrarti su LiquidityX

FAQ

Qual è il significato di OBV?

OBV sta per On Balance Volume e non è altro che un indicatore di analisi tecnica, utilizzato per calcolare le variazioni sui volumi di trading, ossia sugli spostamenti di mercato positivi, negativi, o in alcuni casi nulli.

Come usare l’indicatore On Balance Volume nel forex?

Come esposto nella nostra guida, puoi usare l’indicatore On Balance Volume su tutti in mercati, compreso quello forex. Per fare ciò puoi confrontare il volume di chiusura con quello attuale ed utilizzare la formula che trovi nel nostro articolo.

Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Di Francesco

Controlla anche

Oscillatore stocastico

Oscillatore Stocastico: definizione, formula e come si usa

Pubblicato: 4 Gennaio 2023 di FrancescoL’oscillatore Stocastico è uno degli indicatori di analisi tecnica ed …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *