Indicatore RSI | Relative Strenght Index | Utilizzo pratico sul Forex

Ecco una guida chiara e completa sul famoso indicatore RSI, acronimo di Relative Strenght Index.

Stiamo parlando di uno dei principali Indicatori di Trading, utilizzato ogni giorno da migliaia di investitori soprattutto sul mercato Forex.

Molto intuitivo e pratico da utilizzare, è uno degli indicatori più utilizzati dai principianti, anche per la sua buona accuratezza in termini di segnali operativi offerti.

Noi di CorsoForexTrading illustreremo nel dettaglio tutti i segreti del Relative Strenght Indidex (RSI) e soprattutto come utilizzarlo per un Trading vincente.

Cos’è l’Indicatore RSI?

Con il termine Indicatore RSI ci riferiamo ad un oscillatore di Momentum in grado di rilevare zone di ipercomprato o di ipervenduto in uno specifico Asset. Attraverso una formula matematica misura la forza o la debolezza del Trend, espressa nella seguente modalità:

  • Valori da 0 a 30: Ipervenduto
  • Valori da 70 a 100: Ipercomprato

Gli studi di J. Welles Wilder nel suo libro pubblicato nel 1978 dal titolo “New Concepts in Technical Trading Systems” esprimono per la prima volta questi concetti basilari per l’analisi tecnica. Secondo tali studi il prezzo di un Asset tenderà a salire o scendere a seconda della zona dell’RSI nella quale si trova.

Analizziamo meglio questo concetto.

Come funziona l’Indicatore RSI?

L’essenza dell’RSI è tutta nel concetto di ipercomprato/venduto. Questi livelli definiscono il funzionamento dell’indicatore e guidano le scelte di investimento dei Traders.

Ecco come funziona l’Indicatore RSI in modo pratico:

  • Ipervenduto (0-30): quando il prezzo si trova in questi valori vuol dire che nel mercato ci sono troppi venditori. Entrate Short non sarà più conveniente, al contrario bisognerò prepararsi per una inversione di tendenza. Il segnale operativo che ne scaturisce è un BUY.
  • Ipercomprato (70-100): quando osserviamo il prezzo muoversi in questo range, significa che ci sono troppi compratori sul mercato. Entrare Long sarebbe troppo rischioso dal momento che a breve il prezzo invertirà la tendenza. Meglio prepararsi ad entrare con un SELL.

Questo Indicatore è molto utilizzato dagli scalper, con Timeframe impostato su M15, oppure dai DayTrader con il timeframe settato sul grafico orario H1.

indicatore rsi

Come calcolare l’Indicatore RSI?

Come tutti gli Indicatori, anche l’RSI si basa su una formula matematica. In questo caso specifico, un’equazione.

Ecco subito la formula alla base dell’RSI:

  • RSI = 100 – 100/(1 + media chiusure al rialzo/media chiusure al ribasso)

Può sembrare complesso a prima vista, soprattutto per coloro che non masticano matematica. Tuttavia lo diciamo subito: nessun problema! Questo indicatore viene calcolato in automatico dalla nostra piattaforma di Trading, non ci saranno calcoli complessi da fare.

Il Trader vedrà semplicemente una linea che si muoverà in un range compreso tra 0 e 100:

indicatore rsi esempio

Le due zone di ipervenduto/comprato sono delimitate rispettivamente da una linea verde e rossa. Ovviamente i colori variano in base alla piattaforma e sono personalizzabili.

Ciò che interessa è tenere sotto osservazione la linea blu, ovvero la risultante dell’equazione precedente, che ci indicherà quando e come entrare a mercato.

Come fare Trading con l’Indicatore RSI

Già da quanto si evince dai paragrafi precedenti, operare sul mercato Forex con questo indicatore è abbastanza facile ed intuitivo.

Ricapitoliamo come serve per fare Forex Trading in modo professionale con il nostro RSI:

  • Scegliere un Broker Forex affidabile
  • Entrare nella sezione Oscillatori
  • Selezionare RSI Relative Strenght Index
  • Impostare il Timeframe desiderato

A partire da questo momento, ogni volta che il prezzo toccherà un valore compreso tra 70 e 100 entreremo a mercato con un SELL. Al contrario, quando la linea dell’RSI cadrà sotto quota 30, apriremo una posizione BUY.

Questo indicatore è molto utilizzato nel mercato Forex e gode di buona popolarità soprattutto tra le Mejors, nello specifico:

  • Eur/Usd
  • Gbp/Usd
  • Usd/Jpy

Tuttavia per una strategia di Trading ancora più accurata è opportuno settare il nostro RSI con altri indicatori.

Quali nello specifico? Sicuramente i Volumi, in quando un segnale di acquisto/vendita deve essere confermato da volumi rispettivamente in aumento o diminuzione. Come alternativa anche il MACD va benissimo in quanto è una sintesi proprio di volumi e RSI.

Suggeriamo anche di dare uno sguardo alla media mobile, in particolare quella esponenziale, la quale ci confermerà il segnale di acquisto (media mobile veloce che incrocia al rialzo quella lenta) oppure di vendita (media mobile veloce che incrocia al ribasso quella lenta).

Un ultimo suggerimento: queste indicazioni operative possono essere confermate anche da un ottimo servizio di segnali di Trading. In questo modo riceveremo notifiche in tempo reale anche sulla base di ciò che gli analisti suggeriscono di fare a seguito delle indicazioni offerte dall’RSI.

Il miglior servizio di Segnali è quello offerto da OBRInvest in esclusiva gratuita ai clienti del Broker. Basterà completare la registrazione e richiederli anche per un Test su conto Demo:

Richiedi qui i Segnali di Trading gratuiti di OBRinvest

Conclusioni

Al termine di questa guida avremo sicuramente le idee più chiare su come utilizzare al meglio l‘Indicatore RSI nel Trading sul Forex.

Acronimo di Relative Strenght Index, come abbiamo visto misura proprio la forza relativa di un Trend, offrendo indicazioni di acquisto/vendita puntuali ed accurate.

Dove iniziare ad investire? Basterà completare la registrazione su uno di questi ottimo Broker Forex, richiedere un conto Demo gratuito e fare pratica nell’utilizzo di questo indicatore.

La registrazione richiede pochi minuti e non ci sono costi, ecco la tabella:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: markets
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Trend dei Traders
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

     

    FAQ

    Come fare Trading con l’Indicatore RSI?

    Basterà selezionarlo dalla piattaforma di Trading (sezione Indicatori) ed impostarlo nel grafico con il Timeframe scelto.

    Come calcolare l’Indicatore RSI?

    La formula matematica di questo indicatore si basa sulla seguente equazione: RSI = 100 – 100/(1 + media chiusure al rialzo/media chiusure al ribasso).

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]

    Di claudio

    Controlla anche

    quotazioni forex

    Quotazioni Forex: Qui tutti i grafici delle coppie valutarie

    In questa guida scopriremo le quotazioni delle principali valute del mercato Forex e soprattutto andremo …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *