Carry Trade | Guida completa a questa strategia

Cos’è e come fare Trading sul Forex con la strategia del Carry Trade? In questa guida offriremo tutte le risposte per fare chiarezza su questa diffusa metodologia di investimento.

⭐️ Strategia Carry Trade
📈 Coppie valutarie adatte Jpy/Usd -Aud/Jpy – Nzd/Jpy
⌚ Orizzonte temporale Lungo periodo
🎯 Timeframe D1 – W1
💰 Capitale iniziale €200

Chiariamo subito che si tratta di una strategia valida nel lungo termine ed utilizzata spesso da investitori professionisti. Tuttavia, con qualche utile accorgimento, sarà possibile metterla in pratica anche se siamo principianti.

Inoltre, sfruttando la leva finanziaria, basterà un piccolo capitale iniziale (come €200) per investire con il Carry Trade.

Cos’è il Carry Trade?

Si definisce Carry Trade una metodologia di investimento che consiste nel prendere a prestito una valuta con tassi di interesse bassi, per poi investire in strumenti finanziari con base una differente valuta, con tassi più elevati.

La differenza tra i due tassi di interesse rappresenterà il nostro profitto netto.

Può sembrare un procedimento lungo e complesso, soprattutto se pensiamo che fino a pochi anni fa per realizzare queste operazioni di scambio bisognava recarsi in banca, ordinare la valuta desiderata ed effettuare le successive operazioni telefonicamente.

Ad oggi grazie ai Broker Online tutti questi processi avvengono online, con alti standard di sicurezza per l’investitore.

Come funziona il Carry Trade?

Definiamo il funzionamento della strategia forex chiamata Carry Trade con una serie di punti.

1. Prendere in prestito valuta

Occorre selezionare valute con tassi di interesse basso. Un esempio? Il Giappone (Yen) per anni ha vissuto una fase di deflazione con tassi valutari inferiori al 2%. Era quindi economico -acquistare- Yen Giapponesi. Per semplicità di calcolo ipotizziamo un tasso debitore pari all’1%.

2. Investire in Asset con valuta differente

Ora che abbiamo i nostri Yen, possiamo ad esempio decidere di investire in titoli di Stato Americani. Generalmente queste operazioni vengono effettuate su strumenti finanziari stabili e sicuri, proprio come i Bond.

Mediamente un Bond USA a medio termine rende un 3% (tasso creditore 3%).

3. Attendere la scadenza

A fine anno, abbiamo un tasso debitore di 1% ed un tasso creditore del 3%. Ciò vuol dire che quando il Bond ci renderà il nostro 3%, con il denaro ricevuto salderemo il tasso sullo Yen e ci resterà un 2% netto: questo sarà il nostro profitto!

Ovviamente possiamo individuare altri Stati con tassi debitori bassi ed investire in altri strumenti finanziari, a patto di tenere basso il rischio ed avere un buon differenziale tra tasso debitore/creditore.

Quali sono i rischi del Carry Trade?

Come abbiamo intuito, il Carry Trade se ben utilizzato è un vero e proprio arbitraggio sui mercati finanziari. Tuttavia, soprattutto per un investitore inesperto, le insidie sono diverse.

Il principale rischio legato al Carry Trade è legato alle oscillazioni tra i tassi di interesse, che rischiano quindi di azzerare i nostri profitti o addirittura mandare il nostro conto in perdita.

Altra considerazione da fare in merito i rischi riguarda il capitale da utilizzare. per questo genere di investimento occorre un capitale ampio. La differenza tra i tassi di interesse è minima, ecco che occorrono migliaia di Euro per avere un rendimento decente al termine dell’investimento.

Tuttavia, attraverso il Forex Trading, sarà possibile ridurre al minimo i rischi e soprattutto utilizzare un capitale iniziale accessibile, scopriamo come nel successivo paragrafo.

Come fare Trading con il Carry Trade

Vediamo adesso come applicare questa metodologia all’interno del Trading Online.

Quando apriamo la nostra piattaforma, selezionando una coppia valutaria osserveremo che ci sarà una voce: SWAP.

Ebbene, lo Swap indica la commissione (positiva o negativa) che si paga su una valuta. Dal momento che il Forex si negozia a coppia, ci sarà uno Swap in caso di Sell ed uno in caso di Buy.

Cosa significa? Osserviamolo direttamente da un esempio grafico:

carry trade swap

In questo caso lo scenario sul cambio Aud/Jpy è duplice:

  • Sell: aprendo una posizione di vendita, ogni giorno pagheremo oltre $4 di commissione
  • Buy: aprendo una posizione di acquisto, riceveremo €1,40 ogni giorno

Questo significa che una posizione Long su AUD/JPY tenuta aperta per 10 giorni ci garantirà un profitto di €14. Oltre, ovviamente, agli eventuali profitti di mercato.

Fare Trading sul Forex con il Carry Trade vuol dire quindi selezionare le coppie valutarie con Swap positivo ed aprire le posizioni corrispondenti.

Occhio ai rischi: in particolare, lo Swap è variabile e può quindi finire in territorio negativo. Inoltre, suggeriamo di aprire posizioni su Cross con una tendenza ben definita.

carry trade

Migliore Broker per il Carry Trade

Se decidiamo di investire con la strategia del Carry Trade dobbiamo scegliere un Broker Forex affidabile, con un gran numero di valute negoziabili e con condizioni vantaggiose in termine di Swap e spread.

La soluzione migliore è senza dubbio eToro, piattaforma di grande fama e con decine di valute negoziabili. La sua interfaccia è molto intuitiva e permette di investire anche da smartphone.

Gli spread, anche sulle coppie esotiche, sono concorrenziali e molti Traders scelgono di testare il Carry Trade proprio su eToro, magari partendo da un conto Demo.

Se vogliamo suggerimenti e consigli utili, possiamo sempre contare sulla Community del Broker. Un luogo di incontro virtuale dove ogni giorno centinaia di investitori si scambiano idee ed opinioni sul Forex.

In definitiva raccomandiamo eToro per un Carry Trade profittevole!

Apri qui un conto Forex su eToro

Note finali

In questa guida noi di CorsoForexTrading abbiamo spiegato nel dettaglio cos’è il Carry Trade e soprattutto come utilizzarlo per investire all’interno di una piattaforma di Trading Online.

Suggeriamo di iniziare sempre su conto Demo, al fine di prendere dimestichezza con le regole che determinano lo Swap e tutti gli altri concetti del Carry Trade.

Qui sotto la tabella con tutti i migliori Broker in Italia, validi per negoziare sul Forex in tutta sicurezza:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capital
    Deposito Minimo: 20€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma Metatrader MT4
  • Decine di criptovalute
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

     

    FAQ

    Come fare Trading con il Carry Trade?

    La soluzione migliore è quella di osservare gli Swap valutari e puntare su quelli con percentuale positiva, aprendo operazioni direttamente dalla piattaforma.

    Fare Carry Trade sul Forex conviene?

    Come ogni strategia necessita di accorgimenti per essere resa valida e profittevole. Se ben utilizzato, il Carry Trade può regalare ottime soddisfazioni agli investitori.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]

    Di claudio

    Controlla anche

    media mobile

    Media Mobile | Guida al suo utilizzo nel Forex Trading

    In questa guida scopriremo come utilizzare la media mobile nel Forex Trading, per una strategia …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *