Indicatore TSF: cos’è e come si usa il Time Series Forecast

Pubblicato: 4 Gennaio 2023 di Francesco

L’indicatore TSF è uno degli indicatori più utilizzati da esperti ed analisti nel settore del trading. Se usato nel modo corretto ti permette di ottenere informazioni rilevanti sull’andamento e sul possibile trend di mercato dell’asset.

Essendo un indicatore “predittivo”, cerca di prevedere sulla base degli andamenti pregressi (che non sono mai garanzia di risultati futuri) quali potrebbero essere le proiezioni dei prezzi. Per fare ciò utilizza la cosiddetta regressione lineare.

È quindi valido per studiare il potenziale andamento futuro di un titolo, di una coppia in valuta nel forex e così via. Dalla teoria alla pratica è tuttavia importante tenere a mente diversi aspetti, soprattutto se sei un utente alle prime armi.

Un consiglio iniziale? Se vuoi conoscere le basi dei principali indicatori tecnici, visionando anche numerosi esempi pratici, puoi fare affidamento sul corso completo messo a disposizione da LiquidityX. Contiene nozioni pratiche e teoriche, ottime per capire il funzionamento del TSF.

Puoi successivamente mettere in pratica quanto imparato, o semplicemente testare le tue strategie con il Time Series Forecast, avvalendoti di un conto demo, senza nessun limite di tempo e senza obbligo di deposito iniziale.

Clicca qui per ottenere il corso di LiquidityX

Riepilogo – indicatore TSF

🏆 Indicatore TSF
📈 Mercato Tutti i mercati, compreso il Forex
⌚ Cosa misura trend di mercato su regressione lineare
✅ Indicatori a supporto RSI– Media mobile

Cos’è l’indicatore TSF

L’indicatore TSF, chiamato anche Time Series Forecast, è per definizione un indicatore di analisi tecnica che, basandosi sui risultati pregressi registrati da un asset finanziario, cerca di prevedere quali potrebbero essere i trend ed i prezzi futuri.

È molto utilizzato nel breve periodo e quindi da trader che prediligono utilizzare strategie di scalping, o comunque in giornata. Questo perché si basa sulla cosiddetta regressione lineare dei prezzi di un dato strumento.

L’indicatore TSF va quindi a caccia di possibili tendenze, sfruttando il metodo dei minimi quadrati, a sua volta uno dei più interessanti in materia matematica, statistica e probabilistica. Essendo basato su dati storici, il TSF è spesso paragonato alla media mobile.

Anche dal punto di vista grafico i due indicatori si assomigliano molto, anche se la formula e l’indicazione che erogano sono completamente differenti. Nulla vieta di poterli utilizzare entrambi, così da ottenere ancora più informazioni.

Le indicazioni date dal Time Series Forecast devono ovviamente esser lette solamente come segnali e come ipotesi probabilistiche. Ad oggi nessun indicatore può dare certezze matematiche sul trend di uno strumento, vista la sempre presente imprevedibilità e rischio associato.

Come si usa l’indicatore TSF

Contrariamente da quanto si pensi, usare l’indicatore TSF è abbastanza semplice, ciò anche grazie alle migliori piattaforme di trading, che permettono di sfruttarlo in modo diretto, senza dover effettuare calcoli complessi.

Ciò che il trader deve fare è semplicemente selezionare la coppia forex, o qualsiasi altro asset di interesse, aprire il grafico di riferimento, accedere alla sezione tecnica e selezionare (se presente) l’indicatore Time Series Forecast.

Sulla base delle linee tracciate, il TSF indica idealmente che:

  • il trend del mercato potrebbe essere rialzista quando la linea dei prezzi si muove al di sopra la linea dell’indicatore;
  • il trend del mercato potrebbe essere ribassista quando la linea dei prezzi si muove al di sotto la linea dell’indicatore.

TSF

Alcuni esperti, considerano inoltre l’attrazione della linea del TSF una volta che la stessa viene superata al rialzo, oppure al ribasso. Il Time Series Forecast può altresì essere utilizzato per ottenere segnali su ipotetici massimi e minimi e valutare eventuali inversioni di tendenza.

Come imparare ad usare l’indicatore TSF

Imparare ad usare l’indicatore TSF nel modo corretto è fondamentale se vuoi strutturare strategie oculate e ben definite. Come indicato in precedenza, le migliori piattaforme mettono a disposizione il Time Series Forecast di default sui grafici.

Se sei alle prime armi, o un trader principiante, devi in ogni caso partire dalle basi e fare molta pratica. Per fortuna vengono in tuo supporto i servizi e gli strumenti integrativi messi a disposizione dai migliori broker online, come ad esempio LiquidityX.

Con lo stesso puoi:

  1. Imparare il TSF con corsi;
  2. sfruttare l’indicatore TSF ed i segnali di Trading.

Imparare il TSF con corsi

Il primo passo per utilizzare l’indicatore TSF è quello di studiare e comprendere come impostare il Time Series Forecast tramite i migliori corsi online. Uno dei più utilizzati è il corso di LiquidityX, ossia una piattaforma regolamentata e con reali licenze.

Il suo corso è completo sotto tutti i punti di vista e ti permette di accedere alle basi del trading, fino a concetti più avanzati, anche sui migliori indicatori tecnici. Le informazioni sono erogate in modo molto basico ed elementare.

Per comprendere nel dettaglio come funziona e come settare l’indicatore, la guida offre sia concetti prettamente teorici, sia concetti pratici, con esempi reali. Hai successivamente la possibilità di mettere tutto in pratica con un ottimo conto demo, senza alcun limite.

Il corso di LiquidityX non ha alcun costo, ma soprattutto nessuna scadenza. Puoi scaricarlo sul tuo computer, o dispositivo mobile, così da poterlo visionare in qualsiasi momento. Per ottenerlo puoi cliccare il link qui in basso, accedendo alla pagina ufficiale della piattaforma.

Clicca qui per il corso di LiquidityX

Indicatore TSF e segnali di trading

Secondo aspetto interessante, è l’uso combinato dell’indicatore con i segnali di trading. Se non hai ancora molte esperienze e competenze sull’utilizzo del TSF, puoi fare affidamento sulle indicazioni di mercato esposte da professionisti del settore.

Gli stessi professionisti, utilizzando il TSF, altri indicatori e lo studio tecnico e fondamentale, inviano segnali che puoi leggere, interpretare ed utilizzare o meno come reale supporto per piazzare le tue strategie di trading.

Anche in questo caso, uno dei broker più interessanti per ottenere segnali di trading gratuiti è LiquidityX. Con lo stesso accedi rapidamente alle indicazioni da parte degli esperti di Trading Central, che puoi ottenere sotto forma di notifica direttamente sul tuo pc, o smartphone.

Clicca qui per i segnali di trading di LiquidityX

Come impostare l’indicatore TSF

Arrivati a questo punto, è bene focalizzare l’attenzione su come settare l’indicatore TSF. Impostare il Time Series Forecast è in realtà molto semplice, anche se è sempre richiesta molta pratica per poter maneggiare con maggior precisione lo strumento.

Al pari di altri indicatori, anche il TSF è basato su parametri di default, che vengono stabiliti direttamente dalle piattaforme di trading. Ciò che per questo indicatore è rilevante settare è il timeframe sulle barre dei prezzi, che può essere variabile.

Gli esperti indicano come valore consigliabile un numero compreso fra le 5 e le 9 barre. È per questo che la maggior parte dei broker utilizza come impostazione predefinita il 7, che è un ottimo compromesso per una lettura ottimale dell’indicatore.

Più è alto il numero di barre e più snella diventa la lettura del grafico. Questo perché la visione delle linee diventa più chiara e si ha così la possibilità di intuire con maggiore accuratezza eventuali segnali di ingresso, oppure di uscita.

Ricordiamo inoltre l’impostazione congiunta del Time Series Forecast con altri indicatori ed oscillatori, del calibro di Deviazione Standard, Bande di Bollinger, RSI, ADX, On Balance Volume, MACD, oscillatore stocastico, MFI, o Pivot Point, per affinare le indicazioni e creare una strategia di trading con solide basi di fondo.

Indicatore TSF: strategie di trading

Al di là dell’aspetto prettamente tecnico, ciò che ad un trader interessato a capire il funzionamento dell’indicatore TSF interessa è come attuare strategie di trading. In altri termini, come concretizzare l’indicazione dello strumento tecnico con l’apertura delle posizioni.

Dalle caratteristiche esposte nella guida, abbiamo intuito che il Time Series Forecast può essere utilizzato come potente strumento per segnali direzionali, ossia per indicare la direzione del trend (indicazioni che restano pur sempre ipotetiche, vista l’imprevedibilità del mercato).

La precisione dell’indicazione aumenta con l’aumentare del timeframe, visto che lo stesso diventa sempre più sensibile. Con un numero più elevato di barre è possibile cercare di evitare i cosiddetti falsi segnali, che possono portare alla strutturazione di strategie fallate.

A seguire alcuni step su come i trader esperti attuano la strategia di trading tramite l’indicatore TSF (Time Series Forecast):

  1. Il TSF indica un ipotetico segnale long, ossia di acquisto, quando la linea del Time Series Forecast rompe al rialzo la media mobile, in un trend idealmente verso l’alto, ossia con un aumento dei prezzi;
  2. Gli esperti impostano in questo caso uno stop loss di protezione, che viene idealmente inserito al di sotto il crossover (incrocio) con la media, oppure ad un punto più basso del pregresso supporto;
  3. I trader esperti attendono di ottenere risultati dalla posizione aperta, prima di chiuderla in prossimità del nuovo crossover (incrocio) con la media mobile, ovviamente nella direzione opposta a quella precedente, ossia dall’alto verso il basso (in diminuzione).

I passaggi esposti indicano in linea generale la possibile strategia con l’indicatore FTS. L’uso combinato di altri strumenti, nonché di studio specifico sull’asset, permette di ottenere indicazioni più accurate. La pratica e la bravura nell’interpretare il segnale faranno la differenza.

Indicatore TSF: caratteristiche

Prima di procedere con le conclusioni, è bene soffermarsi sulle principali caratteristiche dell’indicatore TSF. Molte delle stesse si avvicinano ad altri indicatori, anche se ogni strumento è sempre altamente specializzato nell’erogazione di una specifica indicazione.

Pur assomigliando alla media mobile, almeno sotto l’aspetto visivo, riesce ad erogare segnali in anticipo. Ecco perché impostando i due indicatori sullo stesso grafico, le linee che si formano sono completamente differenti.

A seguire le principali caratteristiche del Time Series Forecast:

  • puoi impostarlo a tua discrezione, scegliendo il timeframe più adatto allo studio ed alla successiva strategia da attuare;
  • può essere utilizzato indistintamente su tutti i mercati finanziari, ossia su tutti gli strumenti (titoli, materie prime, indicatori, criptovalute ed anche nel forex trading);
  • dà informazioni potenzialmente predittive sul trend dell’asset considerato;
  • è più efficiente nelle strategie e negli studi a breve termine;
  • ha una reattività più alta ed è molto più sensibile rispetto ad altri indicatori tecnici;
  • puoi utilizzarlo su diversi intervalli di tempo;
  • è un vero e proprio tracker del trend, tenendo traccia degli andamenti di mercato;
  • può essere utilizzato in combinazione con altri indicatori.
Indicatore TSF

Conclusioni

Con la guida odierna abbiamo conosciuto nel dettaglio uno degli indicatori tecnici più utilizzati nel settore del trading online, ossia il TSF. Chiamato anche Time Series Forecast, si avvicina molto alla media mobile, erogando tuttavia altre informazioni.

Basato sulla regressione lineare, cerca di individuare possibili trend, in modo più predittivo rispetto ad altri indicatori. Questo non significa ovviamente che il TSF dà certezze matematiche su proiezioni di prezzo di un dato strumento finanziario.

Puoi utilizzarlo su tutti i mercati finanziari, compreso il forex, ossia sulle principali coppie in valuta. Se non sai da dover partire niente paura: dalla lettura dell’esposto abbiamo ricordato la presenza di uno dei corsi più completi per imparare ad utilizzare i principali indicatori.

È proposto dalla nota piattaforma LiquidityX senza alcun costo e senza alcuna scadenza. Dopo aver imparato la teoria, puoi successivamente passare alla pratica sia in modalità reale, sia in modalità demo, con una simulazione senza nessun obbligo di deposito iniziale reale.

Clicca qui per registrarti su LiquidityX

FAQ

Come calcolare l’indicatore TSF?

Il calcolo dell’indicatore TSF si basa sulla cosiddetta regressione lineare, anche se sulle migliori piattaforme di trading, che lo integrano nella sezione tecnica, avviene tutto in modo automatico. Dovrai procedere solamente con la lettura e con l’interpretazione dei dati.

Qual è il significato di TSF?

TSF sta letteralmente per Time Series Forecast, ossia un indicatore considerato “predittivo” ed utilizzato dai migliori trader al mondo per analizzare sotto l’aspetto tecnico il trend ed il possibile andamento di mercato di un dato strumento finanziario.

Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Di Francesco

Controlla anche

indicatore adx

Indicatore ADX: Cos’è e come si utilizza per fare trading?

Pubblicato: 4 Gennaio 2023 di claudioIn questa guida scopriremo cos’è e come funziona l’indicatore ADX, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *