Come iniziare con il Forex: Guida passo a passo

Pubblicato: 14 Novembre 2022 di claudio

In questa guida scopriremo come iniziare con il Forex, per investire senza errori e con broker sicuri.

Considerato il più grande mercato virtuale al mondo, il Forex è la porta di accesso per i traders principianti, grazie ad un capitale iniziale limitato ed una buona volatilità delle coppie valutarie. Inoltre, grazie ai migliori broker del settore sarà possibile muovere i primi passo nel mercato Forex partendo dalle basi.

Un suggerimento iniziale? La piattaforma più utilizzata per scambiare coppie valutarie è LiquidityX: professionale, rapida e con quotazioni sempre in tempo reale. Si negozia su Metatrader (MT4) e gli spread sono tra i più bassi del mercato. Ecco dove scaricare una Demo gratuita:

Clicca qui per aprire subito un conto Forex su LiquidityX

1. Scegliere un broker forex

Il mercato è pieno di intermediari che operano nelle valute. I migliori broker forex presentano alcune caratteristiche da considerare, ecco le più importanti:

  • Spread bassi: calcolato in Pip, lo spread è la differenza tra il prezzo di acquisto e di vendita di una coppia valutaria. Maggiore sarà la differenza e più alto sarà il costo da pagare al broker. Sarà quindi importante orientarsi su intermediari con spread bassi e possibilmente senza costi fissi sull’eseguito.
  • Regolamentazione: mai affidarsi a broker senza regolare licenza, verifichiamo sempre nella home page la presenza di almeno uno dei seguenti enti di vigilanza, ovvero CySec, Fca o Asic. Una condizione necessaria per investire in sicurezza il nostro denaro.
  • Strumenti operativi: verifichiamo se il nostro broker è dotato di tutti i principali indicatori, oltre a servizi necessari come il grafico in tempo reale o il calendario economico. Alcuni broker offrono servizi aggiuntivi di grande popolarità, come il servizio di segnali di trading o soluzioni di investimento automatico.
  • Leva finanziaria: se vogliamo fare forex trading dobbiamo per forza avvalerci della leva, ovvero il rapporto rapporto tra capitale disponibile e capitale effettivo. In altre parole, è la quantità di denaro che un broker presta al cliente per fare trading. Ad oggi le leva finanziaria massima per il forex è pari a 1:30, mentre può arrivare fino a 1:400 per clienti istituzionali.
  • Conto iniziale: affidiamoci a broker che richiedono un deposito iniziale limitato, anche 250 euro sono sufficienti per iniziare ad investire nel forex con buon successo. Alcuni intermediari richiedono un capitale di almeno 2000 euro (o anche di più) ma sconsigliamo di iniziare con cifre così elevate.

Inoltre sono numerose le piattaforme di trading attualmente sul mercato che oltre a garantire l’accesso ad un conto forex con costi competitivi ed ampia scelta di asset, permettono anche di imparare le basi del forex trading e dispongono di corsi completi e gratuiti pensati per i principianti.

2. Definire il metodo di analisi

Tra le differenti tipologie di trader forex possiamo stabilire due macro categorie: coloro che utilizzano l’analisi fondamentale ed altri che hanno come riferimento l’analisi tecnica. Scopriamo meglio entrambe le opzioni.

Analisi Fondamentale

Questa metodologia di analisi è molto complessa poiché prova a dare indicazioni sullo stato di salute di una nazione. Per questo motivo l’analisi fondamentale viene utilizzata per analisi ed operazioni di lungo periodo, anche se alcuni trader scelgono di operare sul rilascio di queste news.

Ecco quali sono i principali indicatori che compongono l’analisi fondamentale:

  • Non farm payroll
  • Indice degli acquisti (PMI)
  • Indice dei prezzi al consumo (CPI)
  • Tassi di interesse
  • Livelli di occupazione

Certo, anche le notizie ed i comunicati stampa emessi dalle agenzie governative possono influenzare i mercati. Ad esempio, i commenti del presidente della Federal Reserve o della BCE sui tassi di interesse possono causare forte volatilità.

Per investire con questa metodologia è fondamentale dotarsi di un calendario economico, per conoscere data ed ora del rilascio delle notizie più rilevanti. Molti broker offrono questo servizio integrato nella piattaforma, come LiquidityX:

Clicca qui per fare forex trading con l'analisi fondamentale

Analisi tecnica

Coloro che si definiscono “analisti tecnici” operano sul forex analizzando prezzi, volumi e serie storiche. Si tratta di un approccio basato sull’andamento del prezzo, adatto per investimenti a breve termine.

Per sfruttare al meglio l’analisi tecnica sarà molto importante dotarsi di una piattaforma dotata di tutti i principali indicatori e fissare il timeframe adeguato per la nostra operatività. In tema di indicatori forex, ecco quali sono i più popolari:

  • Onde di Elliott
  • Fibonacci
  • Parabolic SAR
  • Media mobili
  • Pivot point
  • RSI
  • MACD

La soluzione migliore è combinare alcuni di questi indicatori per realizzare previsioni sul forex ancora più accurate o per ricevere conferma dei segnali di compravendita ottenuti.

Clicca qui per scaricare subito una Metatrader gratuita

3. Sviluppare una strategia di Forex trading

Un aspetto basilare per la buona riuscita dei nostri investimenti consiste nello sviluppo di una strategia di forex trading profittevole nel lungo periodo.

Alcuni traders si basano sull’operatività discrezionale, ovvero gestendo in prima persona le operazioni di compravendita. Altri puntano su robot forex automatici, da settare e monitorare. Ovviamente on c’è una strategia a priori migliori di un’altra o addirittura un metodo infallibile: tutto dipende dalle nostre esigenze e dal capitale che abbiamo a disposizione.

Un giusto modo per gestire una strategia di forex trading ed iniziare a negoziare con professionalità consiste nel mixare elementi di analisi fondamentale con altri elementi di analisi tecnica, per ottimizzare punti di entrata a breve e lungo termine.

Ecco alcuni consigli forex utili per implementare la propria strategia di trading:

  • Pratica su demo: un aspetto necessario per testare le strategie fino a rendere profittevoli, modificandole ed ottimizzando ogni aspetto. Prendiamoci il tempo di cui abbiamo bisogno per settare le nostre operazioni con denaro virtuale.
  • Gestire le emozioni: iniziare ad investire ci aiuterà anche a maneggiare l’ansia o l’euforia, con il vantaggio di ridurre gli errori. Utilizziamo stop loss e take profit per chiudere le operazioni in automatico senza farci prendere da ansia.
  • Trend is your friend: questa massima inglese ci dice che il trend è nostro amico, pertanto è consigliabile aprire posizioni di investimento a favore del trend in corso.
  • Utilizzare i segnali: questo strumento è davvero ottimo per iniziare a muovere i primi passi nel forex, poiché ci aiuta nella nostra operatività con indicazioni in tempo reale contenenti informazioni su come e dove investire.

Il migliori servizio di segnali forex lo offre LiquidityX. basterà registrarsi per richiederlo (senza costi) ed iniziare subito a ricevere le notifiche con tutte le informazioni per investire:

Clicca qui per richiedere il servizio di segnali di trading

iniziare con il forex

Conclusione

In questa guida abbiamo specificato come iniziare con il forex passo dopo passo e senza commettere errori.

Ci sono molte cose da considerare prima di iniziare ad investire nel forex, in primis la scelta del broker che deve essere sicuro e regolamentato. Sarà importante trovare lo stile di investimento adatto alle nostre caratteristiche e fare tanta pratica su demo, per definire meglio i nostri obiettivi.

Ecco dove scaricare un conto demo forex senza costi e con il vantaggio dei segnali di trading, uno strumento di grande successo per migliorare la nostra operatività:

Piattaforma: liquidityx
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec
  • Corso gratuito
  • Trading Central
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Leggi anche:

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]

    Di claudio

    Controlla anche

    Forex Factory

    Forex Factory: può essere utile per investire?

    Pubblicato: 3 Dicembre 2022 di FrancescoLa ricerca delle informazioni, dei dati e di notizie, è …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *