Pips Alert: cos’è e come funziona? Opinioni e recensioni

Pubblicato: 17 Febbraio 2023 di Francesco

Parliamo oggi di un fornitore di servizi di trading che si sta lentamente facendo strada nel settore, ossia Pips Alert. Dice di essere un provider per segnali forex, ossia una piattaforma che permette di ottenere indicazioni di mercato per poter configurare le proprie strategie.

Se ti sei imbattuto su questo provider per la prima volta, è bene che tu conosca nel dettaglio come funziona e quali sono i servizi messi a disposizione. Tutto ciò basandoti anche sulle reali opinioni e testimonianze proposte da chi, il servizio, dice di averlo già utilizzato.

Prima di continuare, ricordiamo fin da subito come per l’ottenimento del maggior numero di segnali forex Pips Alert richieda un abbonamento. La società compete ad oggi con tanti altri fornitori di segnali, anche completamente a costo zero.

È ad esempio il caso delle indicazioni ottenibili con il noto broker LiquidityX, tramite la sua importante partnership con Trading Central. Hai la possibilità di accedere a risorse di supporto e conoscitive, ottime pet iniziare a fare trading in autonomia.

Gli esperti di Trading Central analizzano accuratamente il mercato, proponendo segnali in tempo reale facili da leggere ed anche da utilizzare. Puoi addirittura testarli su un comodo account demo gratuito e senza nessuna scadenza.

Clicca qui per ottenere i segnali con LiquidityX

Riepilogo su Pips Alert

🏆 Cos’è Provider di segnali
📈 Mercato Forex e materie prime
⌚ Cosa offre Indicazioni di mercato con ST e TP
✅ Quanto costa Richiesto abbonamento

Cos’è Pips Alert?

Pips Alert si presenta come uno dei tanti fornitori di segnali forex, o meglio di indicazioni di mercato su più strumenti finanziari. All’interno della pagina ufficiale dice infatti di focalizzarsi soprattutto su cambi in valuta, come EUR/USD e su materie prime, come l’oro.

Prima di essere un provider è una famiglia composta da centinai di trader e quindi una community attiva e dinamica, in continua espansione. La mission della società è quella di supportare i trader di qualsiasi livello, sia esperti che principianti, nelle loro attività.

Per fare ciò, come avremo modo di focalizzare a breve, mette a disposizione sia servizi formativi, sia servizi operativi. Accompagna quindi l’investitore dai primi passi, fino all’attuazione della strategia a mercato.

La piattaforma è nel complesso ben organizzata, con un template dinamico e facile da utilizzare. Sulla sezione delle informazioni Pips Alert afferma di aver generato un totale di oltre 50.800 Pips in un solo anno e di aver raggiunto un numero complessivo di oltre 2000 utenti registrati.

Come funziona Pips Alert?

Compreso di cosa si tratta, è ora opportuno focalizzare l’attenzione sul funzionamento di Pips Alert. Oltre al servizio formativo, che permette di accedere a risorse sempre aggiornate, il servizio di punta del sito è quello dei segnali forex.

A seguire i passaggi sul loro funzionamento:

  1. il team di esperti della società procede costantemente con la raccolta dei dati e con specifiche analisi tecniche e fondamentali, per andare alla ricerca delle possibili migliori allocazioni sul mercato;
  2. i dati vengono successivamente elaborati dai professionisti per creare indicazioni di mercato chiare e molto semplici da utilizzare;
  3. gli utenti registrati ricevono quindi i segnali in tempo reale sui canali scelti e possono copiarli direttamente sul proprio broker di fiducia per piazzare la strategia.

Pips Alert: segnali forex

I segnali forex di Pips Alert possono essere inseriti direttamente sulle piattaforma MT4 ed MT5 di ogni broker. Il sito mette infatti a disposizione il prezzo di apertura, compresi eventuali stop loss e take profit per chiudere le posizioni.

Quando vengono inviati i segnali? Per andare in contro alle esigenze di tutti i trader, Pips Alert rilascia segnali sia durante la sessione di Londra (quindi europea) sia durante la sessione di New York (quindi americana).

Contrariamente da altri fornitori, che mettono a disposizione un numero molto limitato di configurazioni ed indicazioni a mercato, Pips Alert, tramite i suoi diversi piani, può fornire un numero di segnali minimo di 15 e massimo di 20 a settimana.

Come si ricevono i segnali di Pips Alert? Le indicazioni possono essere ottenute a propria discrezione ed in tempo reale tramite:

  • avvisi SMS, o indirizzo di posta elettronica;
  • notifiche desktop/browser;
  • applicazione per iOS ed Android (in arrivo).

Pips Alert: caratteristiche

Pips Alert è nel complesso un servizio molto completo, che mette a disposizione tante funzionalità per supportare gli utenti registrati. A seguire un elenco con le principali caratteristiche esposte direttamente sulla pagina ufficiale:

  • Corso formativo – ti permette di accedere a risorse complete per capire come gestire un account forex a lungo termine, come inserire i segnali, come utilizzare gli strumenti di supporto, nonché i concetti base ed avanzati sul mondo del trading;
  • Team di esperti – Pips Alert dice di avvalersi di trader con numerosi anni di esperienza nel settore e che hanno passato una delicata selezione di 9 mesi prima di entrare a far parte della squadra valutativa della società;
  • Migliaia di Pips mensili – la media dei segnali inviati è molto più alta rispetto alla concorrenza e può arrivare anche a 4.500 Pips, con alcuni mesi che possono raggiungere anche dati superiori, sempre sulla base delle opportunità di mercato;
  • Focalizzato a lungo termine – la società focalizza le proprie strategie sul lungo periodo, assicurandosi di creare uno degli ambienti di crescita migliori per i trader di qualsiasi categoria;
  • Assistenza professionale – il team di supporto, oltre a rispondere alle domande tecniche ed operative sull’utilizzo dei servizi e dei segnali, ha anche competenze sul forex ed è quindi in grado di rispondere anche a domande operative.

Pips Alert: costi

Pips Alert permette di registrarsi alla piattaforma gratuitamente ed ha un conto demo per poter provare il funzionamento del servizio ed alcuni segnali di trading. Per ottenere il maggior numero di indicazioni e tutte le funzionalità, è tuttavia necessario pagare un abbonamento.

Le soluzioni per i segnali comprendono due possibilità:

  1. Investor X: si tratterebbe di uno dei servizi di segnali forex di punta della società, con oltre 100 trader, con una media di 1000 Pips mensili e con punte che possono raggiungere anche i 3.000 Pips. Si ricevono dai 15 ai 20 segnali alla settimana ed il costo è di 59,99 euro al mese.
  2. Venture X: si presenta come uno dei migliori gruppi degli ultimi due mesi e sarebbe focalizzato più sulla fornitura di segnali a lungo termine, con punte di 3.500 Pips al mese. Permette di ricevere dai 15 ai 20 segnali a settimana ed ha un costo di 59,95 euro al mese.

Pips Alert: alternative gratuite

Se sei alla ricerca di un servizio alternativo a Pips Alert, una delle soluzioni più apprezzate, sia da trader professionisti che da trader alle prime armi, è il servizio di segnali del broker regolamentato LiquidityX, ormai da anni un concreto punto di riferimento nel settore.

Grazie alla sua partnership con Trading Central, ti permette immediatamente di accedere ad una suite completa di strumenti tecnici ed ovviamente di segnali in tempo reale a costo zero e senza nessun abbonamento iniziale.

Gli analisti di Trading Central studiano quotidianamente il mercato alla ricerca della migliore allocazione possibile. Proponendo inoltre tante indicazioni, hai la possibilità di sfruttare il segnale nell’immediato, o di attendere quello successivo e diversificare le strategie.

Il broker ti accompagna inoltre dalle fasi iniziali, ossia conoscitive, grazie ad uno dei corsi forex più completi sul settore (anche in questo caso gratuito), fino all’apertura della posizione, grazie alla presenza dei segnali. Puoi sempre testarli su una pratica demo illimitata.

Clicca qui per ottenere i segnali con LiquidityX

Pips Alert: recensioni e opinioni

Quali sono le opinioni e recensioni su Pips Alert? In media le testimonianze sul provider esposte sul web sono abbastanza positive, con poche recensioni negative, che si focalizzano sui punti di debolezza del servizio.

Molti utenti apprezzano ad esempio l’alto numero di segnali settimanali che è possibile ottenere ed altri ancora sottolineano invece la presenza di una gestione altamente semplificata, adatta a tutte le tipologie di trader, anche privi di esperienza.

Entrando sul sito autorevole Trustpilot, Pips Alert ha una valutazione complessiva nella media, ossia pari a 3,3 stelline su 5 al momento di questa stesura, sulla base di 17 recensioni. L’app non è ancora stata presentata e non sono quindi presenti recensioni sugli store online.

Pips Alert: pro e contro

Prima di esporre le considerazioni finali, è opportuno focalizzare l’attenzione sui possibili vantaggi, ossia punti di forza e sugli eventi svantaggi, ossia punti di debolezza del fornitore di servizi di trading Pips Alert.

Fra i pro di Pips Alert citiamo:

  • gestione semplificata – nel complesso la piattaforma è molto facile da utilizzare, anche perché il servizio è abbastanza specifico e specializzato in segnali e corso formativo;
  • rapidità di invio segnali – è una caratteristica importante, perché permette subito di ottenere l’indicazione di mercato, che può essere copiata all’istante sul proprio broker, o sulla propria piattaforma MetaTrader di fiducia;
  • servizi accessori – la presenza del corso permette anche ad un trader alle prime armi di poter iniziare, senza grosse pretese;
  • numero elevato di segnali – ad oggi pochissimi provider sono in grado di mantenere un numero di segnali settimanali così alto (15-20).

Fra i contro di Pips Alert possiamo ricordare:

  • guasti al servizio – potrebbero causare l’ottenimento di segnali in ritardo;
  • costi – devono sempre essere considerati rispetto ai provider gratuiti, anche se gli abbonamenti hanno un costo nella media rispetto ad altri fornitori;
  • rischio di mercato – al di là del segnale in se stabilito dalla società, la componente del rischio deve sempre essere considerata, così come l’imprevedibilità sugli andamenti delle coppie in valuta, materie prime ed altri prodotti finanziari;
  • non è un broker – non permette quindi di concretizzare nell’immediato il tuo investimento.

Altri provider di segnali forex

Proponiamo a seguire un elenco con altri provider di segnali forex:

Pips Alert

Conclusioni

Terminato il nostro approfondimento, è bene esporre alcuni punti chiave sul servizio. Pips Alert si è dimostrato uno dei tanti provider di segnali forex, con altre funzionalità accessorie, come ad esempio il corso formativo.

Il numero di segnali messo a disposizione è alto e le tempistiche sull’ottenimento delle indicazioni coprono diverse sessioni di trading. Con i suoi strumenti, il team di esperti ed una gestione abbastanza semplificata, può essere un possibile supporto per qualsiasi trader.

Un consiglio finale? Vi suggeriamo in ogni caso di prendere dimestichezza con l’uso dei segnali optando su fornitori di segnali forex leader del mercato. La soluzione di LiquidityX, in accordo con Trading Central, è ad esempio una delle più complete ed innovative.

Con la stessa puoi ottenere subito segnali a costo zero, potendoli utilizzare nel concreto direttamente sulla piattaforma. Puoi scegliere inoltre se partire con un comodo conto demo, senza nessun vincolo, oppure con la modalità reale, caricando un piccolo deposito.

Clicca qui per ottenere subito i segnali con LiquidityX

FAQ

Pips Alert è gratuito?

Pips Alert, al pari di molti altri fornitori di segnali forex, richiede un costo e quindi un abbonamento che parte da 59,95 euro al mese. Con lo stesso hai accesso a tutte le funzionalità più importanti della piattaforma.

Pips Alert è sicuro?

In linea generale Pips Alert è uno dei provider di segnali forex più apprezzati sul settore e permette di ottenere indicazioni di mercato, corso formativo ed assistenza professionale. Considera tuttavia la presenza dei costi.

Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Di Francesco

Controlla anche

Leonardo Poggi

Leonardo Poggi: Servizi, Curriculum, Opinioni e Recensioni

Pubblicato: 25 Maggio 2023 di FrancescoParliamo oggi di Leonardo Poggi, ossia uno degli investitori italiani …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sahifa Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.