Forex patterns: i più usati in analisi tecnica

Pubblicato: 30 Dicembre 2022 di Francesco

I forex patterns sono grafici molto utilizzati in analisi tecnica e che permettono al trader, o analista, di ottenere informazioni sul trend di una determinata coppia in valuta. Gli stessi strumenti possono ovviamente essere utilizzati anche su altri strumenti finanziari.

Questi modelli offrono indicazioni rilevanti a chi è alla ricerca di segnali per poter piazzare la propria strategia di investimento. Uno degli errori più comuni, commessi soprattutto da trader con poca esperienza, è l’avvio di negoziazioni senza alcuno studio.

Contrariamente da ciò, è invece opportuno procedere con un’organizzazione lineare e ben definita, sfruttando tutti gli indicatori che il trading mette a disposizione. Per fare ciò devi ovviamente fare affidamento su una piattaforma che ti permette di utilizzare tanti strumenti.

Una delle più complete, con tantissimi forex patterns e ben 50 indicatori, è LiquidityX. Con una rapida registrazione ti permette di accedere alla sezione forex, di selezionare la tua coppia in valuta di interesse ed analizzarla a tutto tondo.

Puoi inoltre associare lo studio tecnico manuale dei forex patterns con i segnali forex che la piattaforma mette a disposizione in modo completamente gratuito. Con un piccolo deposto iniziale puoi quindi procedere al tuo investimento online.

Clicca qui per usare i forex patterns su LiquidityX

Riepilogo – forex patterns

🏷️ Cosa sono Grafici per studio tecnico
👍 Ci sono rischi? Sì, devono sempre essere considerati
⚖️ Tipologie di patterns forex Di continuità, di inversione e neutrali
🥇 Migliore broker con patters LiquidityX

Cosa sono i forex patterns

Parlare di forex patterns significa parlare di indicatori che puoi utilizzare in autonomia sui grafici delle principali coppie forex. Come sappiamo, ogni coppia in valuta ha un proprio prezzo, che cambia attimo dopo attimo sulla base della legge di mercato.

Lo stesso prezzo è comunemente rappresentato sul grafico da candele, ossia rettangoli verticali che mostrano l’eventuale salita, o discesa del prezzo. Con il passare del tempo, il susseguirsi di candele forma dei veri e propri grafici, che possono essere esaminati.

Gli stessi raccontano la storia e l’andamento di quella coppia in valuta e ti permettono quindi di comprendere come si è mosso quello strumento forex sul mercato. I forex patterns sono strumenti molto interessanti per comprendere il trend potenziale di un asset.

Danno in altri termini la possibilità di leggere, in base ai risultati storici, se il trend subirà un potenziale aumento, una potenziale diminuzione, o se resterà pressoché stabile. Le stesse indicazioni possono poi essere utilizzate per piazzare proprie strategie forex mirate.

Forex patterns: tipi di grafici

I forex patterns, chiamati molto spesso anche patterns forex, o patterns grafici, possono essere suddivisi in diverse categorie sulla base delle loro caratteristiche. La classificazione dipende essenzialmente dal segnale che erogano e dalle indicazioni che è possibile leggere.

Le tre tipologie di forex patterns sono:

  1. patterns di continuazione;
  2. patterns di inversione;
  3. patterns neutri.

Forex Pattern di continuazione

Come indica la parola stessa, questo tipo di grafico si genera nel momento in cui una coppia in valuta segna già un periodo di tendenza ed indica che l’andamento predominante (che può essere al rialzo o al ribasso) potrebbe continuare.

Grazie agli stessi il forex trader può intuire quando aprire la posizione, cavalcando l’onda del mercato indicata dal pattern. L’indicazione resta tuttavia un’indicazione e non una certezza assoluta, visto che la componente dell’imprevedibilità deve sempre essere considerata.

Il punto di apertura indicato dai patterns di continuazione può essere di due tipologie: al rialzo, quando il segnale indica che la dominanza è data da un trend che continuerà a crescere, o al ribasso, quando il segnale indica che la dominanza è data da un trend che continuerà a scendere.

Ecco i forex patterns di continuazione più utilizzati in analisi tecnica, che possono anche essere utilizzati in contemporanea su più asset per analizzare eventuali correlazioni forex:

  • Pennants
  • Flags
  • Indicatori direzionali

Pennants

Questo tipo di forex patterns indica al trader che il trend della coppia in valuta ha subito una pausa e che potrebbe esser spinto nuovamente verso la stessa direzione del trend dominante. Formano solitamente una figura a triangolo, con altezze differenti in base al caso.

Il movimento di continuazione replica quello che ha preceduto la formazione del triangolo, indicando che gli utenti acquirenti, ossia i tori, sono probabilmente in supremazia rispetto agli utenti venditori, ossia gli orsi.

Ciò crea quindi un maggior interesse sul mercato e spinge i prezzi al rialzo (se il trend dominante è quello rialzista). Nel caso opposto, la supremazia degli orsi fa sì che dopo la pausa si mostrino altre correzioni e quindi diminuzioni di prezzo in continuità dell’andamento dominante.

Flags

Anche in questo caso, con i forex patterns Flags, l’andamento dell’asset è spezzato da piccole pause, che possono derivare sia da un’andamento al rialzo che da un’andamento al ribasso. Il nome deriva dalla formazione grafica di vere e proprie bandiere rettangolari.

Il trend che segue il rettangolo replica l’andamento precedente alla formazione dello stesso. Nel caso di una corsa al rialzo, un periodo di assestamento, che dura tuttavia poco tempo, è sostituito dalla supremazia dei tori che spingono i prezzi verso l’alto.

L’andamento iniziale rappresenta metaforicamente l’asta, mentre la fase di consolidamento, a forma rettangolare, rappresenta metaforicamente la bandiera. Quando un prezzo esce dal rettangolo della stessa, allora il trend predominante continua la sua corsa, o discesa.

Indicatori direzionali

Gli indicatori direzionali, chiamati anche widget direzionali, nonostante possano fornire indicazioni di inversione, in realtà rientrano nella categoria dei forex patterns di continuità. Per capire il perché è bene soffermarsi sul loro funzionamento.

La forma di questi grafici si basa su segnali ascendenti e discendenti, che si creano dopo un periodo di forte rialzo dei prezzi, o di forte ribasso dei prezzi della coppia valutaria presa in considerazione. Gli acquirenti e venditori sono quindi in lotta di supremazia.

In un contesto ascendente, un trend al ribasso è spezzato da una fase di consolidamento, dove gli utenti acquirenti (ossia i tori) cercano di spingere i prezzi al rialzo, acquistando la coppia. La loro forza non è tuttavia sufficiente e finiscono presto per esaurire le posizioni.

Ciò indica che nonostante una percentuale del mercato abbia cercato di risollevare il prezzo, con strategie di acquisto, la formazione di minimi più alti non è bastata a dominare il trend e che quindi l’andamento potrebbe continuare al ribasso. Viceversa nel caso opposto. 

Forex patterns di inversione

Contrariamente da quelli esposti in precedenza, i forex patterns di inversione erogano segnali di un possibile cambio di tendenza. Facendo un esempio, un’indicazione di inversione al rialzo indica che un trend verso il basso ha terminato la sua corsa.

Viceversa, un’indicazione di inversione al ribasso, indica che un trend verso l’alto ha terminato la sua corsa. Le strategie che possono essere utilizzate con questi grafici sono numerose e si basano sull’apertura di posizioni inverse a quelle del vecchio trend, che dovrebbe cambiare rotta.

Fra i forex patterns di inversione più utilizzati ricordiamo:

  • Doppio massimo e doppio minimo;
  • Triplo massimo e triplo minimo;
  • Testa e spalle.

Doppio massimo e doppio minimo

Il doppio massimo e doppio minimo è uno dei forex patterns più facili da utilizzare ed al contempo da leggere. La figura si forma quando una tendenza al rialzo è spezzata da due ribassi, con due avvallamenti: sintomo che il mercato vuole cambiare rotta.

Al superamento del secondo avvallamento, molto spesso alla stessa altezza del primo, il trend potrebbe invertire la sua tendenza. La distanza dei due punti dagli avvallamenti è proprio il prezzo target per l’inversione.

Anche in questo caso il doppio massimo e doppio minimo può esser letto in entrambe le direzioni e quindi creare due punte e due avvallamenti nell’altra direzione, indicando un cambio di direzione al ribasso, dopo un’andamento mediamente rialzista.

Triplo massimo e triplo minimo

Il triplo massimo e triplo minimo ha un funzionamento molto simile a quello del forex pattern indicato in precedenza. La sola differenza sostanziale risiede nel numero dei picchi, o degli avvallamenti che si vengono a formare: non più 2, bensì 3.

In questo caso la linea che unisce i 3 picchi, o i 3 avvallamenti, rappresenta la linea che, se violata, indica l’inversione del trend al rialzo o al ribasso. Rispetto al doppio massimo e doppio minimo, potrebbe essere richiesto più tempo prima di ottenere una figura tripla.

Testa e spalle

In questo modello, in una situazione rialzista, si vengono a formare 3 punti di massimo. Il primo ed il terzo punto hanno essenzialmente lo stesso valore, o comunque sono molto simili. Possono essere collegati fra di loro e rappresentano le spalle della figura formata.

Il secondo punto di massimo è invece più alto degli altri due (o più basso nel caso di una figura ribassista) e rappresenta la testa della figura formata. Il prezzo target è in questo caso la distanza fra la linea delle spalle e la linea tracciata al livello della testa.

Quando il trend supera questa linea, su un grafico testa e spalle inverso, o non inverso, allora il trend potrebbe cambiare rotta e mostrare una corsa al rialzo, o una corsa al ribasso, sulla base dell’indicazione data dal pattern.

Forex Patterns neutri

L’ultima tipologia di forex patterns è rappresentata dai patterns grafici neutri, che come indica la parola stessa non danno né indicazioni di continuità e né indicazioni di un imminente e potenziale cambio di direzione, ossia inversione di tendenza.

Indicano semplicemente, in un verso o in un altro, che la tendenza dominante sta andando lentamente ad esaurirsi. Il segnale vero e proprio è quindi legato al potenziale cambio di direzione al termine della figura, ossia quando il grafico ha neutralizzato l’andamento dominante.

I cosiddetti breakout di prezzo possono quindi mostrarsi in entrambe le direzioni. Il grafico più utilizzato per esaminare questa situazione è chiamato Triangoli simmetrici.

Triangoli simmetrici

I triangoli simmetrici possono formarsi in entrambe le direzioni. In caso di trend al rialzo, si creano quando i punti di massimo raggiungono quasi sempre la stessa linea, mentre i punti di minimo si avvicinano sempre più al livello dei massimi.

Nel caso opposto, quando i punti di minimo hanno quasi sempre la stessa quota ed i massimi sono sempre più bassi, avvicinandosi al livello dei minimi. Questi eventi creano figure a forma di triangoli simmetrici, che vanno a neutralizzare l’andamento.

Al termine dello stesso, i trader si aspettano quindi che il trend continuerà al rialzo o al ribasso, sulla base della figura formata. Succede quindi che nella lotta fra acquirenti e venditori, i primi riescono a battere gli altri, o viceversa.

Come usare i forex patterns nel trading

Contrariamente da quanto si pensi, mentre in passato l’uso dei forex patterns era un lusso per pochi, ad oggi tutto è cambiato. La presenza delle migliori piattaforme di forex trading, come LiquidityX, ti permette di utilizzare i patterns in modo autonomo, direttamente sul grafico.

Una volta impostato puoi quindi ottenere le indicazioni e procedere con le tue strategie. Per ora tutto chiaro, ma come usare i forex patterns nel trading?

Ecco alcuni punti:

  1. registrati sulla piattaforma che offre indicatori forex;
  2. apri il grafico della coppia forex di interesse;
  3. imposta il tuo pattern, fra quelli indicati nella guida;
  4. ottieni le indicazioni, che possono essere di apertura al rialzo, o di apertura al ribasso;
  5. attua la strategia di acquisto, o di vendita.

Con LiquidityX hai anche la possibilità di testare tutti i pattern spiegati tramite il conto demo, ossia una simulazione con capitali virtuali. Benefici inoltre di ottimi segnali forex, erogati da un team di esperti del settore forex.

Clicca qui per testare i patterns su LiquidityX

Forex Patterns: vantaggi e svantaggi

Prima di procedere con le dovute conclusioni, presentiamo a seguire i punti di forza e gli eventuali punti di debolezza, o meglio i rischi, sui forex patterns e sul loro utilizzo nelle attività di negoziazione e di trading online.

Fra i pro dei patterns grafici forex ricordiamo:

  • possono dare indicazioni interessanti sul trend di un asset;
  • possono essere utilizzati gratuitamente sulle migliori piattaforme;
  • nella maggior parte dei casi la lettura è abbastanza intuitiva;
  • puoi utilizzarli su tutte le coppie in valuta;
  • sono un concreto supporto per il trader;
  • possono essere utilizzati in associazione ad altri indicatori quali: Fibonacci, Bande di Bollinger, media mobile, MACD, ADX, RSI, On Balance e molti altri.

Fra i contro dei patterns grafici forex citiamo:

  • erogano semplicemente indicazioni sul sentiment del mercato ed è quindi necessario avere grosse competenze per poter capire come si sta muovendo uno strumento finanziario;
  • non danno certezze assolute, perché la componente del rischio e dell’imprevedibilità deve sempre essere tenuta a mente;
  • la potenziale efficacia di un pattern può durare pochissimi secondi ed è quindi importante saper piazzare subito la strategia;
  • per la formazione di alcuni grafici è solitamente richiesto molto tempo (si pensi ad esempio al triplo massimo e triplo minimo).
Forex Patterns

Conclusioni

Con la guida di oggi abbiamo scoperto in modo chiaro e dettagliato cosa sono e come funzionano i principali forex patterns. Trattasi di indicatori molto importanti in analisi tecnica, che permettono di ottenere segnali sui possibili trend delle coppie in valuta.

Analizzando questi grafici, è ad esempio possibile intuire (sempre per ipotesi), se l’asset continuerà il suo trend (al rialzo o al ribasso), se mostrerà un repentino o costante cambio di direzione (al rialzo o al ribasso), o se mostrerà neutralità, in una forbice di valori definita.

Dopo una rapida spiegazione sulle principali tipologie di patterns forex, abbiamo esposto nel dettaglio il funzionamento e cosa indicano quelli più importanti ed utilizzati dai trader. Dove trovarli? Sicuramente su piattaforme professionali, del calibro di LiquidityX.

Sullo stesso broker trovi oltre 50 indicatori tecnici che puoi utilizzare in associazione a segnali forex gratuiti per strutturare la tua strategia. Puoi anche testarli sui grafici in tempo reale partendo da un ottimo account demo, senza alcun costo e limite di tempo.

Clicca qui per utilizzare i forex patterns su LiquidityX

FAQ

Cosa sono i forex patterns trading PDF?

Se non conosci nulla sui forex patterns puoi usufruire di risorse in formato PDF che spiegano dettagliatamente ogni singolo grafico. Il corso proposto dal broker LiquidityX ti permette di ottenere tantissime informazioni (pratiche e teoriche) su questa tipologia di indicatori.

Qual è l’elenco dei forex patterns?

Come esposto nella nostra guida, nell’elenco dei forex patterns troviamo i patterns di continuità, come ad esempio Flags e Pennants, i patterns di inversione, come ad esempio i grafici testa e spalle, o il doppio massimo e doppio fondo ed i patterns neutri, come i triangoli simmetrici.

Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Di Francesco

Controlla anche

Oscillatore stocastico

Oscillatore Stocastico: definizione, formula e come si usa

Pubblicato: 4 Gennaio 2023 di FrancescoL’oscillatore Stocastico è uno degli indicatori di analisi tecnica ed …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *