Guide Archivi - CorsoForexTrading.net https://www.corsoforextrading.net/category/guide/ Miglior corso di forex trading gratuito Sat, 03 Dec 2022 17:57:05 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=6.1.1 https://www.corsoforextrading.net/wp-content/uploads/2021/04/cropped-logo-32x32.png Guide Archivi - CorsoForexTrading.net https://www.corsoforextrading.net/category/guide/ 32 32 Migliori forex VPS per il Trading su MetaTrader del 2023 https://www.corsoforextrading.net/forex-vps/ https://www.corsoforextrading.net/forex-vps/#respond Sat, 03 Dec 2022 17:46:02 +0000 https://www.corsoforextrading.net/?p=3477 La guida di oggi sarà dedicata interamente ai migliori forex VPS, ossia un server privato che ti permette di ottenere numerosi vantaggi sull’operatività dei tuoi investimenti e delle tue negoziazioni sulle migliori piattaforme di trading online. Questo perché rappresenta una soluzione di continuità, volta a favorire i processi di trading anche in caso di eventuali …

L'articolo Migliori forex VPS per il Trading su MetaTrader del 2023 proviene da CorsoForexTrading.net.

]]>
La guida di oggi sarà dedicata interamente ai migliori forex VPS, ossia un server privato che ti permette di ottenere numerosi vantaggi sull’operatività dei tuoi investimenti e delle tue negoziazioni sulle migliori piattaforme di trading online.

Questo perché rappresenta una soluzione di continuità, volta a favorire i processi di trading anche in caso di eventuali problematiche. Sempre più trader hanno quindi deciso di fare affidamento su un forex VPS, anche se scegliere quello più adatto alle proprie esigenze non è semplice.

Abbiamo quindi deciso di presentare questa guida completa ed aggiornata su cosa sia e come funziona un VPS forex, ma soprattutto su come selezionare quello più professionale ed al contempo più economico.

Prima di iniziare, ti ricordiamo come una delle migliori forex VPS sia già presente sulla MetaTrader 4 e MetaTrader 5, ossia una delle piattaforme di trading più conosciute ed utilizzate al mondo. È integrata anche su tantissimi broker professionali ed autorizzati, come AvaTrade

Con AvaTrade hai quindi la possibilità di installare la MT sul tuo computer e di utilizzare il servizio di MetaTrader VPS, beneficiando al contempo di tutti i vantaggi e di tutti i benefici della piattaforma, fra i quali basse commissioni, deposito discreto e funzionalità avanzate.

Clicca qui per la forex VPS su MetaTrader di AvaTrade

Riepilogo – forex VPS

🏷 Cosa sono Server privati
👍 A cosa servono Garantiscono continuità nelle operazioni di trading
⚖ Quali sono i costi Alcuni broker offrono la VPS gratuitamente
🥇 Miglior broker con forex VPS FP Markets

Cos’è un forex VPS?

Un VPS, acronimo di Virtual Private Server, è un server privato che ti permette di gestire il tuo computer in modo più sicuro ed al contempo di continuare a svolgere determinate attività anche in caso di problemi derivanti da guasti alla rete, tensioni ed eventi affini.

Parlare di forex VPS significa parlare di server che svolgono la stessa funzione di continuità, permettendo al trader di continuare con le sue operazioni in modo costante ed ininterrotto, anche in caso di malfunzionamenti della rete.

I trader utilizzano i forex VPS perché vogliono avere la sicurezza di poter sempre accedere al proprio conto, controllare il portafoglio, così come piazzare eventuali strategie, o modificare posizioni in tempi rapidi e senza latenze, in caso di necessità.

Il caricamento delle operazioni è quindi istantaneo ed è possibile eseguire i processi su un server privato, attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Un forex VPS può essere installato su tutti i software e le applicazioni di trading, come ad esempio MetaTrader, ExpertAdvisor e così via.

Migliori forex VPS: classifica top 5

Arrivati a questo punto scendiamo nel dettaglio e vediamo di evidenziare le caratteristiche principali dei migliori VPS forex disponibili sul mercato. Il rischio truffa, soprattutto in questo settore, è molto elevato ed è per questo che bisogna selezionare solo soluzioni affidabili.

Sulla base di velocità, funzionalità integrate, garanzia sulla continuità delle operazioni e facilità di installazione (oppure di utilizzo nel caso fossero già integrati), sono stati selezionati 5 dei migliori VPS forex:

  1. 🥇 MetaTrader VPS: integrato su MetaTrader
  2. 🥈 Forex VPS di FP Markets: fra i migliori forex VPS gratuiti
  3. 🥉 Forex VPS di IC Markets: ottimo forex VPS gratuito
  4. 🏅 ForexVPS: ottimo VPS economico
  5. 🏅 Contabo VPS: fra i VPS più rapidi

Vediamo quindi di analizzare quali sono le differenze sostanziali fra questi servizi, così da permetterti di scegliere quello più adatto alle tue esigenze.

1. MetaTrader VPS

Apriamo la nostra classifica ai migliori forex VPS con il server privato più conosciuto ed utilizzato nel settore, ossia il VPS MetaTrader di MQL5. Come sappiamo la MetaTrader, nelle sue versioni MT4 ed MT5 è una delle piattaforme trading più scelte dai trader.

Con il passare del tempo ha aggiunto tante funzionalità e servizi, integrando anche un server privato per tutti gli interessati. Puoi noleggiarlo al mese, provarlo solo per un periodo di tempo limitato, oppure per un intero anno. I prezzi partono da 15 dollari al mese come piano base.

Il servizio MetaTrader VPS garantisce l’operatività del trading con ritardi bassissimi sui server di negoziazione, così da permettere al trader di sfruttare al massimo ogni istante. La società afferma di poter tener connessa la piattaforma al server del broker il 99,99% del tempo.

Il vantaggio del VPS MetaTrader è ovviamente di carattere gestionale, poiché potendo essere acquistato su MT è integrabile fin da subito con la piattaforma MT4 o MT5, senza complesse installazioni. La MetaTrader è inoltre utilizzata da molti broker professionali.

Possiamo ad esempio sottolineare fra i migliori broker con MetaTrader AvaTrade, ma anche Capex, LiquidityX, Trade.com ed altri ancora.

Clicca qui per provare il forex VPS su MetaTrade di AvaTrade

2. Forex VPS di FP Markets

Fra i migliori forex VPS disponibili sul mercato non poteva mancare il VPS di FP Markets, ossia uno dei broker più conosciuti ed utilizzati al mondo, con reali licenze ed autorizzazioni per prestare servizio anche nel nostro territorio.

A partire dal 2019 ha deciso di lanciare un proprio server dedicato ai clienti registrati, sfruttando la professionalità e le competenze della nota società Liquidity Connect. Rispettando determinati requisiti sui volumi di scambio, il VPS di FP Markets è completamente gratuito.

Può essere facilmente installato sulle principali piattaforme e software di trading ed essere quindi integrato anche con Expert Advisor. Supportato su qualsiasi sistema operativo, permette di ridurre al minimo la latenza, offrendo velocità senza eguali e continuità in caso di malfunzionamenti.

Con l’hosting VPS di FP Markets i trader forex possono eseguire qualsiasi strategia algoritmica automatizzata senza preoccupazioni su eventuali interruzioni. Sulla pagina ufficiale, cliccando il link in basso, trovi una guida chiara e dettagliata per installare il VPS in pochi passaggi.

Clicca qui per provare il forex VPS di FP Markets

3. Forex VPS di IC Markets

IC Markets, ossia uno dei broker più apprezzati nel settore e con spread forex bassissimi, mette a disposizione un forex VPS innovativo, sicuro, ma soprattutto gratuito rispettando le condizioni ed i volumi imposti dalla piattaforma.

Se il tuo volume è pari o superiore ai 15 lotti al mese, puoi quindi avere accesso al server privato in modo gratuito. Quali sono i vantaggi principali? Sicuramente la velocità di esecuzione ai massimi livelli e la garanzia di continuità sulle operazioni h24.

Contrariamente da altri VPS, quello di IC Markets permette di gestire contemporaneamente fino a 3 piattaforme MetaTrader 4. L’uptime arriva al 100% ed è inoltre possibile integrare Expert Advisor, software di trading automatico, forex robot, segnali forex terzi e tanto altro.

4. ForexVPS

Un quarto VPS per forex trading professionale, apprezzato da migliaia di trader, è ForexVPS. Garantisce un’esecuzione quasi istantanea, alla velocità di 1 millisecondo. Dispone di più server dislocati in più parti del mondo, con garanzia di uptime del 100%.

La configurazione è molto semplice, si adatta a quasi tutte le tipologie di software e di piattaforme di trading e richiede solo 5 minuti. Supporta inoltre tutti gli Expert Advisor e mette a disposizione un’assistenza dedicata 24 ore su 24, sette giorni su sette.

Il prezzo base, al momento di questa stesura, parte da 38 euro al mese e comprende un processore centrale, 2 GB di RAM, un disco SSD da 60 GB ed un indirizzo IP dedicato. Hai così la certezza di avere continuità in caso di malfunzionamenti e problematiche.

5. Contabo VPS

In ultimo, seppur considerato un VPS generico, ma comunque in grado di garantire continuità durante le tue operazioni di trading, troviamo Contabo. Fondato nel 2003, dispone di data center sparsi in tutto il mondo, soprattutto in Germania e negli USA.

Mette a disposizione diversi piani da poter selezionare ed ha prezzi molto competitivi, che partono anche da 5,99 euro al mese per il cloud VPS. Puoi sempre scegliere soluzioni che si ottimizzano perfettamente con i tuoi sistemi operativi, come ad esempio Windows.

Forex VPS economici e gratuiti

Quando un trader si approccia per la prima volta a questo settore, sente sempre la necessità di iniziare con un forex VPS gratuito, o quantomeno economico. Da dove partire? La proposta del broker FP Markets è sicuramente una delle più interessanti.

Ti permette infatti di annullare il costo della VPS, mettendola a disposizione in modo completamente gratuito, rispettando i termini e le condizioni sui volumi e sugli scambi che trovi nei termini e condizioni, aggiornate sulla piattaforma.

In alternativa, se vuoi beneficiare di sicurezza ed al contempo di un VPS forex facile da utilizzare ed installare, quello di MetaTrader è fra i più economici. Difficilmente esistono forex VPS economici sotto i 15 euro e se un servizio è proposto gratis (non da un broker autorizzato), dovrebbe destare sospetto.

Come scegliere i migliori forex VPS

Arrivati a questo punto, apriamo un approfondimento mirato su come scegliere i migliori forex VPS sul mercato. Non tutti possono essere considerati professionali ed onde evitare di incappare in un servizio truffa, è bene procedere con le dovute valutazioni.

L’aspetto della sicurezza dell’hosting VPS è sicuramente uno dei più importanti, anche se troviamo tantissimi altri fattori, come ad esempio:

  • Facilità di installazione: è un aspetto importante, che non deve mai essere sottovalutato, soprattutto dai trader con poca esperienza – opta solamente su VPS con guide all’installazione facili da comprendere e che possono essere utilizzate sui tuoi sistemi operativi e software di trading di interesse.
  • Caratteristiche tecniche: i migliori VPS sono quelli che offrono trasferimento dei dati con velocità elevatissime, memoria RAM elevata, così come protocolli di backup ed altri aspetti affini al lato operativo.
  • Tipologia: nel corso dei paragrafi precedenti abbiamo indicato varie categorie di VPS e puoi quindi optare su VPS dedicati, che sono specializzati in questo settore e che ti permettono quindi una più facile configurazione, oppure i server web host VPS tradizionali, con più piani ed assistenza professionale.
  • Posizione del server: è in questo caso opportuno selezionare solamente servizi che dispongono di più data center sparsi in tutto il mondo, così da beneficiare di una velocità sempre costante ed avere meno slippage.
  • Larghezza di banda alta e più terminali supportati: un fattore che ti permette di avere più conti separati, con i quali poter attuare strategie forex differenti, beneficiando al contempo delle potenzialità e del funzionamento della VPS.

Perché utilizzare un forex VPS per il trading?

Comprese nel dettaglio le caratteristiche da valutare, potresti chiederti perché un trader dovrebbe utilizzare un forex VPS per il trading online ed integrarlo quindi sul proprio software di negoziazione (che si tratti di MetaTrader, o altri servizi).

A seguire alcuni dei principali vantaggi dei VPS forex:

  1. Garantiscono la continuità operativa: è sicuramente il vantaggio più importante, legato in questo caso all’affidabilità. Il tuo computer, senza VPS, potrebbe improvvisamente subire un calo di tensione, oppure una interruzione della linea WiFi, rendendo impossibile aprire, chiudere, o modificare posizioni. I VPS, girando su macchine operative h24, ti permettono di operare senza preoccupazioni su eventuali malfunzionamenti di rete.
  2. Velocità di esecuzione: nel settore del forex trading anche un secondo può fare la differenza ed un VPS permette di velocizzare lo scambio delle informazioni tra il sistema ed il broker, sia che si tratti di broker ECN che di broker Market Maker.
  3. Libertà e personalizzazione: è possibile impostare le funzionalità sulla base dei propri interessi ed accedere liberamente da ogni dispositivo, sia in modalità web desktop sia tramite smartphone, potendo tenere sempre sotto controllo le posizioni, anche restando comodamente fuori casa.
Migliori forex VPS

Conclusioni

Con la guida di oggi abbiamo compreso nel dettaglio il significato di VPS, ossia un server privato che puoi utilizzare per rendere più sicuro (sotto l’aspetto operativo) la gestione del tuo trading online, su tutti i mercati di interesse.

Garantisce l’accesso al portafoglio ed alla dashboard di negoziazione in qualsiasi ora e tutti i giorni della settimana, senza avere preoccupazioni su eventuali malfunzionamenti della linea Internet, colli di bottiglia nel sistema, rallentamenti della banda e così via.

Le soluzioni che puoi selezionare sul mercato sono numerose e fra le più interessanti abbiamo analizzato il forex VPS integrato su FP Markets, che ti permette di beneficiare di velocità di esecuzione senza eguali e di tanti altri vantaggi.

Clicca qui per operare con il forex VPS di FP Markets

Potrebbero interessarti altre guide correlate:

FAQ

Quanto costa un forex VPS?

Come esposto nel nostro approfondimento, è possibile individuare anche forex VPS gratuiti proposti da alcuni broker qualora si rispettino specifici requisiti di negoziazione. In alternativa, i costi dei forex VPS economici partono da 15 euro.

Come funziona un forex VPS trading?

Un forex VPS è semplicemente un server privato che permette agli ordini di essere eseguiti senza preoccuparsi di eventuali malfunzionamenti alla propria rete e che garantiscono quindi continuità sulle operazioni.

Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

L'articolo Migliori forex VPS per il Trading su MetaTrader del 2023 proviene da CorsoForexTrading.net.

]]>
https://www.corsoforextrading.net/forex-vps/feed/ 0
Correlazioni forex tra valute: come sfruttarle al meglio https://www.corsoforextrading.net/correlazioni-forex/ https://www.corsoforextrading.net/correlazioni-forex/#respond Wed, 30 Nov 2022 18:27:55 +0000 https://www.corsoforextrading.net/?p=3459 Pubblicato: 3 Dicembre 2022 di FrancescoLa guida di oggi sarà dedicata interamente alle correlazioni forex, ossia alle correlazioni che possono essere constatate tra valute, o meglio fra coppie valutarie. Si va in altri termini ad esaminare la sensibilità del mercato ed il rapporto fra più asset finanziari. Come sappiamo ogni prezzo espresso nel forex fa …

L'articolo Correlazioni forex tra valute: come sfruttarle al meglio proviene da CorsoForexTrading.net.

]]>
Pubblicato: 3 Dicembre 2022 di Francesco

La guida di oggi sarà dedicata interamente alle correlazioni forex, ossia alle correlazioni che possono essere constatate tra valute, o meglio fra coppie valutarie. Si va in altri termini ad esaminare la sensibilità del mercato ed il rapporto fra più asset finanziari.

Come sappiamo ogni prezzo espresso nel forex fa sempre riferimento ad una coppia in valuta, ossia all’associazione di due valute differenti. Questo fa sì che in tutto il mercato si possano presentare determinate similitudini sull’andamento di alcuni scambi.

Conoscere le correlazioni tra valute è quindi importante per esaminare al meglio un evento e per piazzare successivamente la strategia. Ma come si utilizzano le correlazioni nel trading online? Esistono anche correlazioni negative?

Domande che avremo modo di approfondire a breve, non prima di averti ricordato che il primo aspetto importante da dover valutare, è la scelta di un buon broker. Uno dei più completi è sicuramente LiquidityX, che propone una piattaforma rapida e facile da utilizzare.

Citiamo lui perché mette a disposizione un ottimo eBook innovativo, con il quale puoi conoscere tutti gli aspetti più importanti del trading, comprese le correlazioni forex, completamente a costo zero. Puoi inoltre iniziare con un account demo e testare tutte le tue strategie a mercato.

Clicca qui per registrarti su LiquidityX

Riepilogo – correlazioni forex

🏷 Cosa sono Relazione fra i trend di due coppie in valuta
👍 Come si misura Con il coefficiente di correlazione 
⚖ Quali sono i risultati Correlazione positiva, negativa, o nulla
🥇 Miglior broker forex per studiare la correlazione LiquidityX

Cosa sono le correlazioni forex?

Le correlazioni forex mettono semplicemente in relazione ed in rapporto due diverse coppie in valuta, come ad esempio EUR/USD e GBP/USD. Il confronto degli andamenti di mercato delle stesse può generare due risultati:

  1. correlazione positiva, ossia quando l’andamento della prima coppia di valute è simile, o molto uguale all’andamento di mercato della seconda coppia di valute presa in considerazione;
  2. correlazione negativa, ossia quando l’andamento della prima coppia di valute segue direzioni opposte rispetto all’altra coppia di valute messa in relazione.

Studiare la correlazione tra valute è importante per capire se una specifica coppia è indipendente, o se potrà seguire nel breve termine le stesse oscillazioni di altre coppie, considerate ad esempio più forti e molto più influenti.

Ancora, viene utilizzata per strutturare strategie di diversificazione, aprendo anche posizioni su direzioni opposte, nel caso ad esempio di una correlazione negativa. Si va a modulare nei limiti del possibile l’esposizione al rischio, evitando di agire solamente su un’unica coppia in valuta.

Correlazioni forex tabella

Le tabella sulle correlazioni forex si basano sul rapporto tra valute e vengono essenzialmente espresse con il cosiddetto coefficiente di correlazione. Lo stesso è un valore dinamico sul confronto di diversi asset valutari studiati in coppia.

Può variare da +1,0 a -1,0, che tradotto in percentuale corrisponde ad un range fra il +100% ed il -100%. Tramite le tabelle di correlazione fra valute, è quindi possibile leggere come si relazionano due coppie in valuta differenti fra di loro nell’immediato, o sotto l’aspetto storico.

A seguire il significato delle percentuali poste sulle tabelle:

  • un valore di correlazione a +1, che tende al +100%, ha una correlazione positiva, ossia il trend delle due coppie è molto simile fra di loro;
  • un valore di correlazione a -1, che tende al -100%, ha una correlazione negativa, ossia il trend delle due coppie tende ad essere opposto sui rispettivi grafici;
  • un valore in tabella che si avvicina allo zero, indica essenzialmente scarsa correlazione fra le due coppie in valuta e quindi movimenti che possono essere casuali e non influenzati da quella coppia di confronto.

La tabella in basso mette ad esempio in evidenza le correlazioni forex delle coppie in valuta più importanti, sotto l’aspetto storico ed in riferimento ad un range mensile. Le percentuali cambiano ovviamente in modo dinamico giorno dopo giorno e devi sempre restare aggiornato.

tabella correlazioni forex
Tabella correlazioni Forex

Per comprendere la teoria proposta in precedenza, prendiamo una correlazione positiva, ad esempio su EUR/USD e GBP/USD (26,5%) ed una correlazione negativa, ad esempio fra EUR/USD e USD/CHF (-53%). Cosa significa tutto ciò?

Nella prima relazione, le due coppie hanno andamenti simili, seppur molto deboli, vista la percentuale bassa. Nella seconda relazione le coppie hanno andamenti opposti, per oltre il 50% dei casi.

Come sfruttare le correlazioni nel forex?

Compreso ciò, è possibile sfruttare le correlazioni nel forex? Come detto, le stesse danno informazioni importanti al trader interessato ad operare sul mercato. È quindi possibile approfittare delle indicazioni per evitare alcuni errori e per piazzare strategie più oculate.

Nello specifico, le correlazioni fra valute possono essere utili per:

  • avviare strategie di trading con la consapevolezza che le due coppie di valute hanno un rapporto (che può essere positivo o negativo) fra di loro;
  • comprendere il rischio medio del tuo portafoglio: facendo un rapido esempio, se all’interno del tuo portafoglio di asset hai una coppia in valuta che sta ottenendo risultati negativi e se la stessa ha un’alta correlazione positiva con il resto delle coppie possedute, allora il rischio che anche le stesse subiscano la stessa sorte è alto (si potrebbe quindi andare a controbilanciare con valute correlate negativamente, o viceversa);
  • strutturare una corretta diversificazione: per il principio esposto in precedenza, le correlazioni forex sono un ottimo strumento per evitare di creare un portafoglio con troppe aperture simili fra di loro;
  • evitare investimenti che si annullano: se ad esempio una coppia ha una correlazione negativa al 100% con un’altra coppia, allora gli investimenti (se aperti nella stessa direzione) si annullano a vicenda (in questo caso o si cambia direzione dell’ordine, o si cambia coppia in valuta);
  • strutturare strategie di copertura, nel caso in cui una coppia in valuta stia ottenendo risultati negativi e sia quindi necessario riequilibrare l’esposizione dell’investimento.

Come investire con le correlazioni forex?

Per investire con le correlazioni forex è necessario avere tutti gli strumenti giusti, ma soprattutto la migliore piattaforma di investimento. Che tu sia un trader alle prime armi, o un trader esperto, opta sempre su un broker regolamentato e con reali licenze.

Ad oggi esistono tantissimi siti che ti permettono di utilizzare calcolatori forex per scoprire la correlazione fra due cambi in valuta. Anche molte piattaforme avanzate hanno di recente inserito questa funzione, vista l’importanza di capire le relazioni fra due coppie valutarie.

È ad esempio possibile utilizzare la MetaTrader, che offrono rapidità (soprattutto se associati a forex VPS), grafici aggiornati e con tantissimi strumenti integrativi e di supporto. Quali sono le migliori piattaforme con MetaTrader per studiare le correlazioni ed al contempo investire sul forex?

Ecco un elenco top 3:

  1. LiquidityX: ottimo broker con segnali forex, che ti permette di investire sul mercato dei cambi dopo le tue analisi in modo rapido e con gli spread fra i più competitivi sul settore;
  2. Capex: fra i migliori broker per analizzare la correlazione forex e con uno dei migliori corsi forex completo per capire in definitiva cos’è una correlazione tra valute e come utilizzarla;
  3. AvaTrade: ottimo broker con MetaTrader, ti permette anche di utilizzare il Copy Trading per ottenere le stesse transazioni di altri trader, senza effettuare alcuno studio.

Tutte le proposte esposte ti permettono di iniziare senza alcun impegno finanziario tramite un comodo conto demo, con denaro virtuale a tua disposizione e che ti permette di testare anche eventuali strategie, senza correre rischi sul capitale reale.

Piattaforma: liquidityx
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec
  • Corso gratuito
  • Trading Central
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Formazione gratuita
  • Consulente personale
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Calcolatore correlazioni forex

    Come esposto in precedenza, le correlazioni forex cambiano attimo dopo attimo sulla base dell’andamento del mercato. È quindi fondamentale andare alla ricerca ed avvalersi di calcolatori di correlazione tra valute, così da restare sempre aggiornati.

    Per fare ciò puoi procedere anche in modo autonomo, utilizzando un normale software di calcolo, come ad esempio Excel. Il primo passo è quello di scaricare su siti professionali, ma anche sui alcuni dei migliori broker forex, il file con i prezzi delle valute di interesse.

    Una volta importato all’interno del software di calcolo, puoi utilizzare una specifica funzione di correlazione, che si imposta con il comandano =CORREL (intervallo 1 – intervallo 2). Puoi ovviamente inserire il range dei prezzi di tuo interesse, ad esempio mensile.

    I passaggi da seguire per utilizzare il calcolatore di correlazione forex sono i seguenti:

    1. scarica i dati dei prezzi delle due coppie in valuta da confrontare;
    2. crea due colonne, nominale ed inserisci al loro interno i rispettivi prezzi;
    3. digita in una casella vuota al di sotto di una colonna il comando =CORREL (, raccogliendo tutti i dati della colonna ed ottenendo un intervallo di celle;
    4. clicca sulla virgola e ripeti gli stessi passaggi anche per l’altra colonna;
    5. chiudendo la parentesi tonda la formula del calcolo deve essere CORREL (A1: A50, B1: B50) ed il risultato è proprio il coefficiente di correlazione forex.

    Come usare le correlazioni nel trading forex

    Compreso come calcolare la correlazione fra valute, è ora possibile focalizzare brevemente l’attenzione su come usare le correlazioni nel forex trading online, ossia per l’apertura delle posizioni sui tuoi asset di interesse.

    Il primo aspetto da tenere a mente è il cosiddetto annullamento dell’investimento. Se apri una posizione uguale su due coppie in valuta correlate negativamente, ossia con direzioni praticamente opposte, annullerai l’investimento, ottenendo profitti simili alle perdite.

    Ed ecco che risulta fondamentale piazzare solo strategie mirate, capendo fino in fondo cosa significa alta e bassa correlazione. Ancora, l’uso delle correlazioni forex serve per aprire posizioni con la medesima idea sul mercato (ad esempio al rialzo), diversificando al contempo.

    Facendo un rapido esempio, se si ipotizza che il mercato forex sia fortemente in ripresa su EUR/USD ed anche sulla sua correlata, invece di aprire più posizioni su ERU/USD si potrebbero aprire posizioni miste, scegliendo correlate con non arrivano proprio al 100% e diversificare la scelta.

    Dopo aver studiato la correlazione, è altresì possibile sfruttare i diversi pip (quindi lo spread  fra i prezzi Ask e Bid delle coppie) per coprire l’esposizione di altre coppie correlate in modo negativo. La differenza dei pip su due operazioni opposte permette di coprire una potenziale perdita.

    Correlazioni forex: strategie

    Parlare di strategie di trading utilizzando le correlazioni forex significa parlare della possibilità di piazzare i propri investimenti, utilizzando come reale supporto l’indicazione del coefficiente di correlazione, ovviamente riferito alle proprie coppie di interesse.

    In linea generale è possibile ricordare 4 strategie specifiche:

    1. lo studio della correlazione di valute può essere un potente strumento anche per valutare strategie combinate con altri indicatori forex, come ad esempio supporti e resistenze, bande di Bollinger, RSI, medie mobili e quant’altro, poiché se una coppia risulta ipercomprata, o ipervenduta, allora anche la sua correlata potrebbe mostrare la stessa situazione;
    2. l’analisi della correlazione serve anche per studiare il trend di mercato delle coppie correlate, esaminando tuttavia fattori esterni alla seconda coppia di confronto;
    3. lo studio della correlazione permette ad alcuni trader di attuare strategie di arbitraggio, poiché se due coppie idealmente molto correlate mostrano per un periodo specifico un di disallineamento, allora si potrebbe puntare su operazioni di acquisto di una e di vendita dell’altra, nell’attesa di una possibile convergenza;
    4. strategia degli opposti, in caso di coppie correlate negativamente: se una coppia mostra una marcata inversione di tendenza verso l’alto, allora si potrebbe ipotizzare una tendenza dell’altra coppia confrontata verso il basso, o viceversa.
    correlazioni forex

    Conclusioni

    Con l’approfondimento di oggi abbiamo compreso nel dettaglio cos’è, come funziona e come poter sfruttare le correlazioni nel forex. Le stesse si sono semplicemente mostrate relazioni, positive o negative, che intercorrono fra i trend di due coppie in valuta.

    Possono essere negative e positive e la loro lettura deriva essenzialmente da un coefficiente di correlazione, fra -100% e +100%, che puoi tu stesso calcolare sulla base delle indicazioni date, oppure leggere sui migliori siti e broker che propongono il dato aggiornato.

    Per concretizzare le strategie forex, abbiamo inoltre presentato alcune delle piattaforme più adatte per poter investire sul forex, con bassissimi spread e con tanti strumenti analitici. Uno dei più completi è stato LiquidityX, che ti permette sempre di iniziare con un conto demo gratuito.

    Clicca qui per attuare le tue strategie con LiquidityX

    Leggi altre guide correlate su:

    FAQ

    Cosa influenza le correlazioni forex?

    Le correlazioni nel forex sono influenzate dalle variazioni dei prezzi delle valute, che a loro volta sono influenzate da aspetti macroeconomici, microeconomici, monetari, sui rapporti fra gli Stati ed altro ancora.

    Come si calcolano le correlazioni forex?

    Le correlazioni forex possono essere calcolate in autonomia utilizzando una semplice formula, che trovi nella nostra guida, la quale eroga un risultato sotto forma di coefficiente di correlazione.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]

    L'articolo Correlazioni forex tra valute: come sfruttarle al meglio proviene da CorsoForexTrading.net.

    ]]>
    https://www.corsoforextrading.net/correlazioni-forex/feed/ 0
    Cos’è lo spread forex e come si calcola? https://www.corsoforextrading.net/spread-forex/ https://www.corsoforextrading.net/spread-forex/#respond Mon, 28 Nov 2022 21:08:20 +0000 https://www.corsoforextrading.net/?p=3405 Pubblicato: 30 Novembre 2022 di FrancescoSi sente spesso parlare di spread forex, ma cos’è essenzialmente questo parametro fondamentale del trading sui cambi in valuta? Come si calcola lo spread nel forex in autonomia e senza troppe difficoltà? Si può evitare? Rispondiamo a queste e tante altre domande, dicendo subito che lo spread forex è semplicemente …

    L'articolo Cos’è lo spread forex e come si calcola? proviene da CorsoForexTrading.net.

    ]]>
    Pubblicato: 30 Novembre 2022 di Francesco

    Si sente spesso parlare di spread forex, ma cos’è essenzialmente questo parametro fondamentale del trading sui cambi in valuta? Come si calcola lo spread nel forex in autonomia e senza troppe difficoltà? Si può evitare?

    Rispondiamo a queste e tante altre domande, dicendo subito che lo spread forex è semplicemente te la differenza fra il prezzo di acquisto ed il prezzo di vendita di una determinata coppia in valuta. È presente su tutti i cambi espressi sulle migliori piattaforme di negoziazione.

    Conoscerlo è importante per diverse ragioni. Se sei interessato ad investire sul forex, è bene conoscere le diverse tipologie di spread forex, ma soprattutto quali convengono di più rispetto ad altri. Lo spread è infatti un costo per l’investitore, che deve valutare con attenzione.

    Scopriremo a tal proposito alcuni dei migliori broker forex online con spread forex bassissimi e molto più convenienti rispetto ad altri competitor. Un primo nome? Sicuramente LiquidityX, che ti permette fin da subito di accedere al mercato dei cambi con condizioni agevolate.

    Con LiquidityX puoi ottenere ottimi segnali di trading, utilizzabili come reale supporto per le tue strategie. Se vuoi constatare in autonomia la presenza dei bassi spread, puoi iniziare con un comodo conto demo, senza nessun obbligo sul deposito iniziale.

    Clicca qui per registrarti su LiquidityX

    Riepilogo – spread forex

    🏷 Cos’è Scarto fra valore di acquisto e di vendita
    👍 Come si misura In Pip
    ⚖ Cosa lo influenza Le variazioni di prezzo delle coppie in valuta
    🥇 Miglior broker con bassi spread forex LiquidityX

    Cos’è lo spread forex?

    Lo spread forex è la differenza fra il valore di acquisto ed il valore di vendita di una coppia forex, ossia di una coppia valutaria, ad esempio EUR/USD. Quando esamini la quotazione di una coppia valutaria, puoi constatare la presenza di due prezzi differenti:

    1. prezzo Bid: si tratta del prezzo offerta, chiamato anche prezzo denaro e rappresenta il valore che il player, o investitore, deve spendere per acquistare quella posizione sulla coppia valutaria (può essere variabile);
    2. prezzo Ask: si tratta del prezzo domanda, chiamato anche prezzo lettera e rappresenta il valore che la controparte è disposta a pagare per acquistare la posizione, ossia il prezzo di vendita dell’investitore (può essere variabile).

    Nell’ esempio posto in precedenza su EUR/USD la valuta posta a sinistra viene chiamata valuta di base, mentre quella a destra viene chiamata controvaluta. I prezzi Ask e Bid di una coppia in valuta differiscono fra di loro ed il prezzo Ask è sempre più grande rispetto al Bid.

    Tieni a mente che ogni negoziazione nel forex comporta sempre da una parte l’acquisto di una coppia valutaria e dall’altra la vendita di un’altra. Lo scambio fra le coppie in divisa estera avviene su una vasta rete di operatori e player che acquistano e vendono in modo dinamico.

    Cos’è il pip nello spread forex?

    Il pip, ossia “Percentage in point”, può essere immaginata come l’unità di misura dello spread ed è una piccolissima unità di movimento del prezzo di una coppia valutaria. Nel dettaglio, è quasi sempre l’ultimo punto decimale sulla quotazione del singolo prezzo.

    Per le valute più importanti, essendo quotate in quattro cifre dopo il punto decimale, la minima variazione che può essere registrata equivale a 0,0001. Esistono tuttavia alcune eccezioni, come nel caso dello yen giapponese, dove il pip è il secondo decimale, ossia 0,01.

    Come calcolare lo spread nel forex

    Arrivati a questo punto, è possibile comprendere da vicino come calcolare lo spread nel forex trading. Per fissare meglio la teoria proponiamo un rapido esempio pratico, utilizzando la coppia valutaria EUR/USD, ossia su euro – dollaro.

    Supponiamo che la coppia EUR/USD abbia un prezzo Bid pari a 1,0448 ed un prezzo Ask pari a 1,0449. In questo caso per calcolare lo spread è sufficiente sottrarre al prezzo Ask il prezzo Bid, ossia 1,0449 – 1,0448. Il risultato, ossia 0,0001 (1 pip), corrisponde allo spread.

    Il risultato dello spread calcolato è in questo caso ridotto (ossia basso), anche se sul mercato è possibile constatare la presenza anche di spread ampi (ossia elevati). Più i pip sono alti e più lo spread è ampio su quella determinata coppia in valuta.

    Se il calcolo dello spread porta un risultato basso, allora il mercato potrebbe essere poco volatile ed ampiamente liquido. Viceversa, se il risultato dello spread è molto alto, allora il mercato su quella coppia potrebbe essere poco liquido e molto volatile.

    Spread nel forex trading: tipologie

    A te che sei un investitore privato e vuoi quindi comprendere le dinamiche sul funzionamento dello spread nel forex trading, è bene comprendere come lo stesso venga applicato nel trading solamente durante l’apertura della posizione e non con la chiusura della stessa.

    Lo spread forex può inoltre essere di diverse tipologie, sulla base del broker selezionato:

    • Spread fisso: come indica il termine stesso si tratta di uno spread che viene impostato di default dalla piattaforma stessa e che quindi tende a restare immutato. Considera ovviamente che più un cambio è noto e quindi più è scambiato, più lo spread scelto dal broker sarà basso.
    • Spread variabile: il sul funzionamento è opposto a quello dello spread fisso, poiché cambia in modo dinamico sulla base delle fluttuazioni e degli andamenti del mercato dei cambi, su ogni singola coppia. Si discostano fra di loro in modo dinamico attorno ad un valore stabilito sempre dal singolo broker.
    • Spread raw: chiamati a che “grezzi”, riflettono il prezzo puro del mercato sulla specifica coppia valutaria senza alcun mark-up e quindi con pip molto vicini allo zero. In questo caso i broker possono applicare una commissione fissa sulla negoziazione del lotto.

    Il broker LiquidityX non applica in questo caso commissioni fisse sugli eseguiti, mantenendo in ogni caso spread davvero molto bassi sulle operazioni effettuate, soprattutto sulle coppie che hanno maggiori volumi sugli scambi.

    Clicca qui per visualizzare gli spread forex proposti da LiquidityX

    Indicatori di spread forex

    Così come molti altri parametri, anche lo spread forex può essere valutato utilizzando un indicatore di spread forex. È solitamente messo a disposizione dai migliori broker forex e mostra una curva dinamica che si muove sulla base dell’andamento di mercato.

    In un contesto così instabile, con così tanti fattori di influenza (che ritroveremo a seguire), è fondamentale tenere sotto stretta osservazione l’indicatore di spread, così come monitorare le variazioni dei pip sugli scambi.

    Anche in questo caso, broker professionali come LiquidityX, o XTB, espongono sempre in modo chiaro e trasparente lo spread aggiornato attimo dopo attimo. Puoi così valutarlo e decidere o meno di piazzare la strategia a mercato.

    Cosa influenza lo spread forex?

    Lo spread nel forex, come intuito dal nostro esposto, non è un valore statico, bensì dinamico e cambia attimo dopo attimo. Ma cos’è che fa muovere lo spread? Lo stesso è mosso dalle variazioni dei prezzi Ask e Bid, che a loro volta si modificano sulla base di diversi fattori di influenza.

    I fattori di influenza che quindi agiscono indirettamente anche sulle variazioni dello spread possono essere:

    • Notizie di mercato: specifici eventi, riguardanti ad esempio il sistema monetario di un determinato Stato, possono rafforzare o indebolire una valuta rispetto alla sua controparte analizzata e quindi modificare anche lo spread forex;
    • Volatilità sul mercato: se la stessa è alta, allora lo spread potrebbe mostrare aumenti significativi, viceversa nel caso di bassa volatilità;
    • Liquidità sul mercato: se la stessa è bassa, allora lo spread potrebbe mostrare aumenti significativi, viceversa nel caso di alta liquidità.

    In tutto ciò, un buon calendario economico ti permette di tenere costantemente sotto controllo le notizie più importanti e di intuire se lo spread subirà un aumento, oppure una diminuzione. Analisi importante per piazzare successivamente le tue strategie forex.

    Clicca qui per accedere al calendario economico di LiquidityX

    Spread forex: è possibile evitarlo?

    Lo spread è un valore che non può essere eliminato, o scelto a propria discrezione, poiché i prezzi di due coppie in valuta mostreranno quasi sempre scostamenti fra il valore di acquisto ed il valore di vendita (Ask e Bid).

    Se da una parte è quindi impossibile annullare lo spread nel forex, dall’altra è possibile scegliere broker forex che permettono di ottenere vantaggi considerevoli proprio sull’assenza di costi fissi e su pip molto più competitivi rispetto ad altre modalità di investimento.

    Scegliere ad esempio una delle migliori piattaforme forex senza costi fissi sugli eseguiti, come ad esempio LiquidityX, ti permette già di ottenere un considerevole risparmio sul capitale, che puoi utilizzare per il tuo concreto e reale interesse, ossia investire nel forex.

    Spread forex

    Conclusioni

    Con la guida odierna abbiamo scoperto nel dettaglio cosa significa parlare di spread forex e come funziona il calcolo dello stesso. Lo spread si è mostrato un parametro fondamentale per garantire il corretto funzionamento del mercato dei cambi in valuta.

    Ogni coppia ha quindi un proprio spread, che come descritto è sempre espresso in pip, a loro volta variabili da asset ad asset. Puoi conoscerlo in anteprima, prima di piazzare la tua strategia, grazie agli strumenti visivi che i migliori broker mettono a disposizione.

    Fra gli stessi abbiamo citato LiquidityX, ossia una delle piattaforme come spread forex fra i più bassi e competitivi sul mercato. È sempre mostrato durante la valutazione di una coppia in valuta, in associazione ad un ottimo grafico in tempo reale.

    Se vuoi fare pratica con la visione degli spread, così come sul loro eventuale calcolo, puoi aprire senza alcun impegno un ottimo account demo, con denaro virtuale a tua disposizione e senza alcun limite di tempo. Approfitta in oltre dei segnali forex proposti gratuitamente sulla piattaforma.

    Clicca qui per iscriverti su LiquidityX

    Leggi altre guide correlate:

    FAQ

    Come funziona lo spread forex?

    Come esposto nella nostra guida, lo spread forex è il differenziale fra il prezzo di vendita ed il prezzo di acquisto di una determinata coppia in valuta. È un parametro indispensabile per garantire il corretto funzionamento degli scambi sul mercato.

    Come si legge li spread forex?

    Per leggere lo spread forex si utilizza un’unità di misura chiamata pip. Facendo un rapido esempio, la lettura di uno spread che ha come prezzo Ask 1,0449 e prezzo Bid 1,0448, sarà semplicemente di 0,0001, ossia 1 pip.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]

    L'articolo Cos’è lo spread forex e come si calcola? proviene da CorsoForexTrading.net.

    ]]>
    https://www.corsoforextrading.net/spread-forex/feed/ 0
    Forex Factory: può essere utile per investire? https://www.corsoforextrading.net/forex-factory/ https://www.corsoforextrading.net/forex-factory/#respond Tue, 22 Nov 2022 14:39:06 +0000 https://www.corsoforextrading.net/?p=3386 Pubblicato: 3 Dicembre 2022 di FrancescoLa ricerca delle informazioni, dei dati e di notizie, è una delle attività più importanti per chiunque voglia investire sul forex. Può a tal riguardo Forex Factory rappresentare un canale adatto alle tue esigenze e necessità? Esistono alternative più professionali, adatte per l’Italia? Chi si avvicina per la prima volta …

    L'articolo Forex Factory: può essere utile per investire? proviene da CorsoForexTrading.net.

    ]]>
    Pubblicato: 3 Dicembre 2022 di Francesco

    La ricerca delle informazioni, dei dati e di notizie, è una delle attività più importanti per chiunque voglia investire sul forex. Può a tal riguardo Forex Factory rappresentare un canale adatto alle tue esigenze e necessità? Esistono alternative più professionali, adatte per l’Italia?

    Chi si avvicina per la prima volta al mondo del trading sa benissimo che l’analisi fondamentale su qualsiasi segmento di mercato richiede studio approfondito. Intuito ciò, molte società e diversi gruppi hanno strutturato community di dialogo e per scambiare informazioni.

    Non tutte possono tuttavia definirsi professionali ed è importante prestare la massima attenzione, onde evitare di incappare in notizie false, difficili da comprendere, o non aggiornate. Vediamo quindi di capire se Forex Factory può fare al caso tuo ed esserti utile.

    Un consiglio iniziale? Un broker che ti permette di ottenere tantissime nozioni ed informazioni sul mondo del trading forex, aggiornate giorno per giorno, è LiquidityX. Propone anche un ottimo calendario economico, che vedremo essere uno dei tanti servizi anche di Forex Factory.

    Con LiquidityX il vantaggio è ovviamente quello di beneficiare in primo luogo di un operatore regolamentato e con licenza ed in secondo luogo di poter iniziare subito ad investire dopo aver studiato il mercato ed aver usufruito di calendari, segnali, sezioni news e tanto altro.

    Clicca qui per registrarti su LiquidityX

    Riepilogo su Forex Factory

    🏷 Cos’è Forum sul forex con altri servizi
    👍 Quali servizi propone Calendario, news e sentiment del mercato
    ⚖ Permette di investire sul forex? No, devi selezionare un broker regolamentato esterno
    🥇 Miglior broker forex LiquidityX

    Cos’è Forex Factory

    Entrando sulla pagina ufficiale di Forex Factory è possibile constatare come la stessa disponga di diverse sezioni tematiche. Si presenta essenzialmente come un vero e proprio forum sul forex, ossia focalizzato prettamente sul mercato dei cambi in valuta.

    Nato nel 2004, ha avuto la capacità di incrementare in modo esponenziale la sua quota di mercato, ottenendo sempre più utenti registrati. Ad oggi ne conta migliaia e gli stessi possono interagire in modo attivo e dinamico fra di loro, scambiandosi informazioni.

    Lo scopo di Forex Factory è quindi ambizioso, poiché la piattaforma informativa è stata fondata sia per democratizzare l’accesso alle informazioni primarie sul mercato forex, sia per evitare il proliferarsi delle cosiddette truffe forex.

    Una piaga che, seppur con tutti gli opportuni controlli e sistemi di scrematura degli utenti che popolano stanze di dialogo, è molto difficile da eliminare all’interno dei forum. Forex Factory può quindi essere un interessante supporto, prestando massima attenzione e considerando i rischi.

    Come funziona Forex Factory

    Come dedotto, il funzionamento di Forex Factory è abbastanza semplice ed intuitivo. Si basa prettamente sulla presenza di una grande comunità di utenti attivi. Gli stessi possono accedere a più servizi, anche se quelli di punta sono la sezione forum e quella del calendario.

    All’interno di Forex Factory, con una rapida registrazione, chiunque ha la possibilità di accedere ad una stanza di dialogo, leggere le informazioni, fare domande, ottenere risposte, oppure proporre proprie idee sul mondo dei cambi in valuta.

    Così come su ogni forum, ricordiamo che le stesse informazioni, così come eventuali segnali forex, previsioni forex, o consigli su corsi forex, vengono proposte da persone che si presentano spesso solamente con un nickname.

    Risulta quindi complesso per un trader alla ricerca di dati ed informazioni verificare la fonte e se le stesse informazioni sono state erogate da un vero professionista del settore o meno. Tutto deve quindi essere letto con la dovuta cautela ed accortezza.

    Il rischio è in questo caso quello di fidarsi ciecamente dei contenuti che possono essere ottenuti su questa tipologia di servizi, pensando che siano la risposta a tutte le proprie necessità operative sul forex trading. Anche nel forex non esistono soldi facili e bisogna sempre pestare attenzione.

    Forex Factory: alternative

    Compreso cos’è e come funziona Forex Factory, è ora possibile chiedersi se esistano reali alternative per i trader italiani che vogliono iniziare ad investire nel forex ed ottenere al contempo notizie, dati ed informazioni aggiornate.

    Compresa la necessità di proporre agli investitori spazi formativi e sezioni dove potersi aggiornare sul mercato giorno per giorno, anche i migliori broker forex hanno strutturato canali dedicati a news, approfondimenti, analisi di mercato e molto altro ancora.

    Non tutte le piattaforme possono tuttavia considerarsi uguali e non tutte rappresentano una reale alternativa a Forex Factory. Sarà ad esempio necessario considerare solamente broker che hanno:

    • una reale licenza, erogata da autorità come CySEC, FCA e così via;
    • supporto ed assistenza rapidi ed esaustivi;
    • facilità d’uso e lingua italiana.

    Il vantaggio di optare su questi broker è quello di ottenere dati, informazioni e notizie controllate alla fonte, vista la presenza delle regolamentazioni. Hai così la certezza di ottenere news sempre reali e non false. Tre broker che possono sostituire forum sono LiquidityX, XTB ed eToro.

    LiquidityX: segnali e calendario come alternativa a Forex Factory

    Una prima alternativa degna di nota, è LiquidityX, ossia una piattaforma professionale, che dispone di reali licenze (anche nel territorio europeo) e con migliaia di utenti registrati. Negli ultimi anni ha aggiunto tantissimi servizi per i propri clienti.

    Perché è un’alternativa anche ai forum? Propone in primo luogo una sezione formativa con eBook da poter scaricare, ottima per reperire informazioni sul mondo del forex. Hai quindi la certezza di leggere solamente informazioni reali e scritte da veri esperti in materia.

    Mette poi a disposizione un ottimo calendario economico, che viene aggiornato giorno per giorno e ti permette di ottenere dati reali, ma soprattutto verificati (cosa che un forum non può garantirti). Ricordiamo anche la presenza dei segnali forex di trading.

    Come detto in precedenza, un utente che utilizza un forum va spesso alla ricerca di segnali reali, con il rischio di utilizzare segnali erogati da persone a caso, senza alcun qualifica. I segnali di LiquidityX sono invece creati e proposti da reali società analitiche, con anni di esperienza.

    Clicca qui per i segnali di LiquidityX

    Con il broker LiquidityX è successivamente possibile accedere in modo diretto al mercato del forex ed operare con CFD. Puoi studiare tantissime coppie in valuta e piazzare la tua strategia, beneficiando degli spread più bassi sul settore del trading forex.

    Clicca qui per registrarti su LiquidityX

    XTB: news ed analisi di mercato come alternativa a Forex Factory

    Una terza proposta interessante che possiamo proporre come alternativa a Forex Factory, è XTB, anche in questo caso un broker autorizzato e che ti permette di accedere ai principali mercati finanziari, compreso il forex.

    Perché lo inseriamo nel nostro articolo? Perché propone in primo luogo una sezione formativa completa, con tantissime guide con nozioni pratiche e teoriche sul settore dei cambi in valuta. Proprio come i forum, mette inoltre a disposizione una sezione di notizie costantemente aggiornata.

    Così facendo puoi ottenere input importanti e notizie da poter utilizzare per le tue strategie. All’interno dell’analisi di mercato puoi altresì accedere alla tabella dei prezzi e ad un ottimo calendario economico.

    Se sei alle prime armi e vuoi testare i servizi XTB puoi sempre partire da un account demo senza nessun vincolo e senza costi di ingresso. Non sei obbligato ad effettuare un deposito iniziale e puoi accedere alla sezione notizie anche tramite la pratica app per dispositivi mobili.

    Clicca qui per le notizie aggiornate di XTB

    eToro: social trading come alternativa a Forex Factory

    Una terza soluzione professionale, che può essere presa come alternativa a Forex Factory, eToro. Citiamo lui perché ha ideato ormai da tempo una piattaforma unica nel suo genere, basata sul cosiddetto social trading.

    Al suo interno, tutti gli utenti registrati hanno la possibilità di dialogare fra di loro, scambiarsi informazioni, leggere i consigli ed i post di altri trader (anche con esperienza) ed interagire in modo dinamico in qualsiasi momento.

    In altri termini una sorta di forum specializzato nel trading, con una comunità che continua a crescere di anno in anno. La presenza di tanti trader ha permesso al broker di strutturare uno dei Copy Trading più completi e professionali al mondo.

    Con lo stesso non hai bisogno di avviare alcuni studio ed alcuna ricerca di informazioni sul forex ed anche se non hai molto tempo a disposizione puoi agire sul mercato dei cambi in modo indiretto.

    Il Copy Trading ti permette infatti di:

    1. selezionare a tua discrezione uno o più trader, dopo averli valutati sulla base di popolarità, propensione al rischio e performance passate (che non sono mai garanzia di risultati futuri);
    2. ottenere le stesse operazioni a mercato dei trader seguiti (anche in modalità demo).

    Clicca qui per il Copy Trading di eToro

    Forex Factory calendario

    Il calendario di Forex Factory è uno dei servizi di punta dell’organizzazione. Come accedervi? Molto semplicemente, all’interno della sezione del menù in alto a sinistra è presente anche la voce “Calendario”. Cliccandoci sopra è possibile accedere alle informazioni presenti.

    È strutturato in modo molto snello ed interattivo. Nella parte superiore trovi un vero e proprio calendario economico con il mese in corso e la possibilità di selezionare ogni giornata della settimana. Ogni giornata mostra nella parte inferiore notizie che la community può leggere.

    Ricordiamo ovviamente che tutti i migliori broker forex, come quelli esposti in precedenza, offrono calendari forex aggiornati, molto facili da utilizzare, ma soprattutto a costo zero. Rispetto a Forex Factory, permettono anche di investire dopo aver scelto le proprie strategie forex.

    Forex Factory Forum

    Come dedotto dal nostro approfondimento, Forex Factory nasce essenzialmente come vero e proprio forum per lo scambio di informazioni e per dare a tutti la possibilità di interagire in modo attivo e dinamico su più argomenti di interesse legati al forex.

    Anche in questo caso, la sezione è presente direttamente nel menù e ti permette di accedere ad un vasto elenco di discussioni. Puoi addirittura tornare indietro nel tempo e leggere tutti i post vecchi, le opinioni forex ed i commenti che sono stati scritti in passato.

    Trovi molte sezioni di dialogo, alcune delle quali parlano dei broker, altri di segnali di trading, così come di trading interattivo e molto altro ancora. La maggior parte delle informazioni sul mondo del forex è tuttavia ad oggi offerta già dai migliori broker in modo gratuito e verificato.

    Trading System su Forex Factory

    Fra le tante stanze di dialogo, una con il maggior numero di interazioni è quella che tratta il Trading System. Molti utenti decidono di avvicinarsi per la prima volta a questa piattaforma informativa nella speranza di individuare forex robot o Trading System infallibili.

    Un aspetto che non può tuttavia esistere, soprattutto se cercato all’interno dei forum. Ad oggi nessun sistema è in grado di garantire guadagni certi e molti dei Trading System presentati sui forum non funzionano, o sono di bassa qualità.

    Il rischio più grande, ricordato in precedenza, è quello di ottenere sistemi da utenti non professionali, senza nome, o nella peggiore delle ipotesi truffaldini. Fai invece sempre affidamento su soluzioni professionali, regolamentate e che espongono i rischi in modo chiaro.

    Forex Factory news

    Sempre all’interno del menù, puoi accedere alla sezione dedicata alle Forex Factory news. Si tratta semplicemente di notizie sul mondo dei cambi in valuta, aggiornate giorno per giorno ed ora dopo ora. Troverai tuttavia la maggior parte degli articoli in inglese e sui mercati esteri.

    È invece opportuno ricordare come la sezione news di broker che operano anche in Italia, come ad esempio XTB, ti permette di ottenere notizie aggiornate anche sulla zona euro e su tutto ciò che riguarda il mondo del forex.

    Forex Factory mercati

    La sezione dei mercati su Forex Factory è uno dei servizi più apprezzati dagli utenti che decidono di utilizzare la piattaforma. Mette a disposizione alcune informazioni (non tutte) sulle quotazioni forex dei cambi in valuta più importanti.

    L’utente ha comunque un buon grado di personalizzazione, perché può decidere di impostare determinati avvisi (ossia notifiche di alert), selezionare il grafico da valutare a propria discrezione, modificare i parametri e così via.

    Resta in ogni caso una sezione molto statica, perché alla fine non permette di avviare studi utilizzando tutti gli strumenti ed indicatori messi ad esempio a disposizione dai broker e non permette di investire sul forex dopo aver valutato la quotazione.

    Forex Factory Trades

    Ultima sezione da poter approfondire è quella Trades. Si basa essenzialmente sull’erogazione del sentiment del mercato, o meglio degli investitori forex che popolano la comunità. Indica quindi quanti sono i trader che scelgono strategie di acquisto e quali quelle in vendita.

    Conoscere e valutare le opinioni operative di altri trader può essere un sistema per comprendere come sta reagendo il mercato. Le strategie che ne derivano possono essere numerose e scelte sulla base delle proprie capacità.

    È tuttavia opportuno ricordare come strategie specifiche, basate ad esempio su operazioni contrarian (ossia fare il contrario di ciò che fa la maggior parte dei trader) sia molto rischiosa e debba essere utilizzata solo da trader con esperienza.

    factory forex

    Conclusioni

    Con l’approfondimento odierno abbiamo scoperto cos’è e come funziona Factory Forex, ossia un forum dedicato al mondo dei cambi in valuta, che in realtà offre molte funzionalità e diversi servizi integrativi per la sua community.

    Non è tuttavia un broker, poiché al di là dei servizi non permette di investire e quindi di concretizzare gli studi effettuati. Attività che invece mettono a disposizione i migliori broker forex, come ad esempio LiquidityX, anche partendo da un ottimo conto forex demo.

    Con lo stesso puoi inoltre accedere a tutti i servizi proposti da forum, o piattaforme similari, come ad esempio l’ottenimento di segnali forex, la lettura del calendario economico, il reperimento di informazioni, nozioni formative e molto altro.

    Clicca qui per accedere ai servizi forex di LiquidityX

    Leggi anche:

    FAQ

    A cosa serve Forex Factory?

    Forex Factory mette a disposizione uno spazio di dialogo fra tutti i trader registrati, proponendo altresì diversi servizi, come quotazioni, sentiment del mercato, calendario economico ed altro ancora.

    Forex Factory è utile?

    Forex Factory può essere utile se utilizzato come supporto e con la dovuta attenzione e cautela. Ricorda sempre la presenza del rischio e che oggi tutti i servizi per supportare i trader sono proposti a costo zero sui migliori broker forex.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]

    L'articolo Forex Factory: può essere utile per investire? proviene da CorsoForexTrading.net.

    ]]>
    https://www.corsoforextrading.net/forex-factory/feed/ 0
    Truffe forex: tipologie, come riconoscerle ed evitarle https://www.corsoforextrading.net/truffe-forex/ https://www.corsoforextrading.net/truffe-forex/#respond Mon, 21 Nov 2022 22:41:38 +0000 https://www.corsoforextrading.net/?p=3367 Pubblicato: 30 Novembre 2022 di FrancescoIn questo approfondimento spiegheremo nel dettaglio come riconoscere le principali truffe forex e come evitarle, così da tutelare se stessi, ma soprattutto i propri capitali investiti. Quando si tratta di investimenti sui mercati finanziari, l’attenzione deve sempre essere massima. Secondo gli ultimi studi, condotti da società internazionali, il forex è …

    L'articolo Truffe forex: tipologie, come riconoscerle ed evitarle proviene da CorsoForexTrading.net.

    ]]>
    Pubblicato: 30 Novembre 2022 di Francesco

    In questo approfondimento spiegheremo nel dettaglio come riconoscere le principali truffe forex e come evitarle, così da tutelare se stessi, ma soprattutto i propri capitali investiti. Quando si tratta di investimenti sui mercati finanziari, l’attenzione deve sempre essere massima.

    Secondo gli ultimi studi, condotti da società internazionali, il forex è uno dei segmenti più colpiti dalle truffe di trading. Questo anche per via delle sue caratteristiche differenti rispetto ad altri mercati. Ma quali sono i tipi di truffe forex? Esiste un modo per riconoscerle?

    Domande che avremo modo di approfondire a breve. Per adesso, ricordiamo che un ottimo punto di partenza, per evitare truffe forex fin da subito, è la scelta preliminare di un buon broker forex. Decisione che ti permette di evitare registrazioni su piattaforme illecite e truffaldine.

    Una delle piattaforme per investire sul mercato dei cambi più interessante, ovviamente con reali licenze ed autorizzazioni (anche in UE), è LiquidityX. Con lo stesso puoi subito accedere al mercato forex, valutare la tua coppia di interesse e procedere con l’investimento.

    Clicca qui per registrarti sul broker regolamentato LiquidityX

    Riepilogo sulle truffe forex

    🏷 Cosa sono Inganni organizzati da enti illeciti
    👍 Quali sono Segnali truffa, robot truffa, schema Ponzi e così via
    ⚖ Come si evitano Facendo affidamento solo su broker forex regolamentati
    🥇 Miglior broker forex regolamentato LiquidityX

    Truffe forex: cosa sono?

    Le truffe forex consistono nell’adescamento di un trader solitamente alle prime armi che, una volta convinto delle potenzialità di un determinato sistema, o di una specifica strategia di investimento nel mercato forex, finisce per perdere i capitali investiti.

    Ci troviamo quindi nel segmento operativo delle coppie in valuta, ossia il mercato più liquido e quello con maggiori volumi sugli scambi. Essendo un mercato decentralizzato e per giunta senza un luogo fisico, si basa sulla presenza di una fitta rete di operatori e player.

    Viste le possibilità che offre, è da anni considerato uno dei mercati più attrattivi dagli investitori, soprattutto dopo lo sviluppo dei broker online e quindi dell’accesso a strumenti di investimento sul forex anche a piccoli trader, molte volte alle prime armi.

    Le organizzazioni illecite, intuita la mole di scambi e la presenza di trader molte volte principianti, hanno studiato negli anni diverse tecniche di adescamento e diversi modi per ingannare gli investitori.

    Onde evitare di perdere i propri capitali, è quindi opportuno conoscere nel dettaglio tutte le truffe forex più presenti sul settore, sapere come riconoscerle e quindi evitarle. Concetti che , oltre che sul forex, possono altresì essere estesi anche ad altri mercati.

    Come funzionano le truffe forex?

    Il funzionamento delle truffe nel forex vede solitamente la presenza di due soggetti, da una parte il truffatore, ossia colui che truffa e dell’altra il truffato, ossia l’investitore che non si accorge della truffa e che purtroppo cade nella trappola.

    I truffatori possono dividersi a loro volta in diverse categorie. Possiamo ad esempio trovare società che sponsorizzano una propria strategia vincente, così come veri e propri broker illeciti, fino ad arrivare ai venditori di corsi forex truffa, o consulenti truffaldini.

    Lo scopo degli stessi è quasi sempre lo stesso, poiché si cerca di convincere il trader (quasi sempre inesperto ed alle prime armi) di poter ottenere un guadagno certo, matematico, ma soprattutto in pochissimo tempo e senza grossi sforzi.

    A questo punto il funzionamento delle truffe forex può basarsi sulle offerte false, convincendo il truffato con pubblicità ingannevoli, così come con testimonianze non reali, oppure sulle frodi, facendo investire sul forex il trader e scappando con il bottino in caso di vincita.

    Le organizzazioni criminali utilizzano spesso conti molto difficili da tracciare, quasi sempre in paradisi fiscali. Risulta così molto complesso riuscire a recuperare quanto perduto.

    Tipi di truffe forex

    Le truffe sul forex possono essere diverse e differenziarsi sulla base di specifiche caratteristiche. In molti casi, esistono tuttavia alcuni elementi in comune (che scopriremo più avanti), che ti permettono di metterti in allerta e di evitare la proposta illecita.

    Se da una parte alcune truffe possono essere più riconoscibili di altre, dall’altra è possibile constatare la presenza di sistemi truffaldini nel forex molto subdoli, che anche un trader esperto e professionista fatica a riconoscere.

    Fra le truffe forex più pericolose ricordiamo queste tipologie:

    1. Truffa schema Ponzi (piramidale);
    2. Segnali forex truffa;
    3. Robot forex truffa;
    4. Truffa dei ricavi garantiti;
    5. Truffa HYIP ad alto rendimento;
    6. Broker forex truffa.

    1. Truffa schema Ponzi (piramidale)

    La prima tipologia di truffa nel forex è quella più acclamata, ossia lo schema Ponzi, chiamato anche schema piramidale. È una tipologia che a partire dagli anni 2000 ha mietuto molti investitori inesperti, spinti dalle pubblicità ingannevoli su alti guadagni.

    Si basa sulla richiesta di piccoli investimenti, a fronte di una promessa di alti ritorni derivanti dagli investitori che si registrano al sistema in successione. Si viene quindi a creare una piramide, che porta ad arricchire solo chi sta al vertice.

    Una volta che il flusso di investitori che si registrano a catena finisce, o si affievolisce, l’organizzazione a capo della truffa scappa via con il bottino, lasciando la base della piramide con il capitale di ingresso versato e senza ricevere alcun ritorno.

    2. Segnali forex truffa

    La seconda tipologia di truffa nel forex è quella dei segnali forex truffa. I segnali forex sono indicazioni che vengono erogate da società di analisi e di studio ed utilizzate dai trader come base di partenza e come input per le proprie strategie forex.

    La truffa in questo segmento operativo consiste nella promozione di previsioni, informazioni e dati che vengono spacciati per reali, ma che in realtà non hanno alcun fondamento logico e non sono stati strutturati da alcun professionista del settore.

    Al truffato viene quindi richiesto solitamente un abbonamento, o un pagamento, per ottenere i segnali che non funzionano. Ricorda quindi di prestare massima attenzione e di fare affidamento solo su segnali forex erogati da società autorizzate, o da broker regolamentati.

    3. Robot forex truffa

    I robot forex truffa sono una delle tipologie di truffe nel forex più pericolose e più presenti in questo settore. Si basano sulla presenza di un robot di trading, che dovrebbe operare al posto del trader, facendolo diventare ricco in poco tempo e senza nessuno sforzo.

    Molte truffe di robot trading indicano come funzionalità base l’intelligenza artificiale, la blockchain, oppure altre tecnologie moderne. In realtà si tratta solamente di tentativi per convincere il trader poco esperto ad acquistare il servizio, con costi fissi di partenza.

    Una volta che l’investitore a acquista il software truffa per investire sul mercato delle coppie in valuta, si accorge troppo tardi del non funzionamento della stessa, perdendo i soldi spesi. A tal riguardo, opta solo sui migliori forex robot.

    4. Truffa dei ricavi garantiti

    È forse una delle truffe sul forex più acclamate di sempre, perché si basa sul convincimento di determinati investitori, di poter ottenere ricavi garantiti, a fronte di un piccolo investimento iniziale, che parte solitamente da 250€ per non destare troppi sospetti.

    Al trader gli viene promesso un ritorno in percentuale fisso, quasi sempre al mese. Chi non ha molta esperienza, viene in questo caso sedotto dalle alte possibilità di guadagno e di rendimento matematico e cade nella trappola.

    Ricordiamo invece come ad oggi non esista alcun sistema in grado di offrire rendimenti certi al 100%. Aspetti quali volatilità del mercato, imprevedibilità e rischio devono sempre essere considerati su qualsiasi attività speculativa sul mercato dei cambi in valuta.

    5. Truffa HYIP ad alto rendimento

    Le truffe forex HYIP sono considerate dei veri e propri programmi fraudolenti, basati sulla richiesta di piccoli capitali iniziali e la promessa di continui rendimenti, ad aumentare man mano con il passare del tempo.

    Si basano molto spesso sugli schemi Ponzi, che abbiamo esposto in precedenza e quindi sulla creazione di una rete a catena, dove si arricchisce solo chi sta al vertice, prendendo i capitali dei nuovi investitori che subentrano nel sistema. Possono riguardare il forex, ma anche altri mercati.

    6. Broker forex truffa

    In ultimo, non per importanza, ricordiamo come la truffa forex possa derivare anche da un broker a tutti gli effetti, o presunto tale. Le organizzazioni criminali possono in questo caso creare una vera e propria piattaforma di investimento manipolata.

    Quali sono i meccanismi utilizzati dai broker forex truffa? Eccoli a seguire:

    • Leva finanziaria elevata: alcuni broker truffa potrebbero proporre una leva finanziaria nel forex trading molto più alta rispetto a quella massima stabilita dalla legge (1:30). In questo caso lo scopo della piattaforma è aumentare il rischio, proponendo alti rendimenti, senza ricordare le possibili perdite potenziali, molto più alte.
    • Prezzi manipolati: alcuni broker truffa potrebbero modificare a propria discrezione il prezzo di uscita, o di ingresso, di una determinata posizione, portando così ad una perdita del trader su tutte le posizioni.
    • Bonus fasulli: vengono proposti bonus di ingresso anche considerevoli, con l’intento di convincere il trader a caricare fondi, scappando successivamente con il bottino.
    • Fondi non segregati in depositi separati: per legge, i migliori broker forex devono separare i fondi degli utenti registrati da quelli privati della società, conservandoli su banche approvate e regolamentate.

    Come evitare le truffe nel forex?

    Evitare le truffe nel forex per un trader alle prime armi può essere alquanto complesso. Esistono alcune caratteristiche ed aspetti che puoi tenere a mente per evitare il più possibile di cadere nella trappola?

    Sì, eccone alcuni:

    • Non credere ai guadagni certi: come ricordato, nel forex trading non esistono guadagni matematici al 100% e chiunque prometta ciò rappresenta una truffa, o un servizio non lecito e non professionale.
    • Presta attenzione alle pubblicità: molte pubblicità ingannevoli possono promettere rendimenti elevati ed in poco tempo. Ricorda invece che il forex trading richiede abilità, competenza, capacità di analizzare il mercato e consapevolezza sui rischi.
    • Occhio ai bonus truffa: prima di effettuare qualsiasi registrazione verifica che il broker sia regolamentato e che disponga di autorizzazioni ad hoc, erogate da CySEC, FCA ed enti similari.
    • Controlla l’indirizzo del sito: molto spesso, un URL di piattaforme truffaldine è composto da codici alfanumerici e che possono mettere subito il trader in allerta.
    • Non cadere nelle tentazioni: i truffatori cercano sempre di convincere il trader inesperto ad investire subito per non perdere l’occasione. Di contro, prendi sempre il tuo tempo per analizzare il servizio, la piattaforma e verificare che non si tratti di una truffa. Se non conosci ancora nulla di questo settore, inizia con uno dei migliori corsi forex.

    Come segnalare una truffa forex?

    Se ti sei imbattuto in una truffa, o se hai il timore di esserti registrato ad un servizio truffaldino, poi in primo luogo cercare di contattare la stessa organizzazione sui contatti (se esistenti) esposti sulla pagina ufficiale.

    Se non ricevi alcuna risposta, puoi inviare una segnalazione agli enti di competenza del tuo territorio. In Italia, l’ente per eccellenza in materia è la CONSOB. Restano in ogni caso validi i contatti e le denuncie alle autorità dello Stato di competenza.

    Truffe forex

    Conclusioni

    Con la guida odierna abbiamo evidenziato nel dettaglio alcune delle truffe nel forex più acclamate e più pericolose per i trader (sia esperti che principianti). Dopo aver compreso il loro funzionamento, sono state esposte tutte le tipologie più comuni.

    In tutto ciò, abbiamo sempre ricordato come ad oggi nessun sistema e nessun esperto in materia può offrirti soluzioni certe per guadagnare sul mercato forex. Devi sempre prestare massima attenzione ai rischi ed all’aspetto dell’imprevedibilità.

    Concetti che evidenziano e mettono in luce solamente i migliori broker forex online, come ad esempio LiquidityX. Si tratta di una piattaforma regolamentata, con le dovute licenze e che mette sempre in allerta sui rischi delle attività speculative del trading forex.

    Clicca qui per iscriverti su LiquidityX

    Leggi altre guide correlate:

    FAQ

    Come individuare una truffa forex?

    Le truffe nel forex si basano quasi sempre sulla richiesta di un capitale iniziale e la promessa di guadagni certi, matematici ed in poco tempo. Ricorda invece che nel forex non esistono soldi facili e considera sempre l’imprevedibilità e la componente del rischio.

    Quali sono le truffe forex più pericolose?

    Molte truffe sono solitamente accumunate da diversi fattori. Nella nostra guida abbiamo esposto un elenco dettagliato con alcune delle truffe più acclamate nel mercato dei cambi in valuta, come ad esempio i robot forex truffa, i segnali forex truffa e molto altro.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]

    L'articolo Truffe forex: tipologie, come riconoscerle ed evitarle proviene da CorsoForexTrading.net.

    ]]>
    https://www.corsoforextrading.net/truffe-forex/feed/ 0
    Cos’è il forex e come funziona il trading sulle valute https://www.corsoforextrading.net/cose-il-forex/ https://www.corsoforextrading.net/cose-il-forex/#respond Fri, 18 Nov 2022 17:15:55 +0000 https://www.corsoforextrading.net/?p=3345 Pubblicato: 3 Dicembre 2022 di FrancescoSempre più investitori sono attratti dal settore dei cambi in valuta e per questo abbiamo deciso di spiegarti nel dettaglio cos’è il forex e come funziona. Due aspetti ben distinti, che ci porteranno a soffermarci sia sul significato del forex, sia sulla sua reale operatività. Prima di iniziare, ricordiamo come …

    L'articolo Cos’è il forex e come funziona il trading sulle valute proviene da CorsoForexTrading.net.

    ]]>
    Pubblicato: 3 Dicembre 2022 di Francesco

    Sempre più investitori sono attratti dal settore dei cambi in valuta e per questo abbiamo deciso di spiegarti nel dettaglio cos’è il forex e come funziona. Due aspetti ben distinti, che ci porteranno a soffermarci sia sul significato del forex, sia sulla sua reale operatività.

    Prima di iniziare, ricordiamo come il forex sia ovviamente uno dei tanti possibili mercati sui quali poter investire. Come? Utilizzando le migliori piattaforme forex online, ossia intermediari che ti permettono di negoziare su tutte le principali coppie in valuta.

    Dopo aver scoperto quali sono i principali attori di questo segmento di mercato e su cosa si basano le contrattazioni nel forex, scopriremo in modo pratico come puntare sulla tua coppia in valuta di interesse, in modo rapido ed autonomo.

    Un primo consiglio? Uno dei migliori broker forex sul mercato è sicuramente LiquidityX. Citiamo lui perché ti permette di scambiare su coppie in valuta con spread davvero molto bassi rispetto alla concorrenza. Puoi anche partire da un ottimo account demo, senza limiti di tempo.

    Clicca qui per accedere sul mercato forex su LiquidityX

    Riepilogo su cos’è il forex

    🏷 Cos’è Mercato dove si scambiano coppie in valuta
    👍 Quali sono gli orari 24 ore su 24, 5 giorni alla settimana
    ⚖ Qual è la leva massima nel forex La legge indica un leverage massimo di 1:30
    🥇 Miglior broker forex LiquidityX

    Cos’è il forex?

    Prima di passare ad aspetti prettamente operativi, è bene partire dal principio e soffermarci per un attimo su cos’è il forex. Il termine deriva dall’associazione di più termini, ossia foreign exchange market, essenzialmente il mercato degli scambi delle valute.

    Per scambio di valute si intende la compravendita delle diverse valute che ogni Stato o nazione utilizza nel proprio sistema monetario. Per fare subito un rapido esempio, l’Europa utilizza l’euro, mente gli Stati Uniti d’America utilizzano il dollaro americano USD.

    Lo scambio fra EUR (euro) ed USD (dollaro) è un primo esempio reale di negoziazione forex. Chiamato anche FX, è uno dei mercati più liquidi in assoluto e sono milioni gli investitori che quotidianamente operano sullo stesso, in modo continuo.

    Parlare di forex significa quindi ragionare sempre in termini di coppie valutarie, come nel precedente caso EUR/USD. Vendendo una valuta è obbligatorio acquistarne un’altra di diversa natura. Oltre alla liquidità, una seconda caratteristica importante è quella temporale.

    Il mercato del forex è un mercato sempre aperto, ciò perché si basa su una fitta rete di operatori (grandi istituti bancari), che permette la strutturazione di una centro di trading globale in grado di coprire tutti i principali fusi esistenti (è quindi attivo 24 ore su 24).

    Come funziona il forex

    Contrariamente da quanto si pensi, il funzionamento del forex è abbastanza semplice ed intuitivo. Lo stesso si basa sul cosiddetto prezzo di cambio, chiamato anche rapporto di cambio. Si tratta di un valore che mette in relazione il costo di una valuta con quello di un’altra valuta.

    Il movimento di prezzo delle diverse divise in valuta può cambiare sulla base di tantissimi fattori, che possono ad esempio essere l’inflazione, lo stato di salute di una determinata economia, il livello di PIL, la situazione monetaria locale e molto altro ancora.

    Questi aspetti fanno salire o scendere il valore di un determinato asset rispetto ad un altro, facendo sì che il rapporto di cambio nel forex vari attimo dopo attimo. Chi specula sulle coppie in valute, facendo forex trading, cerca di ottenere profitti dalle variazioni di prezzo delle coppie.

    Il forex, oltre ad avere quindi una funzionalità importante per i rapporti commerciali, per lo scambio di denaro fra uno Stato ed un altro (ad esempio quando viaggi all’estero), è diventato a partire dagli anni 2000 anche un mercato accessibile ai piccoli investitori retail.

    Come funzionano le coppie in valuta: Bid ed Ask

    Vediamo a questo punto di focalizzare l’attenzione su come funzionano gli scambi nel forex, ossia sull’operatività delle coppie in valuta, o coppie valutarie. Come detto in precedenza, il forex necessita dell’esistenza di due valute, una di vendita ed una di acquisto.

    Per riprendere l’esempio esposto, nella coppia EUR/USD troviamo due valute:

    1. EUR: la valuta che nella coppia prende la posizione di sinistra (in questo caso l’euro) prende il nome di valuta di base, oppure di valuta principale;
    2. USD: la valuta che nella coppia prende la posizione di destra (in questo caso il dollaro) prende il nome di controvaluta, o valuta secondaria.

    La posizione su tutte le coppie in valuta è indicata con il rispettivo rapporto di cambio, che abbiamo descritto in precedenza. EUR/USD potrebbe ad esempio avere un rapporto di 1,1533/1,1535, dove il primo prezzo è il prezzo Bid ed il secondo è il prezzo Ask.

    Il Bid mostra quanto un’investitore, o altro player, deve spendere per acquistare quella specifica coppia in valuta. Di contro, l’Ask (ossia la domanda) mostra a quanto lo stesso operatore può vendere quella determinata coppia. La differenza fra le due determina lo spread forex.

    Coppie forex: le tipologie

    Nelle righe precedenti, abbiamo ricordato come le coppie forex abbiano due diverse valute, una di base primaria ed una secondaria. L’intero mercato dei cambi, è tuttavia composto da altre classificazioni importanti e che è bene conoscere nel dettaglio.

    I gruppi nel forex più rilevanti sono:

    • Maggiori (chiamate anche Majors): si tratta del gruppo delle coppie in valuta più scambiate sul mercato e quindi che hanno il maggior volume di trading nelle 24 ore (troviamo solitamente le valute delle super potenze mondiali, come ad esempio dollaro, euro e così via);
    • Minori: trattasi del gruppo delle coppie in valuta che vengono scambiate meno e che hanno quindi spread più alti rispetto alla categoria esposta in precedenza (è in ogni caso possibile trovare coppie emergenti, da poter tenere a mente per una corretta diversificazione);
    • Esotiche, ossia una nicchia di mercato molto più ristretta rispetto alle precedenti, che ingloba coppie in valuta emergenti e con un volume sugli scambi relativamente basso (sono adatte soprattutto ad investitori con esperienza).

    Come fare trading forex?

    Per investire sul forex è possibile utilizzare diverse strade e basarsi su diverse tipologie di contratti e strumenti. Nel dettaglio, si può optare su operazioni Spot, Future o Forward (ossia a termine). Il sistema più utilizzato, per te che sei un investitore privato, è quello dei CFD.

    Si tratta di strumenti derivati che replicano l’andamento dell’asset di interesse, permettendoti di agire sia al rialzo (con operazioni di acquisto) sia al ribasso (con operazioni di vendita). Ciò che devi stabilire è quindi solo se la coppia salirà, o scenderà di prezzo.

    Come investire sul forex? A seguire i passaggi richiesti:

    1. Apri un account su uno dei migliori broker forex, come ad esempio LiquidityX;
    2. Verifica l’identità, caricando un documento in corso di validità;
    3. Carica un deposto iniziale;
    4. Cerca la tua coppia in valuta di interesse;
    5. Attua la strategia al rialzo o al ribasso, potendo partire anche da pratici conti forex demo.

    Sulla base delle tue conoscenze e capacità, puoi ovviamente attuare diverse tecniche di negoziazione. Puoi dare un’occhiata alla nostra guida approfondita e dettagliata sulle migliori strategie forex.

    Cos’è un broker forex?

    Un broker forex è un intermediario che ti permette di accedere in modo rapido e semplificato al mercato dei cambi in valuta. Contrariamente dal passato, quando l’accesso era garantito solo alle banche, oggi anche gli investitori retail possono operare in modo rapido ed autonomo.

    Valuta ovviamente solo broker dotati di reali licenze ed autorizzazioni (anche in UE), come ad esempio LiquidityX. Si tratta di una piattaforma facile da utilizzare, adatta a tutte le tipologie di trader e con un ottimo account demo iniziale. Puoi aumentare la velocità di esecuzione integrando un forex VPS sulla sua MetaTrader.

    Si distingue dalla concorrenza per l’assenza di commissioni fisse sugli eseguiti e per l’applicazione di bassissimi spread sulle operazioni. Puoi partire con un deposito minimo molto basso, da 250 euro ed attuare le tue strategie forex anche tramite app.

    Clicca qui per registrarti sul broker forex LiquidityX

    Una seconda proposta interessante, anche in questo caso pienamente regolamentata nel settore, è XTB. Ti permette di accedere ad un numero molto elevato di coppie in valuta e di negoziare con CFD con bassi spread, in pochissimi clic.

    Se sei alle prime armi e vuoi ottenere più informazioni, nonché nozioni pratiche e teoriche su cos’è il forex e come funziona, puoi accedere gratuitamente ad una sezione formativa degna di nota (tramite xStation) ed imparare anche strategie nuove.

    Clicca qui per il corso gratuito sul forex di XTB

    Cosa influenza il forex?

    Così come tutti i mercati finanziari, anche il forex può essere studiato sotto diversi aspetti. Gli analisti utilizzano l’analisi fondamentale per studiare l’economia monetaria associata alle specifiche valute ed anche l’analisi tecnica, sui grafici storici delle divise estere, o locali.

    Esistono fattori di influenza che fanno salire o scendere il rapporto di cambio delle valute? Si ecco a seguire i più importanti:

    • PIL, ossia il prodotto interno lordo della nazione legata alla valuta di proprio interesse: è un indicatore molto importante, poiché rispecchia molte volte la salute stessa di un determinato Paese e quindi la presenza (di norma) di una valuta potenzialmente più forte e più stabile;
    • Tassi di interesse, i quali ricoprono un ruolo cardine sull’influenza delle maggiori coppie in valuta, poiché un aumento degli stessi tende spesso a spingere il valore in alto ed una diminuzione degli stessi tende a spingerlo al ribasso;
    • Inflazione, che nel corso del 2022 ha colpito molte potenze mondiali, a partire dall’Europa, passando per l’America, fino ad arrivare a territori orientali. Un aumento dell’inflazione rende una valuta più debole, poiché i prezzi di beni e servizi tendono ad aumentare;
    • Questioni politiche ed economiche: la componente macro e micro economica di un Paese ha la forza di creare variazioni sul valore della propria valuta rispetto ad altre divise estere.

    Chi partecipa al mercato forex?

    Il mercato del forex vede la presenza di molti attori, che assieme scambiano quotidianamente miliardi di dollari in coppie valutarie. Non a caso lo stesso segmento di mercato è uno dei più scambiati e quello più liquido in assoluto.

    Fra i player più importanti che partecipano al mercato forex troviamo:

    • Banche centrali: hanno un ruolo di supremazia e di controllo del sistema monetario della valuta in questione (nel nostro caso, come istituto per eccellenza, di pertinenza anche per la stampa delle monete, troviamo la BCE);
    • Istituti commerciali: ossia semplicemente banche private, che possono operare sul mercato dei cambi per conto proprio (seguendo strategie personali d’azienda), oppure per conto dei propri clienti correntisti;
    • Fondi: così come per altri mercati, anche nel mercato del forex troviamo la presenza di specifici fondi, da milioni di dollari, che trattano scambi in coppie valutarie;
    • Investitori retail: si tratta di investitori comuni e di trader che accedono al mercato grazie all’utilizzo dei migliori broker forex esposti in precedenza.

    Cos’è la leva finanziaria nel forex trading?

    Parlare di leva finanziaria nel forex trading significa parlare del cosiddetto leverage, ossia della possibilità di poter utilizzare uno strumento per incrementare la valenza del proprio investimento, mantenendo lo stesso capitale investito.

    In altri termini, si aumenta l’esposizione all’investimento, mettendo a disposizione un determinato margine operativo (che può variare da broker a broker). Così facendo, in caso di strategia esatta, si riesce ad ottenere un profitto maggiore, a parità di capitale investito senza leva.

    Nel caso contrario, come accuratamente esposto nella nostra guida sulla leva finanziaria nel forex trading, anche le perdite possono essere superiori. È quindi importante considerare questo potente strumento con tutti i rischi che ne derivano, rispettando il leverage massimo di 1:30.

    Cosè il forex

    Mercato forex: orari

    Prima di procedere con le dovute conclusioni, è bene aprire una piccola parentesi sugli orari nel forex. Il mercato dei cambi valutari è aperto 24 ore su 24, 5 giorni alla settimana. Nello specifico, l’orario standard di inizio delle contrattazioni è alle 23 della domenica (in Italia).

    La chiusura della settimana di forex avviene invece alle ore 22 del venerdì (sempre orario italiano). Considera inoltre che gli orari nel forex trading fanno riferimento al modello GMT e quindi all’orario di Londra (le 22 della domenica e le 21 del venerdì).

    La presenza di un mercato non centralizzato, bensì composto da una rete di scambi fra attori che abbiamo indicato in precedenza, fa si che le contrattazioni riescano a coprire tutti i fusi orari. A seguire le aperture delle diverse Borse forex:

    • Australiana (Sidney) alle 00:00 italiane;
    • Giapponese (Tokyo) alle 01:00 italiane;
    • Italiana (Milano) alle 09:00 italiane;
    • Tedesca (Francoforte) alle 09:00 italiane;
    • Inglese (Londra) alle 09:00 italiane;
    • Americana (New York) alle 15:30 italiane.

    Conclusioni

    Giunti alle conclusioni, è ora possibile ricapitolare alla luce di quanto esposto cos’è il forex. Lo stesso si è mostrato uno dei mercati più liquidi e con maggior volume sugli scambi al mondo, aperto a tutte le ore, 5 giorni alla settimana e basato sullo scambio delle maggiori coppie forex.

    Abbiamo scoperto il funzionamento delle coppie in valuta, focalizzando l’attenzione su chi agisce sul mercato e su come gli operatori dello stesso attuano strategie di investimento. Anche per te che sei un investitore privato e retail c’è la possibilità di investire sul forex.

    Come? Utilizzando le migliori piattaforme forex esposte nel nostro articolo, come ad esempio LiquidityX. Con lo stesso puoi operare sulle principali coppie tramite contratti per differenza, beneficiando sempre di bassissimi spread e di ottimi segnali forex.

    Clicca qui per aprire un account sul broker forex LiquidityX

    Leggi altre guide correlate:

    FAQ

    Cosa si intende per forex?

    Il forex deriva dall’associazione dei termini Foreign ed Exchange e non è altro che il mercato nel quale vengono acquistate e vendute le principali coppie di valute, come ad esempio EUR/USD, EUR/JPY e così via.

    Cosa significa fare trading forex?

    Il forex trading è l’insieme di player ed attori, come ad esempio banche commerciali, hedge fund, investitori privati ed altro, che scambiano sulle maggiori coppie in valuta mondiali, 24 ore su 24, 5 giorni alla settimana.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]

    L'articolo Cos’è il forex e come funziona il trading sulle valute proviene da CorsoForexTrading.net.

    ]]>
    https://www.corsoforextrading.net/cose-il-forex/feed/ 0
    Leva finanziaria nel forex trading: cos’è e come funziona https://www.corsoforextrading.net/leva-finanziaria/ https://www.corsoforextrading.net/leva-finanziaria/#respond Mon, 14 Nov 2022 18:01:27 +0000 https://www.corsoforextrading.net/?p=3332 Pubblicato: 30 Novembre 2022 di FrancescoLa guida odierna sarà completamente dedicata alla leva finanziaria nel forex trading e sui principali mercati finanziari. Le regole generali sul suo funzionamento possono infatti essere applicate a tutti i mercati, a partire dalle azioni, fino ad arrivare ai cambi in valuta. Ciò che cambia, da strumento finanziario a strumento …

    L'articolo Leva finanziaria nel forex trading: cos’è e come funziona proviene da CorsoForexTrading.net.

    ]]>
    Pubblicato: 30 Novembre 2022 di Francesco

    La guida odierna sarà completamente dedicata alla leva finanziaria nel forex trading e sui principali mercati finanziari. Le regole generali sul suo funzionamento possono infatti essere applicate a tutti i mercati, a partire dalle azioni, fino ad arrivare ai cambi in valuta.

    Ciò che cambia, da strumento finanziario a strumento finanziario, è la percentuale della leva stessa, che deve sottostare alle regole europee ed alle direttive locali. Sappiamo che questi concetti potrebbero a primo impatto risultarti complessi ed ostici da capire.

    Abbiamo quindi deciso di creare questo approfondimento semplificato, scritto con parole adatte a tutti, finalizzato a capire cos’è, come funziona e come si calcola la leva finanziaria sul forex e sul trading in generale.

    Vuoi subito un suggerimento preliminare? Ricorda che puoi sempre testare le potenzialità ed il funzionamento della leva, così da capire una volta per tutte come funziona, utilizzando un ottimo conto demo, proposto ad esempio dalla nota piattaforma LiquidityX.

    Con la stessa puoi ottenere immediatamente un conto di prova senza alcun limite di tempo, accedere al mercato di tuo interesse ed impostare strategie con leva finanziaria utilizzando capitali virtuali (aggiunti dalla piattaforma), senza correre alcun rischio sul capitale reale.

    Clicca qui per testare la leva finanziaria sul conto demo di LiquidityX

    Tabella di riepilogo sulla leva finanziaria forex trading

    🏷 Cos’è Un potente strumento per il trading
    👍 A cosa serve Aumenta l’esposizione del proprio investimento
    ⚖ Qual è la leva massima nel forex La legge indica un leverage massimo di 1:30
    🥇 Miglior broker con leva LiquidityX

    Cos’è la leva finanziaria nel trading

    La leva finanziaria nel forex e nel trading in generale, è uno strumento utilizzato dai trader per aprire posizioni sui propri strumenti finanziari di interesse, con un’esposizione maggiore rispetto a quella che ci si potrebbe permettere senza leva con il proprio capitale a disposizione.

    Chiamata anche leverage, dà la possibilità di investire, considerando un rischio maggiore, con un potere di acquisto sul mercato amplificato. A stabilire il grado di esposizione è la leva stessa, che può essere solitamente impostata dal trader durante l’attuazione della strategia.

    In altri termini, la leva finanziaria permette ad un investitore che non ha molti capitali a disposizione, di potersi ugualmente esporre con le stesse possibilità di ritorno di un investitore che punta una quantità di capitali maggiore.

    Da ciò ne deriva tuttavia una considerazione importante da dover tenere a mente. La leva nel forex, o su altri mercati, se da una parte aumenta le possibilità di ritorno (ipotetici profitti) dall’altra aumenta in modo esponenziale la componente del rischio e di perdita.

    Come funziona la leva finanziaria: esempio

    Per comprendere da vicino come funziona la leva finanziaria, è bene partire da un rapido esempio. Supponiamo di avere a disposizione un capitale di 1.000 euro da voler investire sul forex, ossia sul mercato dei cambi in valuta (coppie valutarie).

    Senza l’applicazione della leva finanziaria, la forza di acquisto, ossia l’esposizione dell’investitore, sarà proprio pari a 1.000 euro. In caso di aumento del 10%, l’investitore incasserà un potenziale profitto di 100 euro, senza tener conto di eventuali costi e commissioni del broker.

    Discorso differente, è invece con l’applicazione della leva finanziaria. Supponiamo di avere quindi un capitale sempre di 1.000 euro, da voler investire sulla propria coppia valutaria di interesse e di impostare ipoteticamente una leva (leverage) di 1:10.

    Grazie alla stessa leva sarà quindi possibile controllare un capitale investito di 10.000 euro, pur avendo messo a disposizione sempre 1.000€. Per poter aprire la posizione è tuttavia sempre richiesto un margine, che fa da garanzia per l’impostazione della leva.

    In caso di strategia di investimento riuscita, grazie al leverage il trader riesce ad ottenere un potenziale profitto maggiore. Di contro, in caso di strategia errata, anche le perdite subite potrebbero essere molto più alte rispetto ad una perdita senza l’utilizzo della leva.

    Leva finanziaria e margine

    Un concetto strettamente collegato alla leva finanziaria è il margine. Di cosa si tratta? Come esposto in precedenza, è semplicemente la percentuale del capitale richiesta dal broker per poter aprire una determinata posizione.

    Se in altri termini il capitale disponile non copre l’importo dell’investimento ed il margine operativo (se ovviamente si applica anche la rispettiva leva finanziaria), allora la posizione non può essere aperta. Il margine richiesto ci ricorda quindi la presenza di un maggior rischio.

    Il margine non è ovviamente un dato fisso, visto che può variare da broker a broker sulla base anche della leva finanziaria impostata. Per fare un rapido esempio, una leva finanziaria 1:10 ha un rapporto di leva pari a 10 ed un margine del (100/10) 10%.

    Leva finanziaria nel forex trading

    Come anticipato in precedenza, la leva finanziaria è un potente strumento che può essere utilizzato con tutti gli strumenti finanziari, anche se è noto soprattutto in associazione al mercato dei titoli azionari ed a quello del forex trading (cambi in valuta).

    Seppur il leverage possa essere impostato a propria discrezione, esistono dei limiti massimi che non possono essere superati. Ciò per garantire una minima protezione agli investitori, soprattutto retail e se alle prime armi, evitando che perdano più di quanto possano permettersi.

    Secondo le ultime direttive europee, i migliori broker forex possono offrire attualmente una leva finanziaria sul forex fino ad un massimo di 1:30, con un rapporto di leva pari a 30 e quindi con un livello di margine del 3,33% (richiesto per aprire la posizione).

    Leva finanziaria: formula e calcolo

    Passiamo a questo punto al calcolo della leva finanziaria, partendo proprio dalla sua formula matematica. Come dedotto, per calcolare il leverage non sono richiesti passaggi matematici complessi ed il tutto può essere riassunto con questa formula:

    Leva finanziaria = capitale investito / capitale proprio

    In questo caso il capitale investito è da intendersi come reale esposizione all’investimento, mentre il capitale proprio è il capitale che si ha a disposizione in quel determinato momento per aprire la posizione sul mercato (si consideri sempre anche il margine operativo).

    A questo punto, la percentuale del movimento di prezzo (ossia la variazione) x la dimensione del lotto investito x il leverage, dà successivamente il valore del profitto (se la coppia in valuta, considerando il forex, ha subito variazioni in aumento), o di perdita nel caso opposto.

    Per fare un rapido esempio, ipotizziamo di operare su un’esposizione da 10.000 unità sulla coppia in valuta EUR/JPY e che la stessa subisca una variazione positiva dell’1%. In questo caso, ipotizzando l’impostazione di una leva ad 1:10, allora il potenziale profitto sarà di 100 euro.

    Il calcolo che deve essere effettuato è 1% x 10.000 x 1:10, ossia 100. Discorso speculare può farsi in caso di crollo dei prezzi. Se ad esempio la variazione di prezzo della coppia EUR/JPY è del -1%, invece di avere un profitto maggiorato, si avrà una perdita maggiorata.

    Migliori broker forex con leva finanziaria

    A permetterti di attuare strategie sul forex (o in generale su altri mercati) con la leva finanziaria, sono i migliori broker di trading online. Mettono a disposizione piattaforme rapide, semplici e facili da utilizzare, anche se sei un trader alle prime esperienze.

    Non tutte le piattaforme possono tuttavia considerarsi professionali e con tutte le carte in regola. Opta solamente su operatori regolamentati, con reali licenze, ma soprattutto che rispettano i limiti sul leverage imposti dalle direttive territoriali (nel nostro caso in Europa).

    Un primo broker degno di nota, con il quale puoi impostare investimenti con la leva finanziaria, è LiquidityX. Ti permette di iniziare con un conto demo gratuito, gestibile anche tramite applicazione. Puoi settare il leverage in un solo clic dal tuo portafoglio ordini.

    Citiamo LiquidityX perché è una delle piattaforme più intuitive sul mercato, senza costi fissi (si applicano bassissimi spread) e con un ottimo servizio di segnali forex. Con gli stessi puoi ottenere indicazioni erogate da un team di esperti in materia, sui principali asset di scambio.

    Clicca qui per testare le leva sulla demo LiquidityX

    Una seconda piattaforma professionale, anche in questo caso regolamentata in UE, è quella di Capex. Ti permette di iniziare con un deposito reale molto basso, a partire da 100 euro e di impostare la leva finanziaria sugli strumenti di tuo interesse.

    Se sei agli inizi e vuoi ottenere informazioni su cos’è, come funziona e come utilizzare la leva finanziaria, non perdere il corso completo proposto dalla Capex Academy. È gratuito, non richiede alcun abbonamento e puoi accedervi direttamente dalla pagina ufficiale con il link in basso.

    Clicca qui per conoscere la leva finanziaria sulla accademia di Capex

    Effetti della leva finanziaria: vantaggi e rischi

    Prima di procedere con le conclusioni, è bene focalizzare l’attenzione sugli effetti e sui principali vantaggi e svantaggi della leva finanziaria. Come detto finora, il leverage permette di aumentare idealmente la liquidità a disposizione, pur non possedendola.

    Avendo a disposizione 100 euro di liquidità reale da poter investire, con l’effetto leva la stessa liquidità (o meglio il potenziale della stessa) viene amplificato. A risultare amplificati sono ovviamente anche gli effetti sui risultati, che possono essere positivi o negativi.

    Quali sono i vantaggi della leva finanziaria? A seguire alcuni punti:

    • permette di esporsi pur non avendo a disposizione grossi capitali;
    • può essere impostata in autonomia, utilizzando le migliori piattaforme forex;
    • non ha alcun costo aggiuntivo fisso se viene applicata;
    • non richiede l’applicazione di complesse operazioni;
    • permette (in caso di strategia vincente) di aumentare il potenziale profitto.

    Quali sono i rischi della leva finanziaria? Ecco alcuni punti:

    • genera (in caso di strategia sbagliata) l’aumento del potenziale di perdita;
    • richiede sempre la considerazione del rischio;
    • richiede sempre un margine per poter aprire la posizione, in aggiunta al capitale stabilito per l’investimento.
    Leva finanziaria

    Considerazioni finali

    Con la guida odierna abbiamo messo in evidenza tutte le informazioni più importanti per conoscere lo strumento della leva finanziaria. I paragrafi iniziali sono stati dedicati ad aspetti introduttivi e su cosa sia il leverage.

    Abbiamo successivamente focalizzato l’attenzione sul suo funzionamento e su come calcolare la leva finanziaria nel forex, così come su tutti gli altri mercati di interesse. Ricorda in ogni caso come la leva possa cambiare da strumento a strumento (massimo 1:30 sul forex).

    Per completezza sono infine stati indicati i migliori broker con i quali poter testare le tue strategie con leverage, anche partendo da un ottimo account demo illimitato. Uno conto forex demo fra i più professionali, è proprio quello di LiquidityX.

    Con lo stesso puoi iniziare senza alcun impegno finanziario, ossia senza deposito obbligatorio, avendo a disposizione denaro virtuale per provare le tue tecniche di investimento. Puoi procedere fin da subito cliccando il link in basso, anche dal tuo smartphone.

    Clicca qui e testa la leva finanziaria sul conto demo gratuito

    Leggi anche:

    FAQ

    Cosa si intende per leva finanziaria?

    La leva finanziaria è uno strumento che permette all’investitore di esporsi in modo maggiorato a parità di liquidità di un investimento senza l’utilizzo del leverage. Maggiori info nella nostra guida.

    Come si calcola la leva finanziaria?

    Nella nostra guida completa abbiamo indicato in modo dettagliato la formula della leva finanziaria, proponendo altresì alcuni esempi concreti sull’applicazione del leverage sul forex e nel trading in generale.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]

    L'articolo Leva finanziaria nel forex trading: cos’è e come funziona proviene da CorsoForexTrading.net.

    ]]>
    https://www.corsoforextrading.net/leva-finanziaria/feed/ 0
    Migliori libri forex: classifica top 10 https://www.corsoforextrading.net/migliori-libri-forex/ https://www.corsoforextrading.net/migliori-libri-forex/#respond Tue, 08 Nov 2022 22:23:50 +0000 https://www.corsoforextrading.net/?p=3300 Pubblicato: 3 Dicembre 2022 di FrancescoPresentiamo oggi un approfondimento mirato sui migliori libri forex, ossia testi che puoi utilizzare per accrescere le tue competenze sul trading forex. Se sei un investitore alle prime armi, è bene che tu comprenda l’importanza di una corretta formazione. Uno degli errori più comuni, commessi soprattutto da trader inesperti, è …

    L'articolo Migliori libri forex: classifica top 10 proviene da CorsoForexTrading.net.

    ]]>
    Pubblicato: 3 Dicembre 2022 di Francesco

    Presentiamo oggi un approfondimento mirato sui migliori libri forex, ossia testi che puoi utilizzare per accrescere le tue competenze sul trading forex. Se sei un investitore alle prime armi, è bene che tu comprenda l’importanza di una corretta formazione.

    Uno degli errori più comuni, commessi soprattutto da trader inesperti, è quello di buttarsi a capofitto nell’apertura di posizioni sul mercato, senza nessuna strategia mirata, con il rischio di perdere tutto il capitale messo a disposizione.

    Contrariamente da ciò, è bene conoscere nel dettaglio su cosa si va ad investire, nonché le principali tecniche di investimento. Nozioni che puoi conoscere solamente con lo studio, optando su libri forex professionali e scritti da veri esperti in materia.

    Una prima proposta? Sicuramente l’eBook per studiare il forex del broker regolamentato LiquidityX. Per ottenere il libro forex in formato PDF è sufficiente accedere sulla pagina ufficiale tramite il link, effettuare una rapida registrazione e cliccare sull’apposita sezione.

    Clicca qui per ottenere l’eBook forex gratuito di LiquidityX

    Ecco l’elenco preliminare dei migliori libri forex.

    📚 LIBRO FOREX 👤 AUTORE 🏷 DIFFICOTA’
    Trading operativo sul Forex Giacomo Probo Principiati/esperti
    Guida completa al Forex Pierre Antoine Dusoulier Principiati/esperti
    Strategie operative per Forex e Indici Andrea Ronca Principiati/esperti
    Forex per principianti ambiziosi Jelle Peters Principiati/esperti
    Il Forex Daniele Ponzinibbi Principiati/esperti
    Guida tecnico-fondamentale al trading sul Forex Daniele Ponzinibbi e Maurizio Mazzero Principiati/esperti
    Forex Trading per comuni mortali Patrizia Vigiani-Kampka Principiati/esperti
    La Bibbia del Forex David Ruscelli Principiati/esperti
    La mente del trader Giacomo Probo Principiati/esperti
    Forex: la guida completa per i principianti Tom Williams Principiati/esperti

    1. Trading operativo sul Forex (Giacomo Probo)

    Iniziamo la classifica top 10 dei migliori libri forex con “Trading operativo sul Forex: Strategie vincenti per guadagnare sul mercato dei cambi” del noto trader Giacomo Probo, conosciuto nel settore per essere uno degli investitori più seguiti al mondo.

    È sicuramente fra le proposte più interessanti al giorno d’oggi, poiché racchiude al suo interno sia concetti prettamente teorici, che espongono cos’è il forex e come operare, sia aspetti pratici, incentrati ad esempio su esempi concreti e strategie mirate.

    Il libro è adatto a tutte le tipologie di lettori, sia esperti che principianti, poiché accompagna il trader dalle basi, fino a nozioni più avanzate, qualora si voglia approfondire tematiche da vero professionista del trading forex online.

    2. Guida completa al Forex (Pierre Antoine Dusoulier)

    “Guida completa al Forex: Investire e guadagnare sul mercato delle valute” è un secondo libro molto interessante, che puoi valutare se sei alla ricerca di testi per apprendere concetti base sul settore dei cambi valutari, ma anche nozioni più avanzate.

    Il testo è strutturato in diverse sezioni tematiche, che a loro volta trattano le migliori strategie di forex, l’analisi macroeconomica, le tecniche di money management, di gestione del proprio portafoglio e di molti altri aspetti associati al segmento valutario.

    Si presenta quindi come un volume di analisi tecnica e finanziaria, sia per piccoli investitori retail, interessati ad avvicinarsi al forex per la prima volta, sia ad investitori professionisti, che vogliono ottenere nuove competenze analitiche ed operative in materia.

    3. Strategie operative per Forex e Indici (Andrea Ronca)

    Anche questo libro è una proposta adatta per tutte le tipologie di trader, ottima per avvicinarsi per la prima volta al mondo del forex trading. Il volume spiega in modo dettagliato gli aspetti preliminari, permettendoti di ottenere basi solide di partenza.

    Si compone successivamente di una selezione di 40 strategie di trading ottimizzate e spiegate passaggio dopo passaggio. Ciò significa che ogni step è spiegato in modo dettagliato, anche grazie all’uso di grafici ed immagini esplicative.

    Avrai inoltre la possibilità di conoscere il significato di alcuni termini di Borsa generici, come ad esempio stop loss, take profit, timeframe, così come l’uso dei principali indicatori analitici per studiare le coppie in valuta di tuo interesse.

    4. Forex per principianti ambiziosi (Jelle Peters)

    Continuiamo la classifica ai migliori libri forex con “Forex per principianti ambiziosi”, scritto da uno degli esperti del mercato dei cambi valutari più conosciuti in Spagna, così come nel resto del mondo, ossia Jelle Peters, fondatore di molte iniziative sul settore del trading.

    Il testo ti permette di conoscere a fondo il mercato valutario, con tutte le sue sfaccettature e le potenzialità. Come intuibile dal titolo, è una risorsa adatta soprattutto ai principianti, poiché aiuta ad evitare molti degli errori commessi dai trader inesperti.

    Puoi inoltre imparare le nozioni essenziali per iniziare a fare trading sul forex in modo del tutto autonomo, trovando la strategia di negoziazione più adatta alle tue esigenze operative e di investimento sul mercato dei cambi (procedendo con sempre più indipendenza).

    5. Il Forex (Daniele Ponzinibbi)

    Daniele Ponzinibbi è uno degli autori di libri sul forex (ed anche sul trading online) più conosciuti al mondo e nel corso della sua carriera ha scritto tantissimi testi, fra i quali anche “Il Forex. Con test di autovalutazione in ogni capitolo”.

    Il testo mette in chiara luce i concetti base sul mondo del trading forex, ma anche nozioni più avanzate sui diversi approcci che possono essere associati al mercato delle coppie in valuta più conosciute ed ovviamente più scambiate dai trader.

    La risorsa, come da titolo, è molto incentrata sull’apprendimento. Grazie alla presenza di test valutativi, che possono essere svolti in modo del tutto autonomo, puoi fissare meglio concetto dopo concetto, prima di passare alle informazioni più complesse.

    6. Guida tecnico-fondamentale al trading sul Forex (Daniele Ponzinibbi e Maurizio Mazzero)

    “Guida tecnico-fondamentale al trading sul Forex” è un manuale completo, adatto sia ad esperti del settore che da trader alle prime armi, per capire dalla A alla Z tutti i fondamenti più importanti del mercato dei cambi in valuta.

    La presenza di due autori di spicco ha permesso la creazione di un libro forex incentrato sia sugli aspetti teorici che su quelli pratici. Nel dettaglio, Ponzinibbi tratta approfondimenti mirati su cosa sia il forex, sulla storia e sul cambiamento nel sistema finanziario attuale.

    Mazzero, trader ed autore con esperienza, si focalizza invece sulle principali strategie di Borsa da attuare sul mercato dei cambi in valuta. Hai inoltre la possibilità di scoprire come si configurano i migliori indicatori forex, fondamentali per piazzare successivamente strategie a mercato.

    7. Forex Trading per comuni mortali (Patrizia Vigiani-Kampka)

    Se sei alla ricerca di un libro sul trading forex scritto in modo altamente semplificato, allora “Forex Trading per comuni mortali: guida pratica al mercato dei cambi”, è una delle proposte più interessanti, anche se ti stai approcciando a questo settore per la prima volta.

    Il testo si snoda in diverse parti, che trattano argomenti più disparati sul mercato dei cambi, utilizzando tuttavia parole comuni e semplici da comprendere. L’introduzione è dedicata ad aspetti base sul forex e sulla sua evoluzione nel tempo.

    Vengono successivamente approfonditi concetti sull’analisi tecnica, analisi fondamentale, sulle metodologie di negoziazione più efficaci, fino ad arrivare ai sistemi di accumulo, anche partendo da capitali molto bassi. Completa il tutto, una sezione interessante sul controllo emotivo.

    8. La Bibbia del Forex (David Ruscelli)

    “La Bibbia del Forex: il testo completo per investire nei mercati finanziari delle valute”, è un libro sul forex trading moderno, scritto da un professionista del settore. Ti accompagna dalle basi del forex trading, fino ai concetti più avanzati, permettendoti di ottenere informazioni rilevanti.

    Il volume è strutturato in diversi paragrafi ed ognuno è dedicato ad un concetto specifico ed ovviamente collegato a quello successivo. Con questo libro puoi quindi partire dai concetti pillar del trading forex ed immergerti nel mercato dei cambi con parole semplici ed adatte a tutti.

    A renderlo differente rispetto alla concorrenza, è soprattutto la presenza di tantissimi esempi pratici che, accostandosi a quelli teorici, permettono di fissare i contenuti in modo più duraturo, così da poterli mettere in pratica in modo autonomo.

    9. La mente del trader (Giacomo Probo)

    Giacomo Probo propone un altro libro avvincente, adatto in generale al settore del trading online (quindi su tutti gli strumenti finanziari), ma che spiega anche come investire nel forex. Un volume facile da leggere ed alla portata di tutti.

    “La mente del trader. Trading vincente senza farsi condizionare dalle emozioni”, si focalizza prettamente sulla gestione delle proprie emozioni, ossia un’aspetto che molto spesso influenza le strategie operative, soprattutto dei trader forex alle prime armi.

    Anche il mondo del forex richiede la dovuta attenzione ed è importante imparare ad operare senza lasciarsi condizionare da paure, stress ed altre componenti emotive. Giacomo Probo ci spiega come procedere, proponendo tanti esempi pratici, nonché numerose nozioni teoriche.

    10. Forex: la guida completa per i principianti (Tom Williams)

    “Forex: la guida completa per i principianti”, chiude la nostra classifica ai migliori libri forex, adatti anche ad utenti alle prime esperienze. Tom Williams è uno dei trader più seguiti ed apprezzati al mondo, con anni di esperienza nel settore del trading forex.

    Con la stesura di questo libro ha messo a disposizione di tutti le sue competenze in materia, offrendo concetti in chiave moderna ed al contempo di facile comprensione. Ottimo per imparare le basi del forex, da approfondire successivamente con altri manuali, o con eventuali corsi forex.

    I capitoli iniziali sono completamente incentrati sul significato di forex e su cosa si intenda per mercato valutario. Vengono poi approfonditi nel dettaglio i cambi più importanti e con maggior volume di trading, fino ad arrivare a strategie e tecniche di trading online.

    migliori libri forex

    Migliori libri forex: conclusioni

    Giunti al termine del nostro approfondimento, è possibile chiedersi in conclusione se utilizzare i migliori libri forex convenga e se si perché farlo. Gli stessi ti permettono sicuramente di ottenere basi solide e di approfondire anche concetti più complessi, attinenti ad esempio strategie.

    D’altro canto, sappiamo benissimo che quando un trader si avvicina per la prima volta al settore del trading forex, sente sempre la necessità di iniziare senza grossi impegni finanziari. È per questo che abbiamo proposto l’eBook a costo zero di LiquidityX in via preliminare.

    Con lo stesso libro puoi ottenere concetti sul forex senza sborsare un centesimo, così come segnali forex sempre aggiornati, potendo altresì mettere in pratica le strategie imparate con il comodo account demo, gestibile anche tramite una delle migliori app forex, ossia app LiquidityX.

    Ottenuti i concetti base sul trading forex, puoi a tua discrezione decidere di accrescere le tue competenze, abilità e metodologie operative, acquistando uno o più testi descritti nell’articolo. Investire sulla formazione, soprattutto in questo settore, è sempre un punto a tuo favore.

    Clicca qui per ottenere il libro forex gratuito di LiquidityX

    Scopri di più sui migliori forex VPS

    Migliori libri forex – FAQ

    Quali libri leggere per iniziare a fare Trading Forex?

    Per iniziare a fare trading forex devi scegliere libri facili da capire, in grado di accompagnarti dai concetti base sul mondo dei cambi in valuta, fino ai concetti più avanzati, su strategie operative, tecniche di investimento e modalità operative sulle principali coppie valutarie.

    Quali sono i migliori libri Forex?

    All’interno della nostra guida abbiamo indicato una classifica top 10 con i migliori libri forex attuali. Un ottimo eBook, ottenibile a costo zero e che ti permette di conoscere tutto sul settore del forex, è il libro proposto dal broker regolamentato LiquidityX, il quale propone anche un ottimo account demo per iniziare.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]

    L'articolo Migliori libri forex: classifica top 10 proviene da CorsoForexTrading.net.

    ]]>
    https://www.corsoforextrading.net/migliori-libri-forex/feed/ 0
    Le 10 Migliori Strategie di Forex Trading https://www.corsoforextrading.net/migliori-strategie-forex/ https://www.corsoforextrading.net/migliori-strategie-forex/#respond Sat, 05 Nov 2022 01:50:00 +0000 https://www.corsoforextrading.net/?p=226 Pubblicato: 28 Novembre 2022 di claudioScopriamo quali sono le 10 migliori strategie Forex per un Trading professionale e potenzialmente redditizio. In tanti si avvicinano al mercato valutario per muovere i primi passi nel mondo degli investimenti, tuttavia in pochi adottano strategie davvero certificate. Ecco perché noi di CorsoForexTrading abbiamo deciso di scrivere una guida con …

    L'articolo Le 10 Migliori Strategie di Forex Trading proviene da CorsoForexTrading.net.

    ]]>
    Pubblicato: 28 Novembre 2022 di claudio

    Scopriamo quali sono le 10 migliori strategie Forex per un Trading professionale e potenzialmente redditizio.

    In tanti si avvicinano al mercato valutario per muovere i primi passi nel mondo degli investimenti, tuttavia in pochi adottano strategie davvero certificate. Ecco perché noi di CorsoForexTrading abbiamo deciso di scrivere una guida con le 10 migliori strategie Forex, selezionate sulla base della loro popolarità tra i professionisti e per la facilità del settaggio.

    SUGGERIMENTO INIZIALE: un supporto di grande qualità per tutti coloro che decidono di seguire una strategia di investimento riguarda i segnali di trading. Si tratta di indicazioni elaborate da veri esperti che arrivano al cliente in tempo reale. Al loro interno ci sono tutte le informazioni su come e dove investire, ecco perché molti principianti non riescono a fare a meno di questo eccellente servizio!

    Uno dei migliori servizi di segnali forex è quello gratuito di LiquidityX che ha dimostrato nel tempo di essere davvero affidabile. Possiamo anche testarlo su conto demo, utilizzando denaro virtuale, basterà cliccare nel link qui sotto:

    Clicca qui per richiedere i segnali forex gratuiti di LiquidityX

    Ecco quali sono le 10 migliori strategie Forex con tutte le rispettive caratteristiche salienti:

    🥇 STRATEGIA 📊 ORIZZONTE TEMPORALE 💰 CAPITALE MINIMO
    PRICE ACTION Scalping €100
    SCALPING RSI Scalping €100
    BREAKOUT Day Trading €200
    PULLBACK Day Trading €200
    NEWS TRADING Day Trading €200
    TRENDLINE Swing Trading €200
    MOMENTUM Swing Trading €200
    FIBONACCI Swing Trading €500
    CARRY TRADE Lungo termine €1.000
    LA GABBIA Lungo termine €1.000
    Migliori Strategie Forex

    Analizziamo adesso le caratteristiche di ognuna, buona lettura!

    1. Price Action

    Ecco la strategie di Forex Trading più completa ed utilizzata in assoluto: la Price Action.

    Si tratta di una metodologia che studia l’andamento dei prezzi nel grafico per determinare zone di congestione che si tradurranno in occasioni di entrata a mercato. In altre parole, importanti livelli di prezzo, simili ai Pivot Point, da monitorare poiché daranno il via ad una esplosione di volatilità.

    Incentrati quasi esclusivamente sull’analisi grafica e sui principi di analisi tecnica, raramente i Traders che adottano questa strategia si rivolgono alle news macroeconomiche.

    Utilizzabile su tutte le principali valute mondiali, viene scelta principalmente per lo scalping o al massimo per il Day Trading. Gli indicatori a supporto sono molteplici, volumi e RSI su tutti, utilissimi per identificare al meglio i punti di entrata ed uscita dal mercato.

    PRO:

    • Strategia molto diffusa
    • Ottime indicazioni suo breve periodo
    • Utilizzabile con numerosi indicatori
    • Indicazioni precise ed accurate

    CONTRO:

    • Non considera le varianti macroeconomiche

    2. Scalping RSI

    Come dice il termine stesso, la strategia Forex Scalping RSI è adatta per gli Scalper, una tipologia di Trader caratterizzata da velocità e nervi saldi.

    Il principale indicatore di questa strategia è il noto RSI, ovvero Relative Strenght Index. Si tratta di un modello matematico in grado di elaborare le zone di ipercomprato ed ipervenduto e la sua lettura è molto semplice:

    • 0 – 30, ipervenduto: opportunità di entrata a mercato BUY
    • 70 – 100, ipercomprato: opportunità di entrata a mercato SELL

    Impostando il Timeframe della nostra piattaforma su periodi brevi, come M5 o M15, ci saranno numerose opportunità di entrata a mercato da sfruttare.

    Ovviamente suggeriamo di utilizzare Broker con spread bassi, altrimenti il nostro profitto netto sarà limitato.

    PRO:

    • Facile utilizzo
    • Richiede poco tempo da dedicare
    • Applicabile anche solo con €100

    CONTRO:

    • Rumors di mercato da filtrare

    3. Breakout Strategy

    Questa ottima strategia di Forex trading rientra tra le migliori in assoluto in quanto è molto utilizzata dai professionisti ed il suo utilizzo è molto chiaro ed immediato.

    Come dice il termine “breakout” si basa sulla rottura di una tendenza da parte del prezzo. Quindi, innanzitutto occorre circoscrivere il prezzo all’interno di un range. Per farlo possiamo utilizzare i seguenti indicatori:

    • Adx
    • Bollinger
    • Ichimoku

    Definito il range, andremo ad operare solo quando il prezzo romperà uno dei due margini, per proseguire la tendenza.

    I tempi di esecuzioni sono più lunghi dello scalping, in questo caso il Day Trading va benissimo. Anche il range stesso, essendo più ampio, richiede un capitale maggiore e suggeriamo di praticare questa tecnica con non meno di €200.

    A conferma del segnale di rottura (Breakout) suggeriamo di dare uno sguardo ai Volumi. In caso di convergenza, sarà possibile entrare a mercato con un buon margine di chiudere in profitto.

    PRO:

    • Ottimi segnali di entrata a mercato
    • Timing ben definito
    • Possibilità di conferma con altri indicatori

    CONTRO:

    • Tempi di esecuzione che si dilatano se il mercato entra in stallo

    4. Pullback

    Questa strategia Forex è perfetta per sfruttare tutte le correzioni di prezzo che avvengono nel grafico.

    Partendo da un Trend ben definito, ciclicamente il prezzo tende a rallentare la sua corsa e testare alcuni specifici livelli, prima di riprendere la sua marcia. Il Pullback identifica proprio zone definite dall’analisi tecnica dove il prezzo va a “testare” la forza della sua spinta rialzista/ribassista.

    Esempio pratico: in un Trend rialzista occorre identificare dei livelli di supporto e resistenza e tenere gli occhi ben aperti ogni volta che il prezzo inizia a testarli.

    Quando inizia la correzione ed il livello di prezzo tocca il supporto, ci prepariamo ad entrare a mercato LONG poiché sappiamo che il Pullback è solo una correzione e non un cambio di tendenza.

    A supporto di ciò occorre guardare i Volumi per la conferma che la spinta rialzista dei compratori non si è esaurita. Non appena il prezzo riprenderà a salire entreremo a mercato con un BUY. 

    Occorre ovviamente fare molta pratica per allenare il nostro occhio a riconoscere il Pullback, ecco che un conto forex come quello offerto da eToro è perfetto per le nostre esigenze: gratuito e senza vincoli, ottimo per imparare le migliori strategie Forex.

    PRO:

    • Segnali di entrata molto accurati
    • Volumi a supporto
    • Movimenti negoziabili in Day Trading

    CONTRO:

    • Necessità di allenamento per riconoscere tali segnali

    5. News Trading

    Entriamo adesso in un campo diverso dall’analisi grafica per definire cosa sono e come lavorano i cosiddetti News Traders.

    Questa metodologia si basa esclusivamente sull’analisi fondamentale e le relative News macroeconomiche che vengono rilasciate quotidianamente.

    Un traders di questa tipologia entra a mercato solo quando c’è il rilascio della News al fine di sfruttare a proprio vantaggio la movimentazione che ne scaturisce. 

    Un esempio: un rialzo dei tassi di interesse imposti dalla FED provocherà, con buona probabilità, un forte aumento del Dollaro anche nell’ordine di 100 pips in un’ora.

    Le coppie valutarie più adatte a questa strategia sono le Majors: Euro, Dollaro e Sterlina su tutte.

    Per fare Trading con questa strategia Forex occorre dotarsi di un Broker con piattaforma efficiente, senza requotes o spread variabili che schizzano nelle fasi più volatili.

    PRO:

    • Alta efficacia
    • Poco tempo da dedicare
    • Settaggio degli ordini pendenti pratico

    CONTRO:

    • Eccessiva volatilità seguita al rilascio delle principali News

    6. Trendline

    La strategia Forex denominata Trendline è ottima per coloro che si definiscono Swing Traders, con operazioni chiuse nel giro di 2, 3 o anche 4 giorni.

    Infatti la metodologia alla base di questa tecnica di investimento consiste nel seguire il Trend in corso, a patto che sia ben definito, ed entrare a mercato a favore di Trend.

    Cosa significa? Molto semplice: un Trend rialzista prevede solo operazioni Buy ed un Trend ribassista solo operazioni Sell. 

    Non vengono quindi considerati aspetti di analisi fondamentale o indicatori specifici per il Trading a breve termine. L’unico, utilizzato da alcuni, è il MACD che serve a confermare la ripresa del Trend in corso.

    Per adottare al meglio questa strategia occorre un capitale di qualche centinaia di Euro, poiché le operazioni hanno un range abbastanza ampio (anche di 40/50 pips) e quindi non possiamo impostare Stop Loss troppo stretti.

    PRO:

    • Alta percentuale di operazioni a Target
    • Facile da analizzare a livello grafico
    • Ottimale per il Trading automatico

    CONTRO:

    • Stop Loss da ottimizzare al meglio per evitare brutte sorprese

    7. Momentum

    Con il termine Momentum facciamo riferimento ad una strategia Forex basata sul medio termine che ha la finalità di catturare più movimenti di mercato possibili.

    In sostanza il Momentum include sia il Breakout che il Pullback, dal momento che questi Traders sono disposti anche a mantenere le posizioni aperte in Overnight per sfruttare tutte le correzioni.

    Aspetto basilare di questa strategia è la definizione corretta di livelli di supporto e resistenza, dai quali elaborare zone di ipercomprato e ipervenduto. In questo modo sarà possibile entrare a mercato a favore di Trend o approfittando di una correzione.

    Quali indicatori sono utilizzati a supporto del Momentum? Lo stocastico RSI impostato su Timeframe H4 o D1 ed il MACD per misurare l’intensità del Trend.

    Risulta chiaro che per utilizzare questa strategia Forex occorre un Broker con basse commissioni Overnight. 

    PRO:

    • Strategia completa
    • Numerosi indicatori a supporto
    • Ampi margini di profitto in termini di Pips

    CONTRO:

    • Costi di Overnight da considerare

    8. Fibonacci

    Tra le migliori strategia Forex dobbiamo assolutamente considerare il Trading con Fibonacci. Stiamo parlando di una teoria sviluppata da Leonardo Fibonacci, genio matematico Pisano vissuto nel 1200.

    La sua successione aurea si basa su una formula matematica complessa, volta a definire le giuste proporzioni nell’universo. Una teoria senza dubbio ambiziosa ripresa secoli dopo da economisti e studiosi di analisi tecnica.

    Il risultato? Eccellente! La successione Fibonacci si basa su valori che inseriti nel grafico offrono ottimi spunti di entrata a mercato e sono migliaia i Traders nel mondo ad utilizzare questa tecnica.

    A metà tra un indicatore e una vera e propria strategia di Trading, Fibonacci è molto utilizzato dai professionisti soprattutto nel mercato Forex. Valute come Eur/Usd o Gbp/Usd rispettano molto bene le regole della successione aurea.

    Considerato un indicatore di nicchia, ormai gode di ampia diffusione tanto che le principali piattaforme l’hanno inserito tra gli indicatori selezionabili.

    PRO:

    • Efficacia testata negli anni
    • Molto utilizzato dai professionisti
    • Indicatore presente su ogni MT4

    CONTRO:

    • Non adatto per lo scalping
    • Necessità di saperlo settare al meglio

    9. Carry Trade

    Usciamo dall’ambito delle strategie Forex legate all’analisi tecnica e grafica per parlare del Carry Trade.

    Obiettivo del Carry Trade è quello di sfruttare la differenza dei tassi di interesse delle varie valute. In termini pratici, si “prende a prestito” moneta di uno Stato con tassi di interesse bassi, per poi investire il denaro sulle valute di Stati con tassi decisamente più alti.

    Si tratta di una sorta di arbitraggio che si basa sul differenziale dei tassi di interesse, quindi presenta rischi estremamente limitati. Tuttavia c’è una controindicazione per i Traders cosiddetti “retail”: l’ampio capitale che si necessita per una strategia Forex di questo tipo.

    Spesso la differenza tra i tassi è molto ridotta, bisognerà quindi investire un capitale considerevole per ottenere un buon profitto. certo, se disponiamo di €5.000 o anche più allora il Carry Trade potrebbe rivelarsi estremamente redditizio!

    Negli ultimi anni la tendenza principale è stata data dallo Yen Giapponese come valuta presa a prestito, per poi allocare il capitale su valute più redditizie come il Dollaro.

    PRO:

    • Trattasi di un arbitraggio
    • Molto utilizzato dalla banche d’affari

    CONTRO:

    • Necessita di ampi capitali
    • Richiede una profonda conoscenza dei tassi valutari

    10. La Gabbia

    Questa strategia Forex denominata La Gabbia è tra le migliori in assoluto per il Trading di opzioni

    Il suo funzionamento si basa sull’utilizzo delle due opzioni disponibili:

    • Call
    • Put

    Come prima cosa andremo a delimitare il prezzo di una coppia valutaria all’interno di un range. Per fare ciò l’indicatore ADX è perfetto. Dopo aver delimitato punti di massimo e di minimo andremo ad impostare le nostre opzioni.

    Quindi, una Call sul supporto ed una Put sulla resistenza. In questo modo andremo ad “ingabbiare” il prezzo fino alla scadenza delle opzioni. Una delle due si chiuderà in profitto e compenserà la perdita registrata dall’altra opzione.

    Il guadagno è minimo tuttavia ha il vantaggio di essere “certo”, a patto di inglobare per bene il prezzo all’interno della gabbia.

    Discorso simile possiamo farlo con il Trading CFD, variando il lottaggio dell’operazione che ci sembra più probabile ed ottenere così un profitti sul Trade chiuso in negativo.

    PRO:

    • Strategia simile ad un arbitraggio
    • Perfetta per il trading di opzioni

    CONTRO:

    • Occorre un occhio molto allenato

    Come utilizzare le strategie di Forex sul Trading?

    Adesso che abbiamo le idee chiare circa le basi del forex trading e le migliori strategie da applicare nel mercato valutario, è opportuno fornire alcuni utilissimi consigli per applicarle al meglio. A tal riguardo è utile prendere parte ad uno dei migliori corsi sul Forex al fine di avere una base teorica solida.

    Come prima cosa si rende necessario avere le idee chiare sul Forex e sulle regole che determinano il funzionamento del mercato valutario, il più grande e liquido al mondo.

    Ebook

    La soluzione ci viene offerta da LiquidityX, grazie ad un percorso formativo completo ed efficace, usufruibile dopo la registrazione. Stiamo parlando di una vera e propria accademia di Trading, perfetta per i principianti dove spiega per bene come investire nel Forex in pochi passi e con termini chiari.

    Il corso viene anche riassunto sotto forma di Ebook, scaricabile in formato PDF. Una soluzione comoda per iniziare a studiare la teoria! Questo libro digitale offre un linguaggio chiaro, adatto ai principianti, ed è ricco di esempi pratici. Senza dimenticare che è completamente gratuito, per scaricare basterà completare una veloce registrazione indicando una Email valida:

    Clicca qui per scaricare subito l'Ebook gratuito di LiquidityX

    Segnali di trading

    I segnali di trading sono indicazioni su condizioni di mercato favorevoli per il trader. Il trader che le riceve può decidere di seguire oppure no (non si tratta quindi di trading automatico).

    Conviene fare trading con i segnali? Tutto dipende da chi li elabora. Se si tratta di un vero esperto, allora decisamente sì. Ovviamente se chi crea i segnali non è un esperto di forex, i risultati possono essere molto deludenti.

    Utilizzare il servizio di segnali forex giusto può letteralmente fare la differenza, ecco perché è importante esaminare lo storico di un servizio di segnali prima di cominciare a seguirlo. Per chi vuole andare a colpo sicuro, meglio affidarsi ad un servizio veramente famoso per la sua affidabilità e per di più completamente gratuito, come quello di LiquidityX:

    Clicca qui per richiedere i segnali di LiquidityX

    migliori strategie forex

    Conclusioni

    In questa guida noi di CorsoForexTrading abbiamo illustrato con chiarezza quali sono le 10 migliori strategie Forex da applicare per un Trading vincente.

    Abbiamo selezionato strategie adatte per ogni tipologia di investitore, sia per orizzonte temporale che per capitale da investire.

    Un ultimo suggerimento? Testare ognuna delle 10 strategie su conto Demo, con denaro virtuale, per vedere quella che ci piace di più e soprattutto per carpirne tutti i segreti operativi! Ecco la tabella con i migliori Broker Forex in Italia:

    Piattaforma: liquidityx
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso gratuito
  • Trading Central
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Formazione gratuita
  • Consulente personale
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    FAQ

    Quali sono le migliori strategie per il Forex Trading?

    Le più utilizzate in assoluto sono la Price Action, lo scalping RSI ed il Breakout. Nella nostra guida la lista completa con le migliori 10.

    Come scegliere la migliore strategia Forex?

    Bisognerò considerare il tempo da dedicare all’investimento, il capitale da investire ed il Target che desideriamo raggiungere.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]

    L'articolo Le 10 Migliori Strategie di Forex Trading proviene da CorsoForexTrading.net.

    ]]>
    https://www.corsoforextrading.net/migliori-strategie-forex/feed/ 0
    Migliori 10 Indicatori Forex Trading affidabili: Elenco 2022 https://www.corsoforextrading.net/migliori-indicatori-forex/ https://www.corsoforextrading.net/migliori-indicatori-forex/#respond Sat, 05 Nov 2022 01:15:00 +0000 https://www.corsoforextrading.net/?p=200 Pubblicato: 10 Novembre 2022 di claudioIn questa guida scopriremo quali sono i 10 migliori indicatori Forex che ogni Trader dovrebbe conoscere per investire con successo nel mercato valutario. Gli indicatori di trading sono strumenti tecnici utilizzati dai trader per analizzare e prevedere i movimenti del mercato. Questi indicatori utilizzano dati storici e calcoli matematici per …

    L'articolo Migliori 10 Indicatori Forex Trading affidabili: Elenco 2022 proviene da CorsoForexTrading.net.

    ]]>
    Pubblicato: 10 Novembre 2022 di claudio

    In questa guida scopriremo quali sono i 10 migliori indicatori Forex che ogni Trader dovrebbe conoscere per investire con successo nel mercato valutario.

    Gli indicatori di trading sono strumenti tecnici utilizzati dai trader per analizzare e prevedere i movimenti del mercato. Questi indicatori utilizzano dati storici e calcoli matematici per generare segnali che possono aiutare i trader a decidere quando entrare o uscire da un’operazione.

    È importante che i trader capiscano come funzionano questi indicatori e come possono essere incorporati nella loro strategia di trading. Tuttavia, è anche importante notare che non ci si deve affidare esclusivamente agli indicatori per prendere decisioni di investimento, poiché potrebbero produrre falsi segnali. Infatti, è fondamentale che i trader sperimentino con diversi indicatori e impostazioni per trovare quello che funziona meglio per il proprio stile di trading e per le condizioni di mercato.

    Dove trovare i migliori indicatori per il Forex? Senza dubbio sulla piattaforma Metatrader del broker LiquidityX, la più completa e professionale per l’analisi tecnica e grafica. Al suo interno sono disponibili tutti i principali indicatori, accessibili con pochi click. Suggeriamo a tutti di scaricare una versione demo della MT4 ed iniziare a testarli, senza rischiare nulla:

    Clicca qui per scaricare subito una Metatrader gratuita

    Quali sono i migliori indicatori Forex? Ecco una tabella con i 10 più utilizzati dai traders di tutto il mondo:

    🎯 INDICATORE ⭐ TIMEFRAME 🏆 AFFIDABILITA’
    Medie Mobili Scalping ⭐⭐⭐⭐⭐
    Relative Strenght Index Scalping ⭐⭐⭐⭐⭐
    MACD Day Trading ⭐⭐⭐⭐⭐
    Stocastico Day Trading ⭐⭐⭐⭐⭐
    Fibonacci Swing trading ⭐⭐⭐⭐⭐
    Bollinger Swing Trading ⭐⭐⭐⭐
    Ichimoku Swing Trading ⭐⭐⭐⭐
    Parabolic Sar Long Term ⭐⭐⭐⭐
    ADX Long Term ⭐⭐⭐⭐
    Pivot Point Long Term ⭐⭐⭐⭐
    Migliori Indicatori Forex

    1. Medie Mobili

    L’indicatore Forex più utilizzato è quello delle medie mobili, per via della loro semplicità ed allo stesso tempo dell’efficacia che offre.

    Le medie mobili possono essere di 3 tipologie: semplice, esponenziale e ponderata. Vengono impostate su “periodi” da analizzare ed offrono quindi una media dell’andamento del prezzo preso in esame.

    La modalità di trading più utilizzata è quella di inserire una media mobile veloce (10 periodi) ed una lenta (50 periodi), in modo da ottenere i seguenti segnali operativi:

    • Quando la MM veloce incrocia al rialzo quella lenta: BUY
    • Quando la MM veloce incrocia al ribasso quella lenta: SELL

    Ecco un esempio grafico:

    indicatori forex media mobile

    Specifichiamo che le medie mobili esponenziali e ponderate daranno un peso specifico maggiore agli ultimi periodi presi in considerazione.

    Molto pratico da utilizzare, è uno degli indicatori preferiti dai principianti proprio per la facilità con la quale è possibile settarlo.

    2. Relative Strenght Index

    Tra i migliori Indicatori Forex dobbiamo menzionare il Relative Strenght Index (RSI). La sua forza consiste nella semplicità di utilizzo, dal momento che si basa su 2 livelli:

    • 0 – 30: ipervenduto
    • 70 – 100: ipercomprato

    Misurando la forza relativa del mercato, il nostro RSI ci dirà se l’Asset è attualmente sopravvalutato o sottovalutato. Il segnale che ne deriva è immediato: SELL in caso di ipercomprato e BUY in caso di ipervenduto.

    indicatore forex rsi

    Spesso RSI permette anche di scorgere divergenze con il prezzo reale, anticipando così la fine di un Trend in corso.

    Perfetto per lo Scalping, offre le indicazioni migliori su Timeframe che vanno da M5 fino a M30, quindi con orizzonte temporale a breve termine.

    3. MACD

    Il MACD è uno dei migliori indicatori per il Forex e si compine di due parti:

    • Istogramma
    • Media mobile esponenziale

    La finalità del MACD è quella di rilevare divergenze con il prezzo, anticipando così un’inversione di mercato. Anche la sua lettura nel grafico è molto semplice:

    indicatore macd

    Alcuni Traders utilizzano il MACD come unico indicatore per definire la strategia di Trading, altri invece lo utilizzano a supporto di altre indicazioni provenienti dall’Analisi tecnica.

    Noi di CorsoForexTrading suggeriamo sempre di utilizzarlo con altri indicatori, in questo caso i Volumi saranno utilissimi per la conferma del segnale di acquisto o vendita.

    4. Stocastico

    Molto simile al già citato RSI, lo Stocastico è un indicatore Forex che nasce negli anni ’50 con la finalità di dare indicazioni agli investitori circa le potenziale aree per la “presa di profitto”.

    Con questo termine si indicano livelli dove compratori o venditori hanno esaurito la loro spinta e stanno quindi chiudendo le loro posizioni per monetizzare.

    Anche lo Stocastico ha un range compreso tra 0 e 100:

    indicatore forex stocastico

    Molto popolare nel Forex, esprime con buona precisione la volatilità delle principali coppie valutarie.

    5. Fibonacci

    Ideato dal genio di Leonardo Fibonacci, questa teoria indica che ogni cosa nell’universo tende verso una dimensione ottimale. L’idea è stata poi ripresa anche dagli analisti tecnici che hanno verificato la bontà di questa teoria anche applicata al Forex Trading.

    Molto complessa nella sua formulazione matematica, possiamo riassumere dicendo che il numero perfetto per Fibonacci è 1.618. Anche il prezzo all’interno di un grafico tenderà a muoversi rispettando vari punti-chiave, determinati in precedenza:

    indicatore forex fibonacci

    Nello specifico, in base allo slancio del mercato ci sono altri livelli di Fibonacci quali: 23,6%, 38,2%, 50,0%, 88,6%, 127,0%, 261,8% e così via.

    Occorre fare pratica prima di impostare correttamente Fibonacci nella nostra piattaforma. Ad esempio, specifichiamo con in un trend rialzista occorre posizionare l’indicatore dal basso verso l’alto. Viceversa, in presenza di un Trend ribassista andremo a puntare il cursore nel punto più alto del grafico per poi scorrere verso il basso.

    6. Bollinger

    Ideato da John Bollinger, questo indicatore di Trading è ottimo per delimitare il range di un Asset. Le bande di Bollinger si compongono di 3 aspetti:

    • Deviazione standard rialzista
    • Deviazione standard ribassista
    • Media mobile centrale

    Come possiamo vedere dal grafico questi 3 punti delimitano in modo chiaro l’area operativa del grafico:

    bande di bollinger

    Ne consegue che le deviazioni standard fungeranno da supporto e resistenza, un valore utilissimo per entrare a mercato sulla base di rimbalzi o di Breakout.

    Sono supporti dinamici che vengono ricalcolati sulla base delle ultime figure del grafico. Offrono interessanti spunti per investire a medio termine ed il Timeframe più indicato per questo indicatore è il giornaliero (D1).

    7. Ichimoku

    Ichimoku Kinko Hyo oppure Ichimoku Cloud è uno dei migliori indicatori Forex poiché affidabile e completo.

    Il punto cruciale è definito Kumo Cloud, una sorta di Pivot Point che definisce il Trend in corso ed il contesto del mercato. A livello generale, quando i prezzi sono sopra questo livello parleremo di tendenza rialzista, al contrario di tendenza ribassista:

    indicatore forex ichimoku

    Molto importanti sono anche i cosiddetti Tenkan Sen e Kijun Sen, due medie mobili particolari che offrono indicazioni di entrata a mercato sulla base dei loro incroci (rialzisti o ribassisti).

    La teoria che si cela dietro questo indicatore è particolarmente complessa, anche se poi la sua applicazione pratica è abbastanza intuitiva. Vale la pena scoprirne di più poiché tutti coloro che lo utilizzano per investire nel Forex giurano di trovarlo estremamente utile e preciso nella sue indicazioni.

    8. ADX

    Nel contesto del Forex lindicatore ADX indica la volatilità di una coppia di valute. Offre un range entro il quale si presume che il Cross valutario continui il suo Trend.

    Misurare la volatilità è una tecnica che ci espone al rischio di News macroeconomiche ad alto impatto (Analisi fondamentale), ecco perché occorre sempre utilizzare il nostro ADX con il calendario economico sotto mano.

    indicatore forex adx

    A livello generale, una volatilità alta indica una potenziale inversione del mercato. Discorso inverso in caso di bassa volatilità: trend in corso e scarse occasione di entrata a mercato.

    9. Parabolic Sar

    Il Parabolic Sar è un indicatore Forex utilizzato dagli investitori per definire al meglio l’andamento del mercato.

    Infatti, il prezzo sopra il livello Sar indicherà un mercato rialzista, discorso inverso in caso di prezzo inferiore al Sar:

    indicatore parabolic sar

    Definire la tendenza di un Trend è molto importante, tuttavia questo indicatore offre il meglio se utilizzato insieme ad altri valori, quali i volumi o lo stocastico RSI.

    Non offre quindi un’indicazione chiara ed immediata, eppure i traders più esperti non ne riescono a fare a meno. Suggeriamo pertanto di prendere dimestichezza con il Parabolic Sar al fine di ottimizzare i nostri livelli di entrata ed uscita dal mercato.

    10. Pivot Point

    Ecco uno degli indicatori Forex più popolari ed utilizzati: il Pivot Point. Caposaldo della strategia basata su supporti e resistenze, offre anche utilissimi spunti per la Price Action, una strategia molto popolare nel Forex.

    Il Pivot Point è una zona molto importante nel grafico, in quanto indica un livello di congestione del prezzo che determinerà una spinta rialzista o ribassista:

    pivot point

    Definire al meglio questi punti nel grafico sarà di grande aiuto per investire nel Forex in modo profittevole, in 2 modalità:

    • Buy: rottura rialzista del punto Pivot
    • Sell: rottura ribassista del punto Pivot

    Occorre prestare attenzione ai Pullback e posizionare lo Stop Loss almeno 15 pips sotto il livello di prezzo appena rotto.

    I principianti del Forex utilizzano spesso questi livelli per impostare le prime strategie operative, grazie ad un’ottima facilità di utilizzo combinata a degli ottimi risultati a livello pratico.

    Come fare Trading con gli Indicatori Forex?

    Come abbiamo specificato sarà importante conoscere le basi del forex trading e studiare (anche sui migliori libri forex) ogni singolo indicatore per poi mixarne 2 o 3 per una strategia di Trading completa ed efficace nel lungo periodo.

    Molti indicatori si basano sulla definizione di un livello di prezzo, con l’operatività scandita dalla rottura o dal rimbalzo su quel livello. Tuttavia, nel Forex le coppie valutarie sono numerose e non sempre è possibile tenere sotto osservazione ogni grafico.

    SOLUZIONE: affidarsi ad un broker che offre sia un eccellente corso formativo, per imparare a negoziare con i principiali indicatori, sia un servizio di segnali per ottimizzare il nostro investimento. LiquidityX offre questi due servizi, analizziamoli nel dettaglio:

    • Accademia: un corso completo con il vantaggio di essere disponibile sotto forma di Ebook, scaricabile in formato PDF.
    • Segnali di trading: indicazioni accurate, elaborate da esperti, che dicono come e quando investire al momento giusto.

    Entrambi i servizi sono gratuiti e per richiederli basterà completare la registrazione sul broker;

    Clicca qui per iscriverti gratuitamente su LiquidityX

    Conclusioni

    Una rassegna completa ed aggiornata sui 10 migliori indicatori Forex per un Trading profittevole.

    Noi di CorsoTradingForex abbiamo scritto questa rassegna per aiutare i Traders a fare chiarezza nel vasto mondo degli indicatori ed imparare ad utilizzarli correttamente.

    Terminata la parte teorica, occorre iniziare a fare pratica sul campo! Per fare ciò occorre un conto Demo dove investire sul Forex con denaro virtuale e senza rischi. Di seguito la tabella dove registrarsi in pochi minuti, senza costi, ed iniziare a fare Trading sul Forex:

    Piattaforma: liquidityx
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso gratuito
  • Trading Central
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    FAQ

    Quali sono i migliori indicatori per il Trading sul Forex?

    Molto dipende dalla strategia di Trading utilizzata, tuttavia i più popolari in assoluto sono le media mobile, lo stocastico RSI ed il MACD. La lista completa nella nostra guida.

    Come fare Trading con gli Indicatori Forex?

    Il primo passo è quello di settarli in modo corretto. Successivamente bisognerà confrontare il segnale ricevuto con altri indicatori, per un’ulteriore conferma. Infine, sarà possibile entrare a mercato attraverso la piattaforma di trading.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]

    L'articolo Migliori 10 Indicatori Forex Trading affidabili: Elenco 2022 proviene da CorsoForexTrading.net.

    ]]>
    https://www.corsoforextrading.net/migliori-indicatori-forex/feed/ 0